Home Altri sport Sport Invernali

Pila attende 720 atleti per il Criterium Italiano a squadre

Criterium Italiano
Preparativi sulle piste di Pila (Foto Acmediapress)

Sono poco più di 720 gli atleti iscritti al Criterium Italiano a squadre di sci alpino, in programma da venerdì 5 a domenica 7 aprile e riservato alle categorie Ragazzi e Allievi. Ancora una volta grandi numeri per il Memorial Fosson, nato quattordici anni fa con una formula del tutto particolare, che premia la prestazione (e la tattica) di squadra. Cinquanta gli sci club iscritti, provenienti da Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Trentino, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Abruzzo e, ovviamente, Valle d’Aosta.

Sotto qualche fiocco di neve, questa mattina gli uomini dello sci club Aosta hanno iniziato gli allestimenti dei parterre di arrivo e del villaggio e l’ultima fase di preparazione delle quattro piste che ospiteranno le gare, appena definite con la società Pila Spa.

Le gare di gigante si svolgeranno sulle piste Renato Rosa e Gorraz (Fagiani), gli slalom sulle tradizionali Châtelaine e La Nouva. Confermato il programma dell’evento: apertura venerdì 5 con il gigante Allievi femminile sulla Renato Rosa e quello maschile sulla Gorraz; seconda manche per i migliori 30 di entrambi i settori, tutti sulla Renato Rosa. I Ragazzi inizieranno con due manche di slalom che varranno come due gare distinte: settore maschile sulla Châtelaine, settore femminile su La Nouva. Sabato 6 programma invertito, con gli under 14 impegnati in gigante e gli under 16 in slalom, con le stesse modalità del giorno precedente. Domenica 7 giornata conclusiva dedicata al gigante: categorie femminili sulla Gorraz, quelle maschili sulla Renato Rosa. La partenza delle gare è fissata per le ore 8.45.

Umberto Fosson, direttore tecnico sci club Aosta: «Dopo la leggera perturbazione di oggi (mercoledì, ndr) è atteso bel tempo e questo è positivo. Le piste sono perfettamente innevate, sui pendii del gigante la neve è più dura e trasformata, nella zona degli slalom è ancora molto invernale. Siamo comunque fiduciosi, anche perché sono previste giornate di sole».