Home Altri sport Presentata la World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo

Presentata la World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo

0
calcio da tavolo
Presentazione World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo

Sabato 2 luglio 2022, a Roma, presso la “Sala dei Presidenti del CONI” è stata presentata ufficialmente la World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo, che si disputerà, dal 16 al 18 settembre 2022, a Cinecittà World, con il patrocinio del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e della Regione Lazio.

LA PRESENTAZIONE DEL MONDIALE DI ROMA
L’evento, trasmesso in diretta sulla pagina Facebook ufficiale della “FISTF Worlc Cup 2022” e sul canale Youtube della Federazione italiana Sportiva Calcio da Tavolo (FISCT), è stato introdotto dal Presidente del Settore Nazionale Subbuteo di OPES, Mauro Simonazzi.
“Poter tornare a parlare dell’organizzazione di una competizione come la Coppa del Mondo è un’emozione enorme. – ha avuto modo di affermare Simonazzi – Stiamo lavorando in totale simbiosi con la FISCT per la realizzazione di questo evento. Ma la collaborazione con la Federazione non si sta limitando solo a questo, visto che ci sono tante altre idee che si stanno sviluppando. Come ad esempio la costituzione di una sezione arbitrale permanente o il “Progetto Scuole”, al quale io tengo particolarmente. Perché i ragazzi, i giovani, sono il futuro di questa disciplina e sono gli unici che possono dare un futuro a questo sport. E proprio per questo motivo, durante la manifestazione iridata che oggi stiamo presentando, saranno previste diverse iniziative per favorire l’avvicinamento dei giovani, anche grazie all’allestimento di alcuni campi appositi all’interno dell’area destinata alla Coppa del Mondo. Siamo convinti che la strada che stiamo percorrendo sia quella giusta e sono certo che Cinecittà World sia il palcoscenico ideale in merito a tutto questo.”
Successivamente è intervenuto Juri Morico, Presidente dell’Organizzazione per l’Educazione allo Sport (OPES), Ente di promozione sportiva riconosciuta dal CONI.
“Io volevo innanzitutto ringraziarvi – ha esordito Morico – per la bravura, la competenza, la passione ed il coraggio nel voler condividere e promuovere, anche tramite OPES, una disciplina come il Subbuteo ed il Calcio da Tavolo, affinché la stessa possa acquisire la dignità e possa essere riconosciuta a tutti gli effetti come uno sport. Ed essere qui, oggi, in questo luogo, in questa sala, è un po’ come sentirsi finalmente a casa. Inoltre, organizzare un mondiale, subito dopo la pandemia ed in un contesto geopolitico piuttosto particolare come quello che stiamo vivendo in questi giorni, assume un significato ancor più importante. Io sono orgoglioso e vi ringrazio di essere qui oggi e di averci coinvolto in questa iniziativa, che è uno di quei progetti, importanti ed inclusivi, di cui la nostra società, oggi più che mai, ha tanto bisogno. Oggi siamo qui, nella casa dello sport, e speriamo, o meglio ancora, siamo certi che ci sarà un grande contributo per la crescita e la diffusione di questa disciplina sportiva.”
Terminato anche questo intervento, è stato quindi diffuso un videomessaggio di saluti del Presidente del CONI, Giovanni Malagò.
“Complimenti! FISFT World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo Tradizionale, con oltre 250 giocatori e ben 25 nazioni rappresentate: davvero tanta roba! Complimenti agli organizzatori. Complimenti per la scelta della location, Cinecittà World, e grazie anche alla Regione Lazio per il supporto. Sono convinto che sarà un evento davvero molto partecipato. Sono certo che questa Coppa del Mondo sarà una manifestazione con un grande seguito ed una grande storia, sia per il numero di partecipanti e sia per l’appeal che c’è a livello intergenerazionale. Un abbraccio a tutti. Viva lo sport e viva l’Italia!”
Subito dopo ha preso la parola il Presidente della FISCT, Pietro Ielapi.
