Home Altro

Preside colpisce con un tagliere di legno la studentessa per punirla, la polizia decide di non punirla

Una mamma è stata convocata a scuola di sua figlia il 13 aprile dopo che la bambina di 6 anni ha danneggiato un computer in classe. Per punirla, dovevano essere presenti la madre e un rappresentante della polizia. Arrivata lì, la donna, che non parla inglese, non ha capito bene cosa sarebbe successo a sua figlia. È stato quindi solo in grado di osservare, impotente, la sanzione. Per punire la bambina di soli sei anni, la Preside di scuola elementare non ha esitato a immobilizzarla, con l’aiuto di una assistente scolastica, picchiando la piccola alunna con un tagliere di legno. La madre, ha avuto la prontezza di filmare la scena in segreto con il suo telefono. Il video, condiviso sui social network, è stato ampiamente diffuso. In Florida è consentita la punizione corporale dei bambini, ma non è questo il caso della contea di Hendry, dove si trova la scuola. Tuttavia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, le autorità non hanno dato seguito alla denuncia della madre. Si è ritenuto che la Preside della scuola non avesse commesso un crimine. “Un genitore ha il diritto di usare le punizioni corporali per disciplinare i propri figli e ha il diritto di consentire ad altri di farlo per loro”, ha detto l’ufficio del pubblico ministero. “La famiglia e io, come loro avvocato, siamo veramente delusi dal fatto che il pubblico ministero Amira Fox non persegua il preside e il suo assistente con accuse penali mentre picchiano questo innocente bambino di 6 anni per aver graffiato a malapena un computer”, ha replicato l’avvocato Brent Probinsky . “Secondo me, questo è un crimine. Questa è violenza aggravata. Quello che è successo è barbaro, scandaloso. La punizione corporale deve essere censurata”, ha aggiunto. Il fatto è accaduto in una scuola statunitense, la Central Elementary School di Clewitson, nello stato della Florida, dove la doppia indagine, aperta sia da parte della polizia locale sia da parte dei servizi per l’infanzia, è stata archiviata in quanto la Preside, per i pubblici ministeri della Florida, non ha commesso alcun crimine. Nel filmato catturato dal telefono della madre della bimba si può vedere un impiegato scolastico che fa piegare la piccola in lacrime su una sedia prima che la maestra la colpisca tre volte con una paletta di legno, il tutto davanti agli occhi della madre: https://youtu.be/DaDdUj9WvCU

www.sportellodeidiritti.org