Home Altri sport

Sa.Spo. Cagliari: ai regionali di atletica FISDIR arrivano 17 medaglie

Sa.Spo. Cagliari
Chiara Statzu premiata dalla delegata regionale FISDIR Carmen Mura

Trasferta ricca di spunti positivi quella affrontata dagli atleti della polisportiva paralimpica Sa.Spo. Cagliari impegnati nei campionati regionali di atletica FISDIR accolti allo stadio dei Pini di Sassari.

A SASSARI NIENTE DI NUOVO: TANTE MEDAGLIE E UMORE A MILLE

Non bastano dei raggi solari eccezionalmente focosi e particolarmente rischiaranti. Per brillare ancor di più gli atleti saspini danno sfoggio della loro bravura ottenendo l’ennesima caterva di medaglie. Le esibiscono con orgoglio dopo la lunga trasferta verso lo stadio dei Pini a Sassari dove hanno preso parte all’edizione n. 14 del Campionato Regionale di Atletica Leggera, organizzato dal comitato regionale FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) in collaborazione con la Polisportiva Luna e Sole di Sassari.

Tra i numerosi podi (elencati in basso) emergono le prestazioni offerte nella velocità da parte di Matteo Angioni, tre volte più in alto di tutti nei 300 mt, nei 150 mt e nella staffetta 3×50/100/150 (con Nicolo’ Nappi e Leandro Piana). Scontate le performances di Chiara Statzu che gareggia sia nei 200, sia nei 400 mt ricevendo la forte ovazione del pubblico, fiero di avere nella propria terra un’atleta che finora ha vinto praticamente tutto a livello internazionale.

Nel computo finale si devono aggiungere 7 argenti e 5 bronzi per un totale di diciassette medaglie inglobate dalla Sardegna Sport (Sa.Spo.).

Il direttivo della storica polisportiva paralimpica isolana si complimenta con i propri atleti e con lo staff di allenatori che con sacrificio e massimo scrupolo si dedica al miglioramento di tempi e misure dei ragazzi. “Sono felice non solo per i risultati prestigiosi incamerati – afferma il presidente Luciano Lisci – ma anche per la bella sintonia che si è instaurata tra istruttori, discenti e genitori in quanto il nostro scopo è di dare pienezza alle giornate dei nostri tesserati ma senza mai trascurare la componente svago che penso stia alla base di un buon rendimento”.

Ma chi ha vissuto minuto per minuto la lunga domenica sportiva turritana è stata l’allenatrice Katia Pilia che coadiuvata da Francesco Poma e Eugenio Pitzalis non ha perso di vista nessuno dei tredici gareggianti, entusiasti di condividere l’esperienza con altri 170 atleti appartenenti a tredici società sarde.

“Sono molto contenta dei responsi scaturiti dalla manifestazione – dice la prof di San Sperate – che ci permettono di focalizzare ancora meglio il nostro operato. Abbiamo per esempio constatato quanto sia veloce la nostra new entry Francesco Gentile. Nonostante la giornata caldissima sono stati tutti forti, tenaci e resilienti; nessuno si è lamentato dei ritardi accumulati, considerato che l’ultima gara si è disputata alle tre del pomeriggio con un sole diventato opprimente”.

Tutto era cominciato alle prime ore del mattino tra i sedili di un pullman: “Viaggiare in gruppo ci consente di consolidare le conoscenze e intrecciare proficui rapporti con i genitori degli atleti – continua Pilia – che allo stadio sono stati sempre attenti nel trovare ai ragazzi punti d’ombra idonei a schivare le insidie solari. E poi sono stati encomiabili nell’incitare tutta la squadra”.

Il 24 aprile 2024 i saspini saranno impegnati nel meeting “Sportivamente Insieme” che si terrà nello stadio di Quartucciu assieme a duecento alunni della scuola ad indirizzo sportivo Porcu-Satta di Quartu S. Elena.

Nessuna calendarizzazione per ora del prossimo Campionato Italiano di Atletica Leggera FISDIR.

 

IL MEDAGLIERE

ORI: Matteo Angioni (300 mt), Matteo Angioni (150 mt), Chiara Statzu (200 mt), Chiara Statzu (400 mt), Matteo Angioni-Nicolo’ Nappi-Leandro Piana (staffetta 3×50/100/150).

ARGENTI: Leandro Piana (300 mt), Francesco Gentile (50 mt), Francesco Atzori (50mt), Matteo Farris-Edoardo Giovanni Pitzalis-Alessio Putzu-Francesco Gentile (staffetta 4×50), Francesco Gentile (Vortex), Matteo Farris (80 mt), Nicolo’ Nappi (lungo).

BRONZI: Nicolo’ Nappi (300 mt), Leandro Piana (150 mt), Gaetano Manca (50 mt) Matteo Farris (vortex), Alessio Putzu (80 mt).

LEGNI: Benedetta Strazzera, Edoardo Pitzalis, Giancarlo Usai (50 mt), Giancarlo Usai (vortex), Andrea Girardi (lungo).

condividi
Translate »
Exit mobile version