“Innanzitutto voglio ringraziare tutti i presenti, – ha dichiarato Ielapi – ma anche il Presidente del CONI, Malagò, ed il Presidente della Regione Lazio, Zingaretti, che hanno inteso patrocinare la Coppa del Mondo. Essere qui, oggi, è una grande emozione, perché stiamo finalmente presentando quello che potremmo considerare come l’evento più atteso dell’intero movimento del Calcio da Tavolo e del Subbuteo, a livello internazionale. E che tra l’altro coincide con il 75esimo anniversario dalla nascita di questo splendido gioco. Abbiamo atteso tanto per questo evento, e quindi il poter tornare a pianificare e, soprattutto, giocare una competizione del genere ha, senza dubbio, una doppia valenza. Innanzitutto dal punto di vista sportivo e agonistico, con il conseguente blasone e l’importanza per i titoli in palio. Ma specialmente dal punto di vista della speranza e della ripartenza, in un’ottica di ritorno ad una normalità, che tanto auspichiamo e che tanto meritiamo. Vorrei inoltre ringraziare, sentitamente, tutti quelli che, in un modo o in un altro, si stanno prodigando alacremente per la realizzazione di questa manifestazione. Un lavoro minuzioso, attento e fondamentale, che vede impiegate, da diversi mesi, numerose persone, senza le quali, ve lo posso garantire, tutto quello che oggi vi stiamo presentando non avrebbe modo di esistere. Un ringraziamento particolare agli enti e ai numerosi partner che hanno deciso di affiancarci e sostenerci in questa avventura, come ad esempio Astrobase, al quale è stato concessa l’esclusività del logo della World Cup di Roma, e alla meravigliosa location, Cinecittà World, che ospiterà questa Coppa del Mondo. Quella di settembre sarà una competizione che vedrà la presenza di ben 25 nazioni, provenienti, in pratica, da ogni continente e che, per la prima volta in assoluto, verrà trasmessa in diretta ed in esclusiva, sulla piattaforma digitale di Eleven Sports. E che quindi potrà essere seguita da chiunque, in qualsiasi angolo del globo. Consentitemi, infine, un pensiero ed un augurio speciale alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi, che rappresenteranno la Nazionale Italiana nelle varie categorie del mondiale: siete l’orgoglio del nostro movimento e so che terrete alto l’onore dell’Italia, come è già avvenuto in passato e come continuerà ad essere anche in futuro. L’auspicio principale è che quella che si disputerà a settembre sia una vera e propria festa dello sport, condivisa e partecipata. I presupposti affinché questo accada ci sono, ovviamente tutti, ed io, sinceramente, non vedo l’ora si possa dare inizio all’intera manifestazione e, di conseguenza, vi aspetto ovviamente, tutti, a Cinecittà World, dal 16 al 18 settembre.”
In conclusione, è stato diffuso il video messaggio del Segretario della Federation International Sports Table Football (FISTF), Francesco Lo Presti.
“Mi dispiace sinceramente – ha affermato Lo Presti – di non poter essere presente, ma ci tenevo particolarmente a partecipare alla presentazione della F.I.S.T.F. World Cup 2022, in rappresentanza della Federazione Internazionale organizzatrice. Rivolgo innanzitutto un saluto alle istituzioni, agli atleti, a tutti i presenti in sala, ma anche a chi è collegato in diretta. La Federazione Internazionale è entusiasta di organizzare questa importante manifestazione in Italia che, è giusto sottolinearlo, è in assoluto la Federazione con il numero maggiore di tesserati. Cinecittà World, la location individuata per ospitare la manifestazione, è molto attrattiva, ed è l’ideale per una competizione internazionale come la nostra. La FISTF WORLD Cup 2022 rappresenta l’evento più importante che si svolgerà dopo la pandemia, e siamo convinti che sarà molto partecipata. Ci saranno centinaia di atleti, provenienti da tutto il mondo ed in rappresentanza di almeno 25 nazioni. In questo contesto, rivolgo un particolare ringraziamento alla FISCT per aver garantito l’organizzazione di un evento di tale portata e a tutti i partner e gli sponsor che stanno supportando la Coppa del Mondo di Calcio da Tavolo e Subbuteo in Italia. Colgo inoltre l’occasione per porgere i miei migliori auguri a tutti i partecipanti e vi ringrazio per l’attenzione, dandovi appuntamento, il 16, il 17 ed il 18 settembre, a Cinecittà World.”

