Home Altri sport Motori Ravanelli è secondo al Dolomiti Brenta

Ravanelli è secondo al Dolomiti Brenta

0
ravanelli
Devis Ravanelli, in azione (Foto Mario Leonelli)

Centrale di Bedollo (TN) – È un Devis Ravanelli raggiante quello rientrato dalla prima edizione del Dolomiti Brenta Rally, nuova realtà del panorama rallystico trentino che, grazie all’idea di Power Stage, ha saputo accendere i motori ad Andalo e nei dintorni.

Un fine settimana da incorniciare per il pilota di Centrale di Bedollo, affiancato da Fabrizio Handel sulla ritrovata Renault Clio Super 1600 di Erreffe Rally Team, al termine della due giorni secondo di gruppo RC3N, di classe S1600 ma anche tredicesimo nella classifica assoluta.

Nonostante si trattasse della seconda apparizione ufficiosa al volante della francesina, accantonando i pochi chilometri percorsi lo scorso anno a Bassano, il portacolori della scuderia Pintarally Motorsport si dimostrava particolarmente a proprio agio sulla veloce “Fai della Paganella”, mettendosi subito in scia all’idolo di casa Toscana, pur con un brivido di troppo.

“Correndo poco riprendere il ritmo non è mai semplice” – racconta Ravanelli – “ma siamo partiti bene. Sapevamo che il nostro punto di riferimento sarebbe stato Toscana ed aver preso il secondo posto, già dal la prima speciale, era un ottimo avvio. Sulla ripetizione della prima prova, questa volta in notturna, abbiamo sudato freddo perchè, poco dopo del via, tutta la fanaliera si è completamente spenta. Per fortuna il tutto è durato per una frazione di secondo e siamo stati bravi a non deconcentrarci. Su prove così veloci non era per niente facile spingere.”

Al Sabato la carovana del rally ripartiva con Ravanelli secondo di gruppo e di classe, ritardo di 12”8 dal compagno di colori Toscana, mentre il primo degli inseguitori era già molto lontano.

Una scelta di coperture troppo conservativa, le pioggia al posteriore, penalizzava il trentino sul primo giro di speciali e, seppure il divario dal leader fosse salito a 35”3, la soddisfazione non accennava a scendere grazie al recupero di un’ulteriore posizione nella provvisoria generale.

Trovata la quadratura sul fronte gomme Ravanelli poteva aumentare il ritmo sugli ultimi due impegni di giornata, firmando due tredicesimi assoluti che gli consentivano di presentarsi ad Andalo con la medesima piazza nella generale, con la quinta tra le due ruote motrici e con la seconda in gruppo RC3N ed in classe S1600, concludendo in bellezza la prima stagionale.

“Contento per il risultato e per le sensazioni alla guida” – aggiunge Ravanelli – “perchè, con poche gare all’attivo con questa vettura e correndo poco durante l’anno, arrivare secondo qui è stato come vincere. Complimenti all’organizzazione, gara bellissima e veloce come se ne vedono poche in giro. Grazie a Fabrizio, mi ha sempre gestito in maniera perfetta ed è importante avere al proprio fianco qualcuno che ti faccia sentire a proprio agio. Grazie ad Erreffe Rally Team perchè ci ha dato sia una vettura davvero buona, a parte il problema elettrico alla sera, e due ragazzi davvero molto bravi a seguirci. Ci hanno assecondato ad ogni richiesta. Grazie a Pintarally Motorsport, specialmente a Silvano Pintarelli perchè ci è stato sempre vicino oltre che aver gestito un catering notevole. Grazie a tutti i partners che ci han permesso di esserci. Speriamo di poter tornare presto, magari al San Martino di Castrozza.”