Home Altro Varie

Piastra ambulatoriale Ca’ Nuova, Piana e Ariotti (Lega): sopralluogo di Regione Liguria e Asl 3 a Prà

0
Piano sociosanitario
Alessio Piana

Genova – “E’ necessario attivarsi, chiudendo questa partita entro l’estate, per finanziare il progetto della nuova piastra ambulatoriale multidisciplinare di Ca’ Nuova in via 2 dicembre 1944 a Genova Prà, che prevede la realizzazione di quattro ambulatori, due sale di attesa, reception e locali di supporto, i quali consentiranno attività proprie di Medicina generale di Famiglia e Pediatria di libera scelta e la presenza di un infermiere di comunità. In tal senso, lo scorso ottobre in consiglio comunale a Genova e lo scorso dicembre in consiglio regionale erano stati approvati la mozione e l’ordine del giorno della Lega. Oggi in Regione Liguria la Lega ha quindi discusso l’ulteriore interrogazione, presentata al fine di conoscere quali iniziative siano state attuate per predisporre gli appositi finanziamenti per realizzare la nuova struttura sanitaria affinché la stessa sia eventualmente assimilabile per funzioni a quanto previsto dal Pnrr relativamente alle Case di comunità Spoke. Tenendo conto che la prossima settimana è in programma un sopralluogo dell’assessore regionale Angelo Gratarola e del direttore generale dell’Asl 3 Luigi Carlo Bottaro a Ca’ Nuova di Prà, l’assessore in aula ha risposto che la bozza di progetto dei lavori necessari prevede costi pari a circa 280mila euro, i quali possono essere stanziati da Asl 3 per l’anno corrente. Si tratta di una cifra non problematica, che potrebbe consentire di chiudere questa partita entro la fine della prossima estate. La nuova struttura sanitaria territoriale è infatti necessaria e fortemente richiesta dagli abitanti del Ponente genovese, che l’attendono da diversi anni”.

Lo hanno dichiarato il consigliere regionale della Lega Alessio Piana e il consigliere comunale della Lega a Genova Fabio Ariotti.

Previous articleCanoni minimi demaniali marittimi, Gianni Pastorino: «Discussa la mia proposta sull’abbattimento della quota regionale»
Next articleViolenza sugli Operatori sanitari, convegno a Genova