Home Altri sport

Orienteering: in Cansiglio vincono gli svizzeri

0
Orienteering
Podio maschile Orienteering - Alpago Altipiano del Cansiglio

ALPAGO – CANSIGLIO (BL): Orienteering, giornata di Long oggi ad Alpago, nell’altipiano del Cansiglio. Gli svizzeri Elena Roos e Tobia Pezzati vincono in modo netto la gara odierna. Gli elvetici monopolizzano anche le altre posizioni di alta classifica, soprattutto al femminile con Elisa Bertozzi 2^ (01.21.34 GOLD Savosa) ed Elena Pezzati 3^ (01.24.46 A.S.D. Fonzaso). La migliore delle azzurre è Annarita Scalzotto 4^ (01.29.39 Park World Tour Italia S.S.D) che precede Jessica Lucchetta (Tarzo).

Al maschile 2° posto per Francesco Mariani (01.50.19 Polisportiva ‘g. Masi’), 3° Mattia Debertolis (01.53.40 U.S. Primiero A.S.D.) e 4° Sebastian Inderst (01.53.43 Park World Tour Italia S.S.D.).

I migliori azzurri si sono così guadagnati la convocazione per i Campionati Europei.

I GIOVANI: Nella categoria MW20 il podio vede salire sul gradino più alto Matteo Bertozzi (Svi Gold Savosa) e Iris Pecorari (Semiperdo Maniago). Completano il podio Davide Alban (Fonzaso) e Gioele Chiodini (Lugano) con Debora Dalfollo (Gronlait) e Giulia Rigoni (Pavione).

LA GARA: si è trattato di una Long decisamente impegnativa, con tempi di percorrenza piuttosto alti. Partenza con una prima zona con un terreno molto dolce. A seguire una tratta lunga di oltre un chilometro prima di entrare in un’area ricca di dettagli dove si è rimasti per qualche punto. In seguito si è passati in una situazione più aperta in cui era possibile fare velocità. A seguire un tratta di 3 chilometri con scelte multiple, prima di chiudere in un’area ricca di dettagli ed un finale per chi aveva ancora gambe. 450 i metri di dislivello complessivo. Fortunatamente l’area boschiva ha parzialmente protetto i concorrenti dalla calura.

NAZIONALE: all’evento era presente il CT della Squadra Nazionale di Corsa Orientamento Mikhail Mamleev che ha così potuto effettuare le ultime scelte in vista dei campionati Mondiali di Danimarca e gli Europei di Svizzera.

Assente illustre in questo week end di gare Riccardo Scalet che nei giorni scorsi ha effettuato una serie di accertamenti in seguito al ritiro alle Gare di Coppa del Mondo. Per lui qualche sgambata a ritmo blando. Nei prossimi giorni ne sapremo di più.

“Ho visto buone cose per i nostri giovani – afferma il CT Mikhail Mamleev – e per alcuni di loro oggi c’è stata una bella iniezione di autostima. Durante la settimana dirameremo i nomi dei convocati, probabilmente giovedì o venerdì. Questa sera avremo un ulteriore meeting on line con gli atleti per definire alcuni dettagli. Ci sono delle posizioni ancora aperte e valuteremo al meglio sul da farsi”.

LA CAMPIONESSA: In gara oggi Elena Roos, campionessa del mondo in Staffetta con la Nazionale Svizzera e vincitrice in Coppa del Mondo. “Lo scorso anno non ho potuto esserci per via di un infortunio. Ero veramente curiosa di conoscere il Cansiglio perchè ho letto di molte esperienze di altri atleti. Volevo cimentarmi anche io qui. Sono in una fase di preparazione in vista dei Mondiali e queste 2 prove in Italia sono state molto belle. Ieri Treviso, con vicoli molto intricati, e oggi in questa foresta”. Sul movimento elvetico, leader a livello internazionale: “Simone Niggli Luder ha fatto conoscere la specialità al grande pubblico elvetico (ora è la sua allenatrice) e tutto il movimento è cresciuto. Abbiamo una Nazionale molto forte”.

Tobia Pezzati: “Un bosco spettacolare, era doveroso esserci. Per me una prova con piccoli errori, ma in una long distance può succedere di perdere la concentrazione per alcuni tratti”.

ITALIANI: “Sono felice della mia prova – le parole di Annarita Scalzotto – ho gareggiato libera da pressioni cercando di rimanere in sicurezza il più possibile. La magli azzurra? Una bella gioia”.

Francesco Mariani: “Avevo gareggiato qui in occasione della Coppa del Mondo e mi era già piaciuto. In questo periodo sto curando in particolare le Sprint ed il risultato odierno mi conforta”.

ORGANIZZATORI: Ottima l’organizzazione dell’Orienteering Tarzo del Presidente Edoardo Tona. “Dobbiamo dire grazie ai circa 60 volontari che ci hannno supportato. La prova è andata molto bene per noi ed anche il meteo ha retto. Abbiamo dato l’opportunità ai concorrenti di cimentarsi su una mappa che è stata usata per la Coppa del Mondo dello scorso anno, senza attendere molto tempo per evitare che l’invecchiamento delle cartine. Rispetto al 2021 si è dovuto far fronte ad una logistica più complessa, con 2 partenze in modo da permettere a tutti di partecipare, portando sul posto acqua e servizi. Anche i parcheggi erano più distanti e si è reso necessaria l’organizzazzione di navette per il trasporto delle persone. Speriamo che i concorrenti si siano divertiti”.

“Se questo bosco è bello – ha aggiunto Ercole Pin – il merito è di chi lo preserva in questo modo”. Da segnalare il saluto del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, letto durante la premiazione.

Il territorio è stato rappresentato a Ueli Costa, assessore. Per la FISO è intervenuto Stefano Bisoffi: “Porto il saluto del presidente Sergio Anesi. Ho conosciuto in Cansiglio tanti anni fa ed è veramente il paradiso dell’Orienteering. Grazie all’Orienteering Tarzo e agli Enti Locali”.

CLASSIFICHE:

1 – Pezzati Tobia 01.48.06 A.S.D. Fonzaso

2 – Mariani Francesco 01.50.19 Polisportiva ‘g. Masi’

3 – Debertolis Mattia 01.53.40 U.S. Primiero A.S.D.

4 – Inderst Sebastian 01.53.43 Park World Tour Italia S.S.D.

 

5 – Bettega Damiano 01.53.45 A.S.D. G.S. Pavione

6 – Tenani Alessio 01.55.26 Polisportiva ‘g. Masi’

 

WOMEN ELITE:

1 – Roos Elena 01.10.20 O-92 Piano di Magadino

2 – Bertozzi Elisa 01.21.34 GOLD Savosa

3 – Pezzati Elena 01.24.46 A.S.D. Fonzaso

4 – Scalzotto Annarita 01.29.39 Park World Tour Italia S.S.D.

5 – Lucchetta Jessica 01.32.05 Orienteering Tarzo A.S.D.

6 – Pradel Anna 01.34.07 U.S. Primiero A.S.D.

Dal Cansiglio, Pietro Illarietti
www.fiso.it

Previous articleGiuseppe Giametta vince il 1° Autoslalom Miniera “Cozzo Disi” Casteltermini
Next articleLega Pro Playoff