Home Altri sport

Sa.Spo. Cagliari: dieci medaglie dagli Italiani di Atletica FISDIR ad Ancona

Sa.Spo. Cagliari
Matteo Farris - Sa.Spo. Cagliari

E’ di cinque ori, due argenti e tre bronzi il tesoretto della polisportiva paralimpica Sa.Spo. Cagliari accumulato nel corso dei Campionati Italiani Promozionali FISDIR di atletica leggera ospitati nel campo Italico Conti di Ancona.

MEDAGLIE E GIOIE INCOMPARABILI AD ANCONA

In casa Sa.Spo. la felicità diventa indelebile quando la massima soddisfazione agonistica si fonde con l’armonia del gruppo che la genera attraverso strumenti tecnici, ma soprattutto con la componente umana e l’amore incondizionato verso ragazzi fantastici, capaci di ricambiare con performances sorprendenti.

Un nutrito gruppo composto da atleti, allenatori, accompagnatori e genitori trascorrono due giornate indimenticabili coincidenti con il Campionato Italiano Promozionale di Atletica Leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali), svolto ad Ancona ed organizzato dalla Anthropos di Civitanova Marche. Dieci i concorrenti che hanno corso, lanciato e saltato nel campo “Italico Conti” in nome e per conto della polisportiva paralimpica più longeva della Sardegna. Il loro spirito sportivo reso ancor più incandescente dalle temperature tipicamente estive ha fatto si che mettessero in saccoccia cinque ori, due argenti e tre bronzi. Il risultato complessivo si traduce con un ottavo posto assoluto su trenta società partecipanti e 630 atleti totali.

Responsi prontamente comunicati al presidente della società Luciano Lisci che oramai si sta abituando a ricevere notizie superlative da parte dei suoi tesserati: “Rivolgo un abbraccione virtuale ai nostri impavidi atleti – afferma – che per tutta la stagione hanno lavorato assiduamente facendo molti sacrifici; i risultati arrivati dalle Marche vanno oltre le aspettative, confermandoci come il lavoro perfezionato dai nostri validi tecnici segua una linea coerente frutto di una programmazione pluriennale che di sicuro ci riserverà sorprese anche nei prossimi appuntamenti agonistici. Auguro a tutti loro delle vacanze spensierate in attesa di rivederli ancor più pimpanti sulla pista di atletica di via degli Sport”.

I RISULTATI ARRIVANO DALLA PASSIONE INCONDIZIONATA DELLO STAFF TECNICO

Sulle evoluzioni della squadra saspina si esprime il tecnico responsabile Katia Pilia che ha gestito il team grazie anche al prezioso aiuto di Francesco Poma ed Eugenio Pitzalis: “Sono felicissima, onorata e orgogliosa di questo meraviglioso gruppo – dice – che in una splendida cornice ottimamente gestita dalla società Antrophos, a cui rivolgo i complimenti a nome di tutti, ha trascorso due giorni scivolati via tranquillamente nel nome della serenità più assoluta, nonostante il gran caldo, tenuto a bada dall’utilizzo continuo delle fontanelle d’acqua potabile dislocate nel campo gara”.

L’allenatrice originaria di San Sperate entra nel merito dei risultati: “La staffetta 3×150 composta da Leandro Piana, Matteo Angioni ed Edoardo Pitzalis ha fatto registrare un eccellente risultato; encomiabili tutte le performances di Leandro Piana che porta a casa due ori, fornendo una prova eccezionale nei 300 metri. Degno di nota anche Matteo Angioni che colleziona un oro e un argento. Francesco Gentile si conferma il velocista del gruppo, migliorando sia nei 50 (argento), sia nel lancio del vortex (oro).

Onore a Benedetta Strazzera, bronzo nel vortex, unica femminuccia del gruppo che ha condotto le gare in totale autonomia, un aspetto molto positivo che ci esalta. Magnifica la prestazione di Giuseppe Asuni che rientrava da un brutto infortunio e dopo lunga convalescenza si è dato al lancio del vortex. Grazie al suo spirito allegro e alla battuta pronta ha rallegrato costantemente il gruppo”.

E il clima gioviale che si è avvertito nel gruppo saspino lo si deve in particolar modo alla mascotte Francesco Atzori, il più piccolo della compagnia: “E’ una ricarica di positività – continua la prof di educazione fisica – perché ha riservato sempre sorrisi e battute. Tutti sono stati benissimo fra loro, condividendo i pasti, e ottimo è stato pure il rapporto tra le famiglie”.

Pilia chiude l’intervista stilando un compendio della stagione: “I ragazzi hanno lavorato sodo. Rispetto agli scorsi anni il carico d’allenamento è stato sostanzioso, ma i risultati sono arrivati. Inoltre è stato un anno agonistico molto impegnativo e ricco di eventi; concluderlo così è stato gratificante. Questo anche grazie allo staff tecnico e alle famiglie che credendo in noi, ci supportano tantissimo”.

