Home Altri sport Motori

Parolin: Khavalkin sul podio della OK- Junior in Franciacorta

Khavalkin
Khavalkin Anatholy, OK-Junior, Parolin Motorsport, Winter Series, FRANCIACORTA, (Foto © KSP Reportages)

La Winter Series della Champions of the Future by RGMMC si è appena svolta sul nuovo circuito italiano di Franciacorta vicino a Milano con pneumatici identici a quelli dei prossimi campionati FIA Karting: MG nella OK e Vega nella OK-Junior. Anatoly Khavalkin ha dominato la categoria Junior ed è finito sul podio in una finale molto competitiva, mentre René Lammers ha anche dimostrato di essere molto competitivo nelle avversità. Il livello di prestazioni di Parolin Motorsport è stato confermato da Maksim Orlov nella Top-3 della OK in qualifica e nelle manche.

Marco Parolin ha fatto un bilancio del meeting:
“Le competizioni FIA Karting sono l’obiettivo principale della stagione per le categorie internazionali. È stato quindi interessante per noi conoscere le peculiarità della pista di Franciacorta dove si concluderanno a luglio i campionati europei OK e OK-Junior. È stata anche un’opportunità di guidare con pneumatici FIA Karting, anche se non avevamo pneumatici Prime nella KZ2. Quindi c’era molto lavoro da fare questo fine settimana. Il circuito di 1300 metri è veloce e i contatti producono spesso uscite di pista e ritiri. Le gare sono molto competitive fino al traguardo. Si tratta di condizioni molto impegnative per i giovani piloti che devono ancora trovare i loro punti di riferimento. Possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto dalla squadra tecnica. Maksim Orlov è stato molto competitivo nella OK con il suo terzo posto in qualifica e le sue due Top-3 nelle manche. Purtroppo, non ha potuto concretizzare domenica, probabilmente a causa di parametri di grip diversi in una zona che non possiamo controllare. Anatoly Khavalkin è stato al top per tutto il fine settimana nella OK-Junior. La finale è stata molto animata e ha concluso al terzo posto dopo aver completato 14 dei 19 giri in testa. René Lammers è stato ritardato da un ritiro nella prima manche e ha dovuto ritirarsi di nuovo dopo essere rimontato al nono posto nella finale. Vorrei rendere omaggio alla perseveranza di Zac Drummond nel recuperare 27 posizioni tra le prove cronometrate e la finale. Nel complesso è stata un’esperienza interessante da cui abbiamo imparato molto, ma i nostri package Parolin/TM Racing hanno confermato le loro prestazioni di prim’ordine.”

OK-Junior
Anatoly Khavalkin:
pole position in qualifica, tre vittorie di manche e un best lap, leader della Super Heats, terzo in finale, in testa per 14 dei 19 giri.

René Lammers:
Nono in qualifica, ritiro nella manche 1, secondo nella manche 3, quinto nella Super Heat 1 (+5 pos.), ritiro in finale (P9 +10 pos.).

Zac Drummond:
53° in qualifica, 29° nella classifica delle manche (+24 pos.), 26° in finale (+8 pos.).

OK
Maksim Orlov:
terzo in qualifica, due Top-3 nelle manche, 10° dopo le Super Heats, 22° in finale con una penalità per spoiler mal posizionato.