Home Altri sport Motori

Pronte le sfide del 5° Slalom Quota 1000

Slalom Quota 1000
Salvatore Arresta

Linguaglossa (CT)- Cresce l’attesa per Il 5° Slalom quota 1000, adesso che sono noti i nomi dei protagonisti che domenica a partire dalle 9.00 dopo la ricognizione si daranno battaglia sul tratto della strada provinciale “Mareneve” in prossimità di Linguaglossa.

La gara, organizzata da Passione & Sport, sarà valida per il Trofeo D’Italia Sud, per il trofeo Bicilindriche Sicilia Slalom, per il Campionato Regionale e assegnerà il trofeo Giuffrida e il Memorial Mulè.

Palpabile l’entusiasmo da parte degli appassionati che pronti a godere in tutta sicurezza dello show, assiepati lungo i 2750 metri del tracciato sul quale sono state ubicate 11 postazioni di rallentamento “le birillate”, punti nodali della gara, particolarmente spettacolari.

Sono tanti i nomi degli specialisti che domenica saranno primi attori dello Slalom etneo, in 9 hanno scelto le sport biposto mentre 4 saranno i driver con le monoposto a puntare al vertice della classifica.

Particolarmente ricco il gruppo E2SC con la classe 1400 dove si schierano Domenico Giangrande, Simone Di Pietro, Salvatore Gentile, Sergio Bertolami, Antonino Salamone e Sebastiano Turrisi tutti su Elia Avrio Suzuki. Si distinguono Leo Santi su Radical Sr4 e Alessandro La Spina su Kawasaki Club Sport. In classe 1000, Giuseppe Germano anche lui su Kawasaki.

Fra le monoposto del gruppo E2S spicca il trapanese di Mazara, Salvatore Arresta, attuale leader del Campionato Regionale, già a segno tante volte nel 2023 con l’agile Gloria B5 Evo Suzuki 1150 di gruppo. Stessa vettura per Isidoro di Bartolo e Aldo Contarino, mentre Silvio Fiore proverà a ripetere la bella prestazione dello scorso anno su Formula Fire grazie alla quale è salito sul terzo gradino del podio.

In tre si sfideranno con le estreme vetture Silhouette per il primato di gruppo E2SH, l’under Luigi Cosentino su Fiat X 1/9 di 1600 c.c, Sebastiano Calvo su Cinquecento Sporting e Gianfranco Catalano su Chevy Sedan, entrambe 1150.

Affollato il gruppo E1 Italia dove puntano al primato il brontese Marco Gammeri su Renault Clio Rs e il rientrante messinese di Barcellona Pozzo di Gotto Francesco Lombardo su Peugeot 205 Rally.

In Gruppo Speciale sarà presente Francesco Pirri, già titolato con la Fiat 127 di classe S3, mentre in gruppo A, da sottolineare la partecipazione del driver e preparatore messinese Michele Ferrara su Peugeot 106.

In gruppo N, in evidenza i nomi di Giacomo Benenati su Renault Clio 2000, di Salvatore Puglisi su Citroen Saxò e dell’Under 23 Mattia Tirintino, già campione regionale fra i giovani nel 2022 su Peugeot 106, una presenza che insieme al già citato Cosentino ed altri 5 ha fatto segnare un piccolo record di young driver alla gara etnea.

Due le “quote rosa” rappresentate da Rossella Pappalardo in Classe S1 su Fiat 500 e da Alice Gammeri in Gruppo N su Renault Clio Williams. In Gruppo Racing Start Plus Ignazio Bonavires, sarà come sempre il pilota da battere con la Peugeot 106 1600, stessa classe per Biagio Cassibba, il figlio del mitico Giovanni e fratello di Samuele che sarà al volante della BMW Mini Cooper S.

L’appuntamento è per domani 16 settembre alle 15.30 in Piazza San Rocco a Linguaglossa con l’apertura del centro accrediti. Mezz’ora dopo scatteranno le verifiche tecniche nella stessa piazza. Domenica 17 si comincerà alle ore 9.00 con una salita di ricognizione a cui seguiranno le tre manche di gara al meglio delle quali sarà stilata la classifica. La manifestazione si concluderà con la premiazione presso Villa Milana in Piazza San Rocco a Linguaglossa.