Home Altri sport Motori Riccardo Rigo torna a Sanremo per la prima di N5 Italia

Riccardo Rigo torna a Sanremo per la prima di N5 Italia

0
Riccardo Rigo
Riccardo Rigo - Rally della Val d'Orcia 2022 (Foto Mario Leonelli)

Borgo Valsugana (TN) – Pensi al finale del precedente millennio quando il FIA World Rally Championship aveva nel Rally di Sanremo la tappa tricolore quale punto fermo nel calendario annuale ed a distanza di ben ventitré anni Riccardo Rigo tornerà a calcare gli insidiosi asfalti di un entroterra ligure che, nell’annata 1999, lo vide sfortunato protagonista mentre era secondo di A6, in una classe che vedeva tra i rivali anche un certo Sébastien Loeb.

Tanti i chilometri percorsi in questi anni dal pilota di Borgo Valsugana, principalmente su fondo sterrato, ma la costante voglia di mettersi in gioco lo riporterà, il prossimo fine settimana, in provincia di Imperia per iniziare la caccia ad uno degli obiettivi di stagione, il Trofeo N5 Italia.

“Che ricordi mi porta alla mente il Sanremo” – racconta Rigo – “quando eravamo in gara, io e Federica Vanzo su un’Opel Corsa di Clacson Motorsport, contro un certo Loeb che guidava una Citroen Saxo Kit. In quell’occasione ci siamo ritirati, alla penultima prova speciale, quando eravamo secondi di classe. Parliamo di un Sanremo che, nel 1999, era valevole per il campionato del mondo. Ho molti ricordi di quel Sanremo, a partire dalla stanchezza per la lunghezza delle speciali. Si usciva da una da venticinque chilometri per entrare in una da quaranta. Tre giorni di gara dove ci si alzava alle quattro di notte e si andava a dormire a mezzanotte. Avevo ventisette anni ed ero in mezzo ai vari Sainz, Makinen e Kankkunen.”

Giunto a festeggiare la sua edizione numero sessantanove il Sanremo targato 2022, valevole anche quale seconda prova del Campionato Italiano Assoluto Rally, vedrà il portacolori della Scuderia Malatesta tornare sulla Citroen DS3 N5, curata da Power Brothers e condivisa con Daiana Darderi, alla sua terza apparizione in assoluto, nonché la prima dell’anno, sull’asfalto.

Due le giornate di gara, a partire da un Venerdì 8 Aprile che si aprirà con la speciale spettacolo “Vigne di Bajardo” (2,27 km), seguita poi da una doppia tornata su “Vignai” (14,23 km) e “Bignone” (10,51 km), per poi congedarsi in serata e rinnovare l’appuntamento al Sabato.

Sei i tratti cronometrati in programma per la seconda tappa, due passaggi in sequenza su “Passo Teglia” (9,17 km), “Langan” (19,00 km) e “Semoigo” (7,36 km) a concludere la sfida.

“Siamo al primo appuntamento con il Trofeo N5 Italia” – aggiunge Rigo – “ed il pacchetto che avremo a disposizione è rimasto invariato. Sarà la seconda gara su asfalto effettiva, se consideriamo che allo scorso San Martino di Castrozza ci siamo fermati subito. Da quanto ricordo le strade sono molto guidate, un continuo alternarsi di curve senza molti allunghi. Non ci sono momenti nei quali stai fermo con il volante. Sono passati anche ventitré anni e magari qualche cosa è pure cambiata. Dovremo darci da fare per trovare la quadra con il setup e sono certo che con i fratelli Colonna riusciremo a fare un buon lavoro. L’obiettivo è chiaro ed è quello di iniziare bene il campionato, portando a casa quanti più punti possibili. Al tempo stesso cercheremo di cucirci addosso la vettura, dato che su questo fondo abbiamo poca esperienza.”