Home Altri sport Motori

Per l’Autodromo di Varano de’ Melegari si conclude un 2022 di alto profilo

0
Autodromo di Varano
Autodromo Riccardo Paletti di Varano de' Melegari

L’Autodromo di Varano de’ Melegari celebra la conclusione di un intenso anno di attività motoristica, confermando la vocazione sempre più poliedrica voluta dalla SO.GE.S.A., la società che gestisce l’impianto intitolato a Riccardo Paletti. La stagione 2022 ha permesso il ritorno alla normale operatività dopo le limitazioni imposte dalla pandemia COVID-19, con il circuito della Motor Valley sede consueta di eventi di elevato prestigio e momenti significativi.

Fra questi è possibile ricordare ad esempio l’ASI Motoshow, che raccoglie mezzi due ruote di tutti i generi e i periodi, oltre a volti simbolo dello sport motociclistico; e la Formula SAE Italy, la celebre competizione ingegneristica tra università di tutto il mondo, che sul circuito parmense hanno affrontato le prove dinamiche dei propri veicoli sperimentali, anche con propulsione elettrica e a guida autonoma.

A livello agonistico, l’Autodromo di Varano de’ Melegari ha riaccolto le gare automobilistiche del Gruppo Peroni Race, oltre a confermare come ormai abitudine il contenitore Formula X Italian Series. Per quanto riguarda le corse a due ruote, il tracciato della Val Ceno è stato ancora doppia tappa del Trofeo Motoestate, che qui ha il suo storico baricentro con un doppio round in calendario, senza dimenticare il weekend dedicato ai talenti in erba del CIV Junior e alle sfide dei Trofei Malossi.

Varano de’ Melegari è stata inoltre scelta dai team del Formula E per fondamentali test di sviluppo delle nuove monoposto Gen3, che debutteranno in gara a gennaio 2023, e dalla BMW per il battesimo in pista della M Hydrid V8, il nuovo prototipo di classe LMDh costruito per lottare al vertice delle corse di durata, 24 Ore di Le Mans compresa.

Proiettato nel futuro ma con un’attenzione particolare alla storia motoristica, il “Riccardo Paletti” è stato di nuovo inserito nell’itinerario della 1000 Miglia, oltre ad accogliere il CIV Classic e il raduno del Varano Vintage.

Rigogliosa è stata anche l’attività del Centro Internazionale di Guida Sicura gestito dalla Scuderia De Adamich, che si è contraddistinta durante l’anno con eventi incentive, di drive experience, ed ovviamente di guida sicura, sfruttando appieno le infrastrutture dell’impianto dell’Autodromo di Varano.

Quale parte integrante della Motor Valley, che riunisce le eccellenze motoristiche italiane concentrate in particolare nella Regione Emilia-Romagna, l’Autodromo di Varano de’ Melegari ha avuto il piacere di aprire le porte ai delegati FIA durante la settimana del World Motor Sport Council, della General Assembley e dei Prize Giving. Quale riconoscimento di fronte all’organo di governo mondiale del motorsport, la cena di gala dei FIA Prize Giving, svoltasi venerdì 9 dicembre, ha visto fra gli invitati il direttore della SO.GE.S.A., Alessandro Meggi, e il vicedirettore dell’Autodromo, Daniele Piroli.

Nel ritorno della tradizionale cena di fine stagione organizzata dalla SO.GE.S.A, mercoledì 21 dicembre, è stato possibile celebrare i traguardi raggiunti con tutto il personale coinvolto nelle attività dell’impianto. Inoltre è stato assegnato il quinto premio “Giancarlo Cavazzini” conferito a Laura Porti, commissaria di percorso, per la disponibilità e l’impegno dimostrati in tanti anni di preziosa collaborazione con l’Autodromo.

Maggiori informazioni sulle attività dell’Autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari e il calendario è possibile consultare il sito ufficiale autodromovarano.it, e i canali ufficiali sui social network.

Previous articleRally del Carnevale: il 18-19 febbraio la prima proposta stagionale di AC Lucca
Next articleViabilità, Garibaldi (Lega): 105 milioni per nuove opere accesso porto La Spezia