LA TAVOLA ROTONDA DEGLI AZZURRI
Terminata la presentazione ufficiale della World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo, è stato dato spazio, al tavolo dei relatori, ad alcuni dei protagonisti che difenderanno i colori azzurri della Nazionale italiana nel corso di questa manifestazione, che hanno risposto ad alcune domande poste dalla platea e dal pubblico presente.
Il primo ad essere stato interpellato è stato il Commissario Tecnico della Nazionale OPEN, Marco Lamberti: “L’incarico di CT della Nazionale mi riempie di orgoglio, soprattutto in occasione di un mondiale giocato in una città come Roma. Le sensazioni sono molto positive. Sarà certamente un mondiale straordinario e personalmente sto vivendo questa esperienza con molto entusiasmo. Chiaramente l’Italia parte tra le favorite, visto il palmares conseguito nel corso degli anni, e noi partecipiamo ovviamente per vincere, anche se gli avversari che affronteremo sono sicuramente molto forti. Forse molto di più rispetto ai tempi passati. Tra queste, ovviamente, Spagna e Belgio. Ma tutte le partecipanti, sostanzialmente, possono essere capaci di dire la propria. Se le convocazioni sono state difficili? Senza dubbio si. Ho convocato 6 atleti, ma posso dire tranquillamente di essere stato costretto a lasciarne a casa almeno altri 6, se non di più, altrettanto forti e competitive. Il nostro compito, però, è fare delle scelte.”
Successivamente la parola è passata ad Alfredo Palmieri, Responsabile del settore giovanile della FISCT: “Anche le nostre squadre giovanili sono storicamente molto forti e competitive. Basti pensare, ad esempio, che negli 10 anni sono stati assegnati 48 mondiali Under, con l’Italia che ne ha vinti ben 42. Siamo in assoluto la squadra da battere e tutti vorranno vincere contro di noi. I nostri ragazzi sono dotati di una forza di volontà e di una capacità incredibile, ed io vi invito a seguire con attenzione le loro prestazioni, anche in occasione di questo mondiale. Per le prospettive future, invece, come già detto anche in precedenza da Mauro Simonazzi, stiamo lavorando in sinergia per il “Progetto Scuole”, per far conoscere e diffondere quanto più possibile il nostro sport, affiancando poi un programma di crescita e di formazione delle nuove generazioni che si affacciano a questa disciplina.”
Parola, poi, a Matteo Ciccarelli, Campione del Mondo Individuale di Calcio da Tavolo in carica: “Sarà veramente molto difficile difendere questo titolo, perché il livello della competizione di questo mondiale sarà davvero molto alto. Come si suol dire, però, ‘quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare’, ed io mi farò certamente trovare pronto. Non vedo l’ora che inizi il mondiale e vi invito tutti a seguirci e a supportarci in questa competizione importantissima. I ragazzi che compongono la delegazione azzurra sono quasi tutti molto giovani, e tra di noi c’è sicuramente grande affiatamento., con un rapporto che va anche oltre il campo di gioco. C’è tanta attesa e tanta voglia di vincere. Il giocatore più forte in questo momento da affrontare? Certamente il mio compagno di squadra, Luca Colangelo. Ma non sarà certamente l’unico.”
Interpellato, subito dopo, Luca Colangelo, fresco vincitore dei Campionati Italiani Individuali di Calcio da Tavolo (per la quarta volta consecutiva, il primo della storia a riuscire in questa impresa): “Se parto come favorito in questi mondiali? Io penso che chiunque parteciperà a questa competizione non venga di certo per passare il tempo, ma nutra certamente ambizioni e sogni di vittoria. Ci sono sicuramente dei favoriti, tra i quali c’è certamente Matteo Ciccarelli o lo spagnolo Carlos Flores. Sarà sicuramente un mondiale difficile, soprattutto se poi consideriamo che dopo tutti questi anni di pausa forzata a causa della pandemia, la voglia di partecipare e vincere sarà enorme per tutti.”
Successivamente, ecco Morgan Croce, anche lui fresco Campione Italiano di Subbuteo Tradizionale: “Sono molto contento che anche la disciplina del Subbuteo Tradizionale abbia trovato spazio all’interno di questa Coppa del Mondo. È stato molto difficile confermarsi Campione Italiano, tanto più che quest’anno, questa vittoria, consente la partecipazione automatica alla competizione mondiale. Una valenza ulteriore, che ha reso, ovviamente, l’intero torneo ancor più complicato. Per me poi conta molto l’aspetto emozionale, perché questa disciplina mi riporta sempre a quando giocavo da bambino. E vivere ora queste sensazioni, anche in attesa della partecipazione alla Coppa del Mondo, è davvero un’esperienza bellissima.”
In conclusione, la parola viene data a Massimo Bolognino, pluricampione del mondo e colonna portante della Nazionale Veteran: “Praticare questo sport è una passione che non smette mai. Gli stimoli per affrontare questa ennesima competizione internazionale, a ben 22 anni di distanza dal mio primo titolo europeo, sono sempre gli stessi. Inoltre, oltre all’entusiasmo che porto con me fin da bambino e la voglia di vincere, che non manca mai, c’è anche la soddisfazione di aver contribuito a crescere tantissimi ragazzi che si sono avvicinati a questa disciplina, alcuni dei quali oggi sono seduti qui vicino a me e si battono per i titoli più importanti del panorama internazionale. Il rammarico, in questo momento, è che a Napoli non abbiamo più una sede, da subito dopo il Covid, dove poter continuare questo percorso di crescita delle nuove generazioni. L’obbiettivo in questa Coppa del Mondo? Ovviamente vincere, è inutile nascondersi.”

