Home Altri sport Motori

Parolin, doppia vittoria nella OK e nella OK-Junior a Sarno

0
Parolin
Karting, Deligny Enzo, OK, F, Parolin Motorsport, WSK - Super Master Series, SARNO (Foto © KSP Reportages)

La WSK Super Masters Series si è appena conclusa sul Circuito Internazionale Napoli con un’intensa quarta prova alla presenza di un numeroso gruppo di partecipanti. I telai Parolin Racing Kart hanno ottenuto dei risultati di tutto rispetto nelle quattro categorie partecipanti. Parolin Motorsport ha registrato diversi successi notevoli in chiusura di questo inizio stagione. Enzo Deligny ha avuto una grande vittoria nella OK, mentre Anatoly Khavalkin ha vinto nella OK-Junior. Christian Costoya è arrivato quarto in una finale Mini che è stata combattuta fino alla linea di arrivo. Per il suo ritorno alla competizione, Francesco Celenta è stato estremamente veloce nella KZ2.

“Abbiamo molti motivi per essere felici dopo la gara di Sarno”, ha dichiarato Marco Parolin. “Christian Costoya e Dries van Langendonck sono finiti sul podio del campionato nella Mini e abbiamo piazzato tre piloti nella Top-10 della finale mentre il livello di prestazioni di tutta la squadra è migliorato ancora. Anatoly Khavalkin è riuscito a vincere nella OK-Junior dopo una lunga battaglia ed Enzo Deligny è riuscito a ottenere la sua prima vittoria nella OK al volante di un kart molto performante. Infine, i tre migliori giri di Francesco Celenta nella KZ2 sono indicativi della nostra competitività nella KZ2. Il lavoro della squadra si è decisamente concretizzato in termini di performance e i nostri successi sono indicatori molto positivi a meno di un mese dal debutto del Campionato Europeo FIA Karting.”

Nel corso di tutto il meeting il sole è stato protagonista, ma le temperature sono rimaste fresche considerando la regione che ospitava l’evento. Quest’ultima prova della WSK Super Master Series è stata accompagnata da un parterre di 271 piloti. Come sempre accade sulla pista napoletana, le gare sono state emozionanti e concitate. Parolin era saldamente posizionato nel gruppo di testa (terzo posto nei produttori di telai) con un bel predominio numerico nella categoria Mini dove quattro telai Parolin hanno terminato nella Top-5 finale. Le vittorie nella OK e nella OK-Junior hanno ricordato la competitività del marchio Bassano del Grappa nelle altre categorie.

Prestazioni straordinarie nella Mini

L’aumento del livello generale dei piloti di Parolin Motorsport Mini è stato particolarmente visibile a Sarno. Jack Illife ha fatto segnare il terzo tempo nelle qualifiche e il giovanissimo Alessandro Truchot era ben saldo al sesto posto sui 79 migliori specialisti della categoria. Bruno Gryc ha stabilito due giri veloci nelle manche e ha recuperato altre dieci posizioni classificandosi al sedicesimo posto della finale. Dries Langendonck si trovava nella Top-2 delle manche ma poi un ritiro lo ha fatto retrocedere. È riuscito comunque a finire al nono posto in finale ed è stato in grado di conquistare il terzo posto in campionato. William Calleja, 19° nelle qualifiche, ha continuato a migliorare fino raggiungere il settimo posto al termine della finale. Infine, Christian Costoya sii è fatto notare nel corso delle manche e ha lottato per la vittoria finale. È stato il leader per molto tempo e poi si è assicurato il quarto posto, conquistando il secondo posto in campionato.

Khavalkin vittorioso nella OK-Junior

Anatoly Khavalkin ha disputato delle gare straordinarie, piazzandosi costantemente nella Top-5 dalle qualifiche. Ma è stato in finale che ha dato il meglio di sé. Dopo una gara di attesa in seconda posizione, ha attaccato a tre giri dalla fine per ottenere finalmente la sua prima vittoria dell’anno. Si è assicurato il quarto posto in campionato. Zac Drummond ha confermato il suo trend molto positivo realizzando una superba rimonta finale di undici posti per finire nella Top-10. È stato un fine settimana difficile per René Lammers, dopo una qualifica in 28° posizione, ha dovuto rinunciare in finale.

OK: Deligny al vertice

Non avevamo più visto in pista Enzo Deligny dal suo sesto posto a Lonato in febbraio. Molto forte in qualifica e nelle manche di Sarno, è stato straordinario nella finale. Partito dal nono posto, ha effettuato una rimonta straordinaria fino a prendere il comando dopo 7 giri e ha aumentato il suo vantaggio per celebrare la sua prima vittoria a questo livello. Sul podio ha elogiato il lavoro della squadra che gli ha fornito un kart perfetto per vincere.

KZ2: Celenta ritorna alle gare

Francesco Celenta, assente dalle gare dal suo infortunio a Lonato a fine gennaio, è stato veloce e costante nella sua rimonta dal 29° posto in qualifica. Con un guadagno totale di 22 posizioni, ha terminato al settimo posto in finale (+6 posizioni) con un nuovo miglior giro in gara.

parolinracing.com

Previous articleIl sedicenne Mattia Raffetti e HP SPORT ottimi secondi al Rally Show di Pavia
Next articleSATURA Palazzo Stella cerca collaboratori