Home Calcio Focus Genoa/Samp - Professionisti

Serie A Tim, Fiorentina-Salernitana 3-0 | Photo Gallery

Serie A Tim, Fiorentina-Salernitana 3-0
Il rigore di Beltran

In un “Artemio Franchi” assolato l’aria casalinga giova alla Viola. E come le giova.

Gli uomini di Vincenzo Italiano, reduci dal successo in Conference contro il Genk, sbrigano la pratica nella prima frazione con Beltran che realizza il vantaggio su rigore (6′) dopo il fallo di Pirola su Arthur. 

Poi arriva il raddoppio con lo splendido destro a giro di Sottil (18′) piazzato nel “sette” alla sinistra di Costil. 

Nella ripresa è stato poi Jack Bonaventura a calare il tris al 56′, mettendo la parola fine all’incontro che da lì in poi ha offerto poco altro. 

Protagonista assoluto del match è Costil, estremo difensore dei campani, che a suon di parate mozzafiato ha salvato gli amaranto da un risultato che poteva essere assai più pesante. 

Un successo, quello della Fiorentina che li porta al quinto posto in solitaria a un punto dalla zona Champions, mentre dall’altra parte, gli uomini di Pippo Inzaghi sono rimasti fermi come fanalino di coda.

Il tabellino

Fiorentina-Salernitana 3-0

Marcatori: 6′ rig. Beltran (F), 18′ Sottil (F), 11′ st Bonaventura (F)

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri  (18′ st Martinez Quarta), Biraghi, Arthur, Duncan (18′ st Lopez); Ikone (28′ st Brekalo), Bonaventura, Sottil (28 st’ Kouame); Beltran  (18′ st Nzola)
A disposizione: Amatucci, Barak, Christensen, Nico Gonzalez, Infantino, Mandragora, Yerry Mina, Parisi, Pierozzi, Vannucchi. All.: Italiano

Salernitana (3-4-2-1): Costil; Daniliuc, Fazio, Pirola; Mazzocchi, Bohinen  (13′ st Maggiore), Coulibaly (13′ st Legowski), Bradaric; Candreva  (28′ st Tchaouna), Kastanos (1′ st Dia); Ikwuemesi (36′ st Cabral)
A disposizione: Fiorillo, Salvati, Bronn, Gyomber, Lovato, Sambia, Martegani, Botheim, Simy. All.: Inzaghi F.

Arbitro: Tremolada

Marcatori: 6′ rig. Beltran (F), 18′ Sottil (F), 11′ st Bonaventura (F)

Ammoniti: Ranieri (F)

Foto Gallery di Alessandro Bugelli