IL SALUTO PER I PARTNER E GLI SPONSOR
Nel corso dell’iniziativa, infine, sono stati ringraziati e menzionati gli sponsor ed i partner che hanno deciso di supportare l’organizzazione della World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo e, nello specifico: Banca Fideuram (Main Sponsor), che sarà presente anche sulle maglie della Nazionale italiana impegnata nella competizione, Fielmann (Sponsor del Mondiale e Sleeve Partner della Nazionale azzurra, con la presenza del proprio logo sulla manica della maglia ufficiale), Nuova Folati (Sponsor World Cup), Joma (Sponsor tecnico della Nazionale azzurra), Astrobase (licenziatario esclusivo del logo World Cup), Eleven Sports (Video Media Partner dell’evento), Cinecittà World (sede ufficiale della Coppa del Mondo 2022), Guerin Sportivo ed Il Calcio Quotidiano (entrambi Media Partner della manifestazione).

LA COPPA DEL MONDO 2022
La Coppa del Mondo 2022 di Calcio da Tavolo, sotto l’egida della FISTF, sarà organizzata dalla Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo (FISCT) in collaborazione con l’Organizzazione per l’Educazione allo Sport e potrà vantare il patrocinio del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e della Regione Lazio. L’evento, inoltre, coincide con il 75° anniversario della nascita del Subbuteo, la cui diretta evoluzione agonistica è proprio il Calcio da Tavolo, e per questo motivo assume una rilevanza ed un fascino ulteriore in ottica di promozione e di diffusione di questa attività sportiva, a livello nazionale ed internazionale.

CINECITTA’ WORLD
Il parco divertimenti Cinecittà World, sito nella città di Roma, è un vero e proprio resort, costituito da ben 34 attrazioni, suddivise in 5 aree tematiche, dove, oltre a montagne russe e giostre mozzafiato, hanno luogo continui live show, che rendono questo luogo un’importante attrazione sia per i romani che per i turisti di tutte le età. L’area adibita allo svolgimento del torneo verrà allestita all’interno del maestoso Teatro1 che, tra le altre cose, ospita le riprese del noto show televisivo, “Italia’s Got Talent”. Per agevolare gli atleti, provenienti da tutto il mondo, gli accompagnatori, gli addetti ai lavori e gli appassionati, in occasione dell’evento gli organizzatori hanno sottoscritto una convenzione con 15 strutture alberghiere di primo livello che, oltre al pernottamento, prevede l’accesso gratuito al parco di Cinecittà World, e alle sue attrazioni, per tutta la durata del Mondiale.

PROGRAMMA E NAZIONI PARTECIPANTI
La città di Roma si prepara dunque ad accogliere gli atleti di circa 25 nazioni, tra le quali la Spagna, il Belgio, la Francia, l’Inghilterra, il Giappone, gli USA, Israele, il Brasile, l’Argentina e la Thailandia. Nel corso della competizione verranno disputate le gare individuali per le categorie Open, Veteran, Ladies, Under 20, Under 16 e Under 12, sia a livello individuale che a squadre.
Inoltre, nella giornata di venerdì 16 settembre, è stato prevista la “Waddington Cup – Traditional World Cup”, un torneo internazionale dedicato interamente alla disciplina con i materiali ed i regolamenti del Subbuteo Tradizionale e che assumerà l’antica denominazione dei primi campionati mondiali organizzati proprio dalla Subbuteo Waddingtons, l’azienda che ha contribuito fattivamente alla notevole espansione del gioco, a livello internazionale, negli anni settanta.
La competizione iridata prenderà il via ufficialmente sabato 17 settembre, mentre nella serata di venerdì si svolgerà la cerimonia inaugurale, con la sfilata delle delegazioni nazionali presenti in una speciale ambientazione dedicata all’antica Roma. Le cerimonie di premiazione avverranno, invece, nella serata di domenica 18 settembre 2022.