Home Altri sport Motori

Pinetti Motorsport al Mugello per il TCR Italy

Pinetti Motorsport
Marco Pellegrini, in azione nel precedente round 2024 di Pergusa (Foto ACI Sport)

Colorno (PR) – Si è dovuto attendere oltre un mese ma si è finalmente giunti in dirittura d’arrivo per il terzo appuntamento con il TCR Italy, la massima serie tricolore dedicata alle vetture turismo nonché una delle più ambite a livello continentale.

La carovana è pronta a fare tappa al Mugello Circuit, dal 12 al 14 Luglio, e tra i protagonisti non poteva mancare Pinetti Motorsport che, per il 2024, ha raddoppiato il proprio impegno.

Saranno infatti due i portacolori della squadra corse di Colorno, ad iniziare da un Marco Pellegrini che tornerà al volante dell’Audi RS3 LMS TCR seguita dal team parmense.

L’esperto pilota di Milano ripartirà dalla ventesima posizione nella classifica generale e dalla decima nel TCR Italy Master, penalizzato dall’essere rimasto a secco nella doppia di Pergusa.

Largo alle giovani promesse sulla seconda Audi RS3 LMS TCR della compagine emiliana che sarà nuovamente affidata nelle mani di un Luciano Martinez che riprenderà il proprio cammino dalla ventiduesima posizione assoluta, dalla decima nel TCR Italy Under 25 e dalla quinta nel TCR Italy Rookie, andando a caccia di punti preziosi per migliorare la propria situazione.

“Le prime due uscite nel TCR Italy sono state abbastanza simili” – racconta Andrea Belicchi (coach Pinetti Motorsport) – “perchè non siamo riusciti ad essere incisivi in qualifica, il nostro vero tallone d’Achille al momento, ma molto competitivi in gara. Tutto deriva da un cambio di gomme effettuato da Hankook ad inizio stagione, ritirando i prodotti che avevano deliberato dopo i test ufficiali. Avevamo capito la situazione e siamo riusciti a studiare un assetto che preserva le gomme per la gara, penalizzandoci un po’ in qualifica. A dirla tutta è stato creato un contesto abbastanza pericoloso dal fornitore. Nelle gare ci siamo sempre dimostrati tra i più veloci, compiendo rimonte importanti, ma partire indietro in griglia complica sempre tutto.”

Ecco come l’approdo al Mugello potrebbe portare quell’atteso cambio di rotta per i due.

“Il Mugello, con Imola, è una delle piste più belle d’Italia” – aggiunge Belicchi – “e dalla recente sessione di test i risultati sono stati positivi. Pellegrini è andato discretamente bene, resta la difficoltà ad essere performante in qualifica, mentre sulla vettura di Martinez è stato effettuato un lavoro notevole sul rifacimento del motore ed è riuscito a compiere solo pochi giri nei test.”

Le ostilità sportive si apriranno Venerdì 12 Luglio con la sessione di libere mattutina che anticiperà il turno di qualifiche del tardo pomeriggio, prima di entrare nel vivo della battaglia.

Il giorno seguente, Sabato 13 Luglio, alle ore 13 scatterà il semaforo verde di gara 1, trenta minuti di lotta più un giro, per poi darsi appuntamento Domenica 14 Luglio, a metà mattinata, per l’ultima e decisiva sfida in un fine settimana che si preannuncia molto interessante.