Contenuto Principale
CAMPIONATO ESORDIENTI PDF Stampa E-mail
Domenica 05 Febbraio 2012 21:48
RN IMPERIA-SS STURLA  

RN IMPERIA 26

SS STURLA 7


(7-2;5-1;6-1;8-3)


Arbitro sig Paolo Cossu


Spettatori 250 circa


RN IMPERIA: Amoretti, Merano 4, Parodi 1, Ciccionw 5, Ramone 6, Grossi 1, Taramasco 1, Salvati 1, Fossati, Mirabella 3, Spano 2, Zadro 1, Fatu 1. All Nicola Rosso


SS STURLA: Frascolla, Mole, Larosa, Brolis, Giuntini 3, Brida 3, Ferraro 1, Pensa, Piacenza. All Sig Raffaele Molinelli


Il commento della RN IMPERIA: Probabilmente i primi malanni di stagione falcidiano la squadra dello Sturla che scende alla Cascione con 9 unità; cosicchè la squadra di Nicola Rosso non ha difficoltà a portare a casa il risultato. Tuttavia la Rari dimostra di essere squadra in ogni reparto, ha una propria fisionomia di gioco e i tredici in campo rispondono ai comandi dell’allenatore che dispone i suoi a pressing con controllo totale in tutte le zone del rettangolo di gioco. Questo gruppo è squadra equilibrata con diverse individualità, francamente da tempo non si vedeva una squadra esordienti così bene organizzata e ciò è di buon auspicio per gli anni a venire.


LE PAGELLE di WALTER:

AMORETTI 2000: il portiere ha il fisico giusto, purtroppo oggi, per “colpa” dei suoi difensori non ha modo di mettersi in mostra, tuttavia le palle che doveva parare le ha parate, dimostrando senso della posizione e precisione nei rilanci


MERANO 1999: Fratello di pallanuotista ha esperienza e si vede, capisce il gioco, vede l’azione prima degli altri, si distende spesso con facilità natatoria, freddo sotto rete con 4 bei gol


PARODI 1999: si fa trovare sempre nella posizione giusta, ha occhio e acquaticità, si preoccupa di non perdere il suo uomo e ci riesce bene. Prepara benissimo due conclusioni che per un soffio fallisce, ottima l’azione del gol,


CICCIONE 1999: il capitano è molto presente nella costruzione del gioco, il suo pressing mette in ginocchio la difesa avversaria, sempre alla ricerca della porta, la trova per ben cinque volte, bravo anche a spingere fuori il centro avversario


RAMONE 2000: Pronti via tre gol, ripartenze, ruba palloni, recupera, controfughe, quanto mi piace questo giocatore, ancor più se guardo la sua data di nascita, il prossimo anno sarà ancora esordiente.


GROSSI 2001: Anche in casa sua si mastica pallanuoto e si vede, è un duemilauno, ancora due anni in questa categoria eppure è al pari degli altri, si aggrappa al centro avversario mettendo in campo gl’insegnamenti del fratello maggiore.


TARAMASCO 2001: Anche lui due anni sotto data, nessun timore, anzi… nel secondo tempo decide di diventare protagonista con un taglio da tre scambia col compagno e con le spalle alla porta emula Calcaterra infilando la palla dove il portiere non può arrivare. La tribuna si spella le mani in un applauso infinito


SALVATI 2000: Ordinato, difende bene, anche lui un anno sotto data, spesso si prende responsabilità pesanti incrociando il mancino avversario, si mette il luce con una staffilata dalla distanza che trafigge l’incolpevole Frascolla


FOSSATI 2000: Probabilmente il più possente dal punto di vista fisico pur essendo un sotto data, un diesel, partecipa a tutte le azioni, il suo peso è determinante in difesa, generoso e ordinato, ha giocato parecchie azioni al centro conquistando tre espulsioni


MIRABELLA 2000: Anticipa l’avversario con semplicità disarmante, dinamico e attento, rilancia le azioni come pochi, una spina nella difesa avversaria, tre gol di pregevole fattura


SPANO 2001: Anche lui due anni sotto data, combatte come un veterano, in diverse azioni è risultato caparbio, veloce, sempre alla ricerca della porta, in copertura non perde mai l’uomo, pregevole il suo gol


ZADRO 1999: Ruba palloni a centrocampo, conquista tre espulsioni, ha gamba e sa spingere come pochi, ordinato esegue con diligenza i comandi del mister, è uno di quelli che più sta attaccato all’uomo impedendo all’avversario di ripartire


FATU 1999: dimostra forza segnando un gol dalla distanza,mi piace perché non aspetta un secondo per rientrare, è sempre in anticipo sul diretto avversario, spinge bene di gamba e manda in gol un compagno per ben tre volte.


NICOLA ROSSO: Il lavoro paga e lui lavora molto sui fondamentali, trasmette passione e voglia di divertirsi ai suoi giocatori. Sono piccoli ma hanno già un sistema di gioco che lui ha voluto, pressing e attenzione in ogni zona del campo, I ragazzi lo seguono e lo adorano, perché lui, non mi stuferò mai di dirlo è Campione d’Italia 2006


Arbitro PAOLO COSSU: Anche lui è Esordiente, quest’anno la federazione lo fa fischiare tanto, lui risponