Home Altri sport

Rovigo: minirugby in campo all’insegna della sostenibilità

Minirugby
Minirugby Rovigo

Il minirugby veneto è sceso in campo e lo ha fatto all’insegna della sostenibilità e dell’energia green.

A Rovigo sono riprese le feste del rugby sostenute per il terzo anno consecutivo da Alperia.

Al Battaglini e al campo di via Marvelli domenica sono scesi sul terreno di gioco centinaia di piccoli atleti con le categorie che vanno dall’under 6 all’under 12 per una mattinata di rugby e festa, conclusa con il tradizionale terzo tempo.

A Rovigo, oltre i padroni di casa del Monti, c’erano Petrarca Padova, Roccia Rubano, Rugby Casale, Rugby Mirano e Rugby Riviera.

Queste giornate nascono dalla sinergia tra il Comitato Regionale Veneto e l’azienda altoatesina che produce energia solo da fonti rinnovabili.

“Il sostegno al movimento giovanile è fondamentale – spiega Sandro Trevisan, Presidente del CRV – oltre i valori tradizionalmente legati al nostro sport questi appuntamenti ci danno l’opportunità di parlare di temi come la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente. Alperia grazie all’iniziativa del gruppo d’acquisto per gas e luce ha permesso a molte delle società affiliate e a molte famiglie di piccoli rugbisti di risparmiare sui costi delle bollette, siamo felici di poter ripetere questa esperienza”.

Alperia fornisce energia prodotta solo da fonti rinnovabili e propone un’offerta esclusiva con il “Gruppo di Acquisto CRV” con prezzo calmierato.

L’iniziativa pensata l’anno scorso per venire incontro alle famiglie e ai tesserati rispetto all’aumento del costo dell’energia, visto le centinaia di adesioni raccolte, verrà riproposta.

La serie di raggruppamenti e tornei continuerà il 17 marzo a Mira, il 7 aprile in contemporanea a Montebelluna e Badia, il 25 aprile a Mestre e si concluderanno il 12 maggio a Paese.