Home Altri sport

Presentati gli eventi Ultra Trail Cervino Matterhorn e Cervino Matterhorn Ultra Race

0
Cervino Matterhorn

Ieri – giovedì 5 maggio – sono stati svelati i dettagli delle gare di trail, ultra trail e degli eventi collaterali che animeranno i sentieri intorno al Cervino dal 15 al 17 luglio, a chiusura de “La settimana del Cervino” che, ancora una volta, si preannuncia ricca di interessanti iniziative.

A ospitare la presentazione è stato il suggestivo Forte di Bard, uno dei partner della manifestazione organizzata da Csain della Valle d’Aosta e Cervino Sport Events. Presenti anche i trailer Francesca Canepa e Davide Buglione. La 55 chilometri (4.100 metri D+) dell’Ultra Trail Cervino Matterhorn è nata per valorizzare le bellezze intorno alla Gran Becca e per rafforzare ancor di più i rapporti tra Valtournenche e Zermatt. È organizzata nell’ambito del progetto Interreg Trek+, in stretta collaborazione con le due località turistiche che condividono una delle vette più belle e importanti al mondo.

La UTCM si colloca all’interno del programma del CMUR (Cervino Matterhorn Ultra Race), un’idea che Claudio Herin – organizzatore delle gare – cullava da tempo e che ha potuto realizzare grazie alla sinergia con Martin Hannart, referente per il lato svizzero. Il CMUR di 168 chilometri (13.130 metri D+) si preannuncia una prova davvero tosta, adatta solo agli atleti più allenati capaci di gestire anche eventuali imprevisti. Per far fronte all’alto numero di richieste della 55 chilometri è stata aggiunta la 30 chilometri con circa 2.000 metri di dislivello positivo. Una gara nella gara tra Valtournenche e Zermatt, cui si aggiungono anche due eventi non competitivi aperti alle famiglie (Family Trail di 3 chilometri) e ai bikers (21.6 chilometri).
Una serie di eventi che richiedono un notevole sforzo organizzativo e grande attenzione sotto l’aspetto della sicurezza. Alcune prove transiteranno su ferrate e tratti di ghiacciaio, per questo motivo sono previsti diversi sopralluoghi – anche in elicottero – nei giorni precedenti la partenza.

Chantal Vuillermoz, assessore allo sport Comune di Valtournenche: «Una gara molto bella e importante per tutta la comunità della Valtournenche perché mostrerà al mondo la bellezza del Cervino e del nostro territorio. Inoltre andrà a valorizzare ancor di più i rapporti tra i Comuni di Valtournenche e Zermatt».

Claudio Herin, organizzatore: «Vivo a Valtournenche e il mio sogno è sempre stato quello di fare una corsa intorno al Cervino. Finalmente dopo diversi anni questa idea ha preso forma, da tempo sto lavorando con la mia squadra per allestire un evento che vuole crescere in futuro. Per farlo serve la collaborazione di tutti, anche dei moltissimi volontari senza i quali sarebbe impossibile realizzare qualsiasi manifestazione».

Francesca Canepa, trailer: «Mi piacciono le nuove gare, ma soprattutto cambiare spesso i percorsi. Le prime edizioni sono sempre una incognita, però in questo caso mi fido degli organizzatori che hanno ideato un bel percorso e un giro logico del Cervino, montagna simbolo».

 

Davide Buglione, team Montura: «Sarà un bel viaggio, sono affascinato da questa gara anche se non riuscirò ad allenarmi molto bene, visto che sono ligure. Noi non abbiamo sentieri a quelle quote, sarà uno stimolo in più per venire a correre in Valle d’Aosta».

Alain Kofler, responsabile della sicurezza: «Abbiamo già previsto dei passaggi alternativi in caso di condizioni instabili del ghiacciaio. I giorni precedenti effettueremo delle ricognizioni anche in elicottero, poi definiremo il percorso. In questo tipo di gare la sicurezza è prioritaria, per questo avrò al mio fianco altre cinque guide alpine».

Previous articlePeste Suina, Sottosegretario Costa riceve delega
Next articleCrusaders Cagliari, a Monte Claro big match con gli Eagles United Palermo