 

CAMPIONATO ITALIANO PROMOZIONALE DI ATLETICA LEGGERA – ANCONA 6,7 LUGLIO 2024

RISULTATI

ORO
Matteo Farris: 80 mt (14.27);
Leandro Piana: 300 mt (46.87);
Leandro Piana: 150 mt (22.63);
Matteo Angioni: 300 metri (46.97)
Francesco Gentile: vortex (14,67)

ARGENTO
Matteo Angioni: 300 metri (46.97)
Francesco Gentile: 50 mt (9.95)

BRONZO
Benedetta Strazzera: 50 mt (13.65)
Matteo Farris: vortex (12,06)
Francesco Atzori: vortex (6,03)

LEGNO
staffetta 3x 50/100/150 metri (Piana, Angioni, Pitzalis)

QUINTO POSTO
Benedetta Strazzera: vortex (7,36)
Edoardo Giovanni Pitzalis: 150 mt (30.88)
Francesco Atzori: 50 mt (15.47)
Giuseppe Asuni: Vortex (14,38)
Staffetta 4×50 (Putzu, Atzori, Gentile, Farris)

SESTO POSTO
Alessio Putzu: 80 mt (16.57)
Alessio Putzu: 150 mt (31.89)
Andrea Girardi: Lungo da fermo (0,57)

SETTIMO POSTO
Andrea Girardi: 50 mt (13.69)

OTTAVO POSTO
Edoardo Giovanni Pitzalis: 50 mt (11.12)

TESTIMONIANZE DA TRASFERTA

Per capire ancora meglio la ricchezza esperienziale che manifestazioni di questo tipo riescono a generare è utile sentire pareri sparsi sia tra gli atleti, sia tra i genitori.

Benedetta Strazzera: “Mi sono divertita tanto e sono molto contenta delle mie gare. Sono grande adesso e nessuno degli allenatori mi ha accompagnata al momento delle gare, sono andata da sola e questo mi fa felice. Sto bene con i miei compagni specialmente con Edo anche se in squadra vorrei un’altra ragazza della mia età “.

Alessio Putzu: “Sono molto contento della trasferta. I miei compagni di squadra sono miei amici, con loro mi trovo bene. Grazie a Katia, Francesco ed Eugenio che ci allenano, mi dicono di non mollare mai e di correre forte sino ai numeri (sino al traguardo). Io voglio molto bene ai miei compagni di squadra e ai miei allenatori. Mi impegno molto negli allenamenti e in gara mi diverto tanto. Quest’anno ero l’atleta più grande della squadra e mi sono sentito un po’ responsabile dei miei compagni di squadra. Per me è stata una tristezza che non sia partito Ninni (Giancarlo Usai NdR) però sono contento che ci siamo sentiti al telefono tante volte. Io faccio il tifo per tutti i miei compagni quando gareggiano e sento gioia quando loro vincono. Quando siamo in trasferta io voglio stare sempre con i miei compagni di squadra. Voglio pranzare e cenare vicino a loro proprio come si fa tra amici. Tra compagni ci aiutiamo”.

Francesco Atzori: “Mi sono divertito ed emozionato, è stata una bella esperienza”.

BOTTA E RISPOSTA CON LEANDRO PIANA

Mister due ori, terminate le gare, ha riferito alla sua allenatrice di essere molto contento e soddisfatto delle sue prestazioni. Pur esternando col contagocce i suoi sentimenti, siamo riusciti a farlo parlare.

Quanto sei stato felice nel viaggio e nelle gare?
Opzioni Risposta: a) sotto le nuvole b) Sopra le nuvole. c) oltre le nuvole.

Risposta: sotto le nuvole

Perché?
Non so, mi manca qualcosa. Ma sono molto felice ❤😍❤❤❤💪🏾

Come ti senti con la tua allenatrice Katia?
Mi sento molto meglio di prima perché mi aiuta molto 😌

E con Eugenio?
Un cuore molto grande e pace 😌 ❤❤❤❤e cuore ❤.

E con i tuoi compagni di squadra?
A volte non li capisco, ma so che tutti mi vogliono bene. Molti cuori rossi ❤❤❤❤❤❤❤

Massimo Gentile (padre di Francesco): “Naturalmente rinnoviamo, dopo la recente esperienza di Torino, i complimenti: ai nostri campioni, ai loro tecnici, alla società e (non da poco) a noi genitori che con enormi sacrifici incassiamo la soddisfazione e la gioia che esprimono a modo loro i ragazzi quando vivono e vincono in queste manifestazioni. Sono botte di emozioni che aiutano ad alleggerire e superare i momenti critici che quotidianamente viviamo. E questo lo dobbiamo naturalmente a Katia e a tutti i tecnici che collaborano affinché giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, gare dopo gare, i nostri ragazzi migliorano sempre di più. Olimpiadi di Los Angeles: stiamo arrivando!

Patrizia (Mamma di Francesco Gentile): “È così dopo tanto lavoro lo squadrone Saspo arriva ad Ancona per riempire di emozioni il proprio medagliere. Spirito sportivo e forza di volontà sono i giusti ingredienti per superare ogni difficoltà. Grazie ragazzi per averci regalato momenti speciali annullando la diversità”.

Maurizio ed Yeliasne: “Noi genitori di Leandro Piana ci teniamo a ringraziare i nostri coach e le famiglie che in questi anni hanno contribuito alla grande crescita sia sportiva, personale ed emotiva di nostro figlio. Per l’amore, la passione, la pazienza e dedicazione con la quale accompagnate il nostro ragazzone. Questo viaggio è stato meraviglioso. Abbiamo visto grande, anzi una grandissima crescita di Leandro. Era molto sicuro di sé e felice. Crediamo non esistano parole per esprimere veramente la nostra gioia. Un grazie non basterebbe famiglia Saspo. Un abbraccio forte. Ci vedremo sempre”.

Paolo e Barbara: “Noi genitori di Francesco Atzori non possiamo che esprimere una grande gioia per le emozioni che i ragazzi ci hanno dato. Continuate a correre, saltare e lanciare insieme”.