Home Altri sport

Salto ostacoli: Poddighe, Brandinu e Carboni vincono i 3 Gran Premi a San Leonardo

Salto ostacoli
Giovanni Carboni su ITS G

Salto ostacoli: Denise Poddighe, Matteo Brandinu e Giovanni Carboni vincono i 3 Gran Premi al centro Fieristico San Leonardo – La tre giorni è riuscita a coniugare agonismo e divertimento dando spazio soprattutto ai giovanissimi

I percorsi di salto ostacoli, le gare importanti ma anche quelle giocose per i 220 binomi iscritti. Un’atmosfera accogliente che ha coinvolto soprattutto i giovanissimi cavalieri e amazzoni e le loro famiglie. Gli alberghi di Santu Lussurgiu affollati e altri lavoratori del territorio coinvolti, perché lo sport fa girare anche l’economia.

E’ stata una tre giorni intensa e divertente quella organizzata al Centro Fieristico di San Leonardo dal Circolo Ippico Grighine di Enrico Carcangiu in collaborazione col Circolo Ippico Usignolo di Roberto Pau e il Comune di Santu Lussurgiu.

Una volta tanto nel dare i risultati si parte dal Gran Premio dedicato ai Brevetti, la B110 con ben 27 giovanissimi in gara. Dieci sono andati al barrage e alla fine ha vinto Denise Poddighe su Alicia della Caccia (C. I. Turris) che ha chiuso senza errori. Dietro di lei Alice Zucca su Natali (C.I. Usignolo) che ha sbagliato solo un verticale, ma ha comunque fatto registrare un tempo più rapido di Alessandro Correddu su Corleone (C.E. Pozzomaggiore).

Il Gran Premio riservato ai cavalieri di I grado ha visto il successo di Matteo Brandinu su Berinicie (C.I. Sardinia e Horses) che rispetto agli altri quattro concorrenti capaci di chiudere la C120 senza errori ha avuto il tempo più veloce. Dietro di lui Laura Carcangiu su Abracadabra del Beiro e Beatrice Schirru su della Spock.

Nel Gran Premio C135 aperto anche ai II grado, percorso netto per Giovanni Carboni su ITS G. Gli altri gradini del podio sono stati occupati da Antonio Murruzzu su Roio Kito e Antonio Meloni su Vadir.

La giornata di sabato sera è stata la più divertente con gare come la C115 jump and run che alterna il salto alla corsa del cavaliere a piedi col cavallo alla mano, la B110 speciale a difficoltà progressive con jolly. Del resto l’obiettivo era proprio quello di dare tanto spazio ai giovanissimi e giovanissime.

Alle premiazioni è intervenuto il sindaco di Santu Lussurgiu Diego Loi che si è dimostrato soddisfatto dell’evento e ha ribadito quanto il Comune creda negli eventi equestri.