Home Altri sport Podismo: Progetto Running, il ritorno della Notturna di Guardiagrele

Podismo: Progetto Running, il ritorno della Notturna di Guardiagrele

0
Notturna di Guardiagrele

Il 2022 coincide con il settimo anno di vita della Progetto Running che nasce a Guardiagrele ed è attiva a tutto campo con la partecipazione a gare podistiche, a escursioni ed anche nell’organizzazione degli eventi.

“Siamo nati nel 2015 e da quell’anno ho subito assunto la carica di presidente e siamo partiti in pochi come numero di atleti per poi crescere gradualmente. Il 2021 è stato l’anno nel quale ci siamo finalmente rimessi in carreggiata dopo il lockdown. Come società siamo stati in assoluto la quinta per numero di presenze nel calendario delle gare Uisp portando in dote due vittorie ai campionati regionali di cross ed anche su strada. A livello di atleti abbiamo centrato diversi podi. Noi non facciamo solo le gare Uisp che è l’ente al quale siamo tesserati ma cerchiamo di essere presenti a tutte le manifestazioni che si corrono in Abruzzo e nel Centro Italia” spiega il presidente Franco Giurastante che guida il direttivo composto dal vice presidente Graziano Di Nenno e dai consiglieri Luca Di Ghionno, Antonella Graziani e Serena Rabottini.

La perla di tutta l’attività è la Notturna di Guardiagrele calendarizzata per sabato 28 maggio e con la novità di una gara a Poggiofiorito il 29 dello stesso mese e poi a Tollo a fine ottobre il giorno 30.

“La Notturna di Guardiagrele è cresciuta parallelamente alla nascita del nostro gruppo – continua Giurastante – ed è nata su iniziativa di mio nipote Mirko De Santis che aveva ha iniziato a proporre questa manifestazione nel 2014. Poi per motivi di lavoro e familiari Mirko si è fatto da parte e ho ereditato l’organizzazione di questo evento che merita in quanto svolge a Guardiagrele. È un borgo uno dei più belli borghi in Abruzzo e attrae per la sua bellezza e dalla nostra parte abbiamo l’appoggio dell’amministrazione comunale che continua a sostenerci anche per questa edizione 2022 della ripresa”.

Il percorso di gara misura tre chilometri da ripetere tre volte ed è tutto sviluppato nel borgo con i suoi scorci caratteristici ma con alcuni lievi dislivelli da superare.