Home Sport squadra Basket

Per lo Spezia Basket Tarros una sconfitta, ma tra gli applausi

Spezia Basket Tarros
Spezia Basket Club Tarros

Al PalaSprint vince la capolista Cecina, ma lo Spezia Basket Tarros, senza Rajacic, Sakalas e Pietrini, hanno fatto un’ottima partita.

“Più di così non potevamo fare – commenta il Presidente bianconero Danilo Caluri al termine della partita contro il Cecina – Senza due uomini importanti come Rajacic e Sakalas e con Pietrini che è stato in campo dieci secondi e poi si è infortunato, era davvero difficile fare meglio. Bravi a tutti i ragazzi. Se fossimo stati al completo la partita avrebbe avuto un altro volto e lo dimostra anche il fatto che nonostante queste assenze siamo arrivati per ben due volte ad avere in mano la palla del -6. Cecina è un’ottima squadra e noi abbiamo tutt’altro che sfigurato. Al completo possiamo dire la nostra contro ogni avversario”.

Che la partita contro la capolista Cecina era difficile lo si sapeva, visto che in tutto il girone di andata i toscani sono stati battuti solo dall’USE Empoli e proprio dalla Tarros, ma a renderla quasi impossibile per i bianconeri ci si sono messi gli infortuni: Rajacic e Sakalas in tribuna e Pietrini che nel secondo tempino entra, segna ed esce per un avere appoggiato male la caviglia. Domani il responso delle lastre.

Di fronte un Cecina che ha dimostrato di essere particolarmente in serata, con percentuali al tiro incredibili e ben 36 punti segnati nel solo primo quarto. Numeri che avrebbero potuto, sommati alle assenze, trasformare la Tarros in comprimaria. Invece no, Scocchera e i suoi ragazzi non si sono dati mai per vinti ed anzi sono riusciti anche ad impensierire gli avversari arrivando ad avere due volte la chance del -6.
Finisce con una sconfitta netta nei numeri, 76-91, che ribalta a favore dei toscani anche la differenza canestri nel doppio scontro diretto, ma finisce con la Tarros che esce tra gli applausi del nutrito pubblico del PalaSprint, tra cui anche il sindaco Peracchini e l’assessore Frascatore.

“Sapevamo che era non dico una missione impossibile, ma difficilissima – commenta coach Scocchera – certo potevamo fare meglio, soprattutto nel primo tempino, ma contro una squadra così ogni errore si paga caro. Nonostante le assenze, abbiamo giocato bene”.

C’è ancora da stringere i denti: domenica 17 dicembre la trasferta contro la Virtus Siena e mercoledì 20 quella contro l’Etrusca Basket poi, fortunatamente, la pausa per le festività natalizie, sperando al rientro di recuperare tutti gli infortunati.

SPEZIA BASKET CLUB TARROS – SWAG BASKET CECINA: 76 – 91 (20-36; 40-56; 62-75)

SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Carpani 17, Mencarelli, Preci ne, Vespa ne, Paoli F. 18, Paoli M. 12, Cozma ne, Steffanini 10, Fazio 3, Pietrini 2, Burla ne, Tintori 14. Coach Scocchera