Home Altri sport Motori

PRIMI PUNTI, PER ZAMBERLAN E DISERÒ, NEL RACEDAY

0

immagine a cura di Mario Leonelli

Maser (TV) – Si chiude con una lunga serie di spunti positivi la stagione agonistica triveneta di Xmotors Team, reduce da un Prealpi Master Show che ha messo in evidenza i portacolori della scuderia di Maser, ad iniziare da un Fabio Sandel, in coppia con Sandra Tommasini su una Skoda Fabia Rally 2 Evo di Motor Team, autore di una condotta di gara accorta, non riuscendo a fidarsi del tutto di un fondo particolarmente insidioso.

Il pilota di Miane, sostenuto anche da La Superba, ha concluso diciassettesimo assoluto, in gruppo RC2N ed in classe R5 – Rally 2, rendendosi protagonista di una singolare iniziativa.

“Non volevamo fare danni” – racconta Sandel – “quindi, tutto sommato, direi bene. Peccato per aver perso la quattordicesima piazza, sull’ultima prova, ma la maggiore gioia è stata quella di fare felici i bimbi, cercando di avvicinarli al nostro sport, regalando loro un piccolo adesivo. Per loro sei sempre un idolo, anche se non sei un big, a differenza di quanto accade tra i grandi.”

Apertura di Raceday Rally Terra oltre le aspettative per Daniele Zamberlan, alle note Enrico Nicoletti su una Skoda Fabia R5 di Motor Team, firmatario di una bella quattordicesima piazza nella generale, in RC2N ed in R5 – Rally 2, che si traduce nella decima assoluta e di raggruppamento B nella serie, da aggiungere alle due ottave nell’ambito di quella Pirelli.

“Dopo un primo giro umido e fangoso” – racconta Zamberlan – “siamo andati in crescendo, grazie ad un gioiello di aereo fornitoci da Motor Team. Siamo andati oltre i nostri obiettivi, essendo alla prima con una Skoda su terra. Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto, non potevamo chiedere di meglio per iniziare il nostro percorso nel Raceday. Siamo soddisfatti.”

Rientro in attività più che positivo, dopo tre anni di assenza, per Lorenzo Coppe, assieme a Roberto Simioni su una Mitsubishi Lancer Evo IX, in versione produzione, di FR New Motors.

Il pilota di Quero, in una classe ben nutrita, si è giocato il terzo gradino del podio per tutta la Domenica, chiudendo quarto tra le N4 e con un buon trentatreesimo nella classifica assoluta.

“Non avevo mai corso con questa vettura” – racconta Coppe – “e ci siamo divertiti molto. I tempi non sono stati affatto male e terminare quarti, con quindici vetture in classe, ci ha gratificato. Complimenti ai ragazzi del Motoring che, con tanta passione e bravura, continuano a proporre una gran bella gara, nonostante la conformazione del territorio non sia ideale.”

Ottima partenza di Raceday anche per Luca Diserò, alla prima sulla Peugeot 208 Rally 4 di RB Motorsport con Stefano Peressutti al suo fianco, buon nono di gruppo RC4N e di classe Rally 4.

Il pilota da San Michele al Tagliamento inizia così la propria avventura terraiola, mettendo in cascina il sesto assoluto tra le due ruote motrici ed un doppio quinto nei vari raggruppamenti.

“Sulla prima prova abbiamo giocato un bel jolly” – racconta Diserò – “ed abbiamo perso parecchio tempo e quella concentrazione che mi è venuta a mancare sul secondo giro. Sul terzo e sul quarto passaggio abbiamo fatto una bella rimonta, soprattutto nel buio. Siamo molto soddisfatti ma anche un po’ delusi perchè, senza l’errore del mattino, si poteva anche fare meglio in classifica. La vettura è completamente differente da quella che usavo prima, molto più veloce e reattiva agli spostamenti di carico per non parlare della trazione. Grazie a tutti quelli che hanno deciso di credere nel nostro progetto e cercheremo di gratificarli al meglio.”

Previous articleUNO DUE DI MAGGIOLO E FIORA PER SALUTARE IL 2022
Next articleNUOVO PODIO PER AUTOSOLE 2.0