Home Altri sport Motori

Rally Team: a Varesco e Bertazzolo la corona d’alloro

Rally Team
Lorenzo Varesco, in azione al Rally Regione Piemonte (Foto Mario Leonelli)

Rosà (VI) – Rally Team congeda un weekend intenso per i tanti portacolori presenti sul campo e, guardando al settore rally, le tre punte impegnate hanno ben figurato, ad iniziare da un Lorenzo Varesco che, in coppia con Nicolò Bottega su una Suzuki Swift curata da PFA Motorsport, ha centrato il successo in classe RSTB10 al Rally Regione Piemonte.

Corso tra Venerdì e Sabato il secondo atto del Campionato Italiano Assoluto Rally era anche valido per la Suzuki Rally Cup e, sulle veloci ed insidiose speciali in quel di Alba, il pilota della scuderia di Rosà ha conquistato un terzo assoluto che lo proietta al quarto nel monomarca.

“Dopo la sfortuna del Ciocco” – racconta Varesco – “volevamo confermare il buon passo mostrato in Garfagnana e cercare di portare a casa punti pesanti per la stagione. Ero alla prima con Nicolò ma devo dire che mi sono trovato molto bene. La lotta iniziale, nelle prime cinque speciali, è stata molto serrata mentre dopo la settima, causa qualche errore di altri ed annullamenti vari, la situazione si è calmata. Portiamo a casa la vittoria di classe e di categoria tra le Suzuki ma siamo ancora più felici per il terzo assoluto nel monomarca. Un grande ringraziamento a tutti i partners che ci sostengono, a Rally Team ed a PFA Motorsport.”

Dal Piemonte al Trentino per la prima edizione del Paganella Rally, andato in scena tra Sabato e Domenica con due portabandiera del sodalizio vicentino che si sono ben comportati.

Lotta a due in A5, presto risolta sul terzo tratto cronometrato, che ha visto primeggiare Fabio Bertazzolo, alle note Lorenzo Micheletto sulla consueta Citroen AX gruppo A.

“Gara partita male, come al solito, con qualche errore” – racconta Bertazzolo – “come un salto di chicane che ci ha causato trenta secondi di penalità. Alla Domenica siamo partiti bene, dimezzando il nostro distacco dal leader in una sola prova. Nella terza il nostro unico avversario si fermava per problemi tecnici, aprendoci la strada alla vittoria. Abbiamo comunque cercato il confronto con le N2, togliendoci qualche soddisfazione. Una gara bellissima, così come il tempo e tutto il resto. Auto ed assistenza al top. Peccato essere così pochi nella nostra classe.”

A far coppia con il patavino il giovane Alex Bertolini, affiancato da Enrico Panato su una Peugeot 106 Rallye gruppo N con la quale ha chiuso quarto in N2 e secondo di Under 25, penalizzato da una partenza azzoppata per una toccata sulla prima prova speciale.

“Il Paganella è stata una gara test” – racconta Bertolini – “per la stagione che ci aspetta quest’anno. Sabato sera, per un mio errore di stesura delle note, abbiamo toccato con l’anteriore destra, perdendo quasi un minuto. In assistenza, alla Domenica mattina, i ragazzi di New Star 3 hanno fatto un super lavoro, permettendoci di ripartire. Abbiamo chiuso con un quarto posto che, pur essendo sotto alle nostre aspettative, ci fa capire su cosa lavorare.”