Home Altri sport Motori

SCOPEL DAY BATTE ANCHE IL CALDO TORRIDO

0

immagine a cura di PhotoEmotions Media

Possagno (TV) – Un fine settimana reso particolarmente ostico da un caldo record non ha fermato la voglia di fare del bene, il desiderio di aiutare chi è meno fortunato.

Domenica scorsa, in quel di Possagno, è andata in scena la quarta edizione di Scopel Day ed in tanti hanno sfidato temperature a dir poco torride per sostenere l’iniziativa di Roberto Scopel.

Prima di accendere il rombo dei motori ci si è dati appuntamento, nel tardo pomeriggio del Sabato antecedente, presso Piazza Canova per la cerimonia ufficiale di presentazione.

Alla presenza del sindaco Valerio Favero e di Andrea Scopel, fratello minore di Roberto e parte molto attiva nella manifestazione trevigiana, è stata introdotta l’edizione targata 2022.

Il giorno seguente, a partire dalle ore dieci, via alle danze con l’ideatore della kermesse ad alternarsi tra la Skoda Fabia R5 e la Ford Fiesta R5, messe a disposizione da Motor Team, mentre il più giovane di casa Scopel era impegnato sulla Peugeot 208 R2 di La Marca Racing.

La due giorni, sempre Memorial Lino Vardanega, è stata sostenuta dal Comune di Possagno, dalla Pro Loco di Possagno e dall’Associazione Nazionale Alpini, sezione Montegrappa.

“Anche quest’anno abbiamo dato vita ad una grande manifestazione” – racconta Roberto Scopel – “e, nonostante il caldo torrido, la risposta del pubblico è stata importante. Grazie di cuore a tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione di questa quarta edizione, iniziando dal sindaco Valerio Favero e da tutta l’amministrazione comunale di Possagno. Grazie anche a alla Pro Loco, all’Associazione Nazionale Alpini, ai team che hanno messo a disposizione le loro vetture, ai partners che ci hanno sostenuto ed ai tanti volontari che hanno lavorato sodo.”

“Grazie a tutti quelli che ci hanno dato una mano” – gli fa eco Andrea Scopel – “ma soprattutto a mio fratello Roberto che, da quattro anni, continua a mettersi al servizio delle persone meno fortunate. Sono onorato che abbia deciso di coinvolgermi in questo progetto, fino dalla prima edizione, e mi auguro che Scopel Day possa andare avanti per molti altri anni nel futuro.”

I motori del rally al servizio della beneficenza con il ricavato del weekend che andrà devoluto all’Associazione Giocaconilcuore odv, presente sul campo con l’innovativa Missione Sorriso.

“Siamo contenti di quello che facciamo” – aggiunge Roberto Scopel – “e devo dire che questa novità, per l’edizione 2022, dell’inserimento di Missione Sorriso è stata sicuramente ottima. Abbiamo accontentato parecchi bambini presenti che si sono divertiti un sacco con i supereroi di Giocaconilcuore. Grazie a Giorgio Silvestrin ed a tutto il suo staff per essere stati presenti, nonostante condizioni climatiche davvero difficili. Vogliamo crescere ancora, donare sempre di più e cercheremo di migliorare, anno dopo anno. Un particolare ringraziamento vorrei farlo anche ad Eugenio Freschi, in sostituzione dell’amico Paolo Giomo che, bloccato da problemi fisici, non ha potuto essere presente come fotografo. Eugenio ci ha seguito alla grande. Ora qualche giorno di pausa e poi inizieremo a gettare le basi per la prossima edizione del 2023.”

 

Previous articleLa Valigia dell’Attore: il 27 luglio la Sardegna protagonista con l’omaggio a Francesco Origo
Next articleROMA CAPITALE, CHE PALESTRA PER STELLA