Home Altri sport Motori

Scalzotto vuole continuità al Marca

0
scalzotto
Andrea Scalzotto - Rally Elba 2022 (Foto Mario Leonelli)

Cornedo Vicentino (VI) – Quasi due mesi sono trascorsi dall’apertura del sipario sul Clio Trophy Italia, una lunga sosta che finalmente giungerà al termine nel weekend.

In scena il Rally della Marca, terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Asfalto e secondo round per un monomarca della casa d’oltralpe che vede tra i protagonisti assoluti Andrea Scalzotto, attualmente secondo nella serie ad una decina scarsa di punti dalla vetta.

Il pilota di Cornedo Vicentino, grazie al podio firmato sull’Isola d’Elba, si candida nella rosa dei pretendenti al successo anche in terra trevigiana, tenendo pure d’occhio una classifica provvisoria targata CIRA che, nell’ambito della categoria Rally 5, lo vede a tre punti dal primato.

“Sono già passati quasi due mesi dall’Elba” – racconta Scalzotto – “e, nel mezzo, non abbiamo più corso quindi ci troveremo anche con un po’ di ruggine sulle spalle. All’Elba siamo partiti davvero molto bene ed il secondo posto ci ha fatto capire che possiamo già inserirci nella lotta per le posizioni che contano, parlando di Clio Trophy Italia. Per quanto riguarda il CIRA abbiamo un’ottima posizione, siamo vicini al primo, ed è innegabile dire che sfrutteremo la concomitanza dei nostri impegni di campionato per cercare di portare a casa anche quello.”

La continuità paga sempre in un campionato, un concetto chiave, ed anche Scalzotto, a bordo della Renault Clio Rally 5 seguita da Baldon Rally e condivisa con Nicola Rutigliano, ha fatto di questo pensiero un proprio mantra, dimostrando una già maturità da consumato campione.

“Partiamo carichi” – sottolinea Scalzotto – “ma con l’intento di accumulare quanti più punti possibili nel trofeo e nel campionato. Siamo partiti bene con l’Elba ma l’annata è ancora molto lunga. Abbiamo solo messo una buona base per il futuro ma dobbiamo continuare a costruire. Usare tanto la testa e guardare la classifica nella giusta prospettiva, piuttosto che al singolo risultato di giornata. Grazie al lavoro di Baldon Rally cominciamo a prendere la giusta confidenza con la vettura e ci aspettiamo una gara avvincente. Siamo pronti per partire.”

Sei i tratti cronometrati che attenderanno il portacolori di Funny Team, a partire da una doppia tornata sulla riesumata “San Lorenzo” (8,51 km) che si affronterà nel pomeriggio di Venerdì 17 Giugno, prima di darsi appuntamento sulle iconiche “Monte Tomba” (12,08 km) e “Monte Cesen” (21,52 km), da ripetere per altrettanti passaggi nella giornata del Sabato seguente.

“Abbiamo fatto tre volte il Marca” – conclude Scalzotto – “ed abbiamo ottenuto due podi ed un solo ritiro, causato dal cedimento del motore. Possiamo quindi dire che è una tipologia di percorso che si addice al nostro stile di guida. Conosciamo abbastanza bene ciò che andremo ad affrontare anche se, rispetto agli anni precedenti, ci saranno delle novità. Sarà la nostra gara di casa, l’unica in Veneto per me e per Funny Team. Ci tengo a far bene anche per loro.”

Previous articleRally Sport Evolution, Vitali e Pezzetta a podio al Coppa Valtellina
Next articleGiugno senza sosta per De Antoni, via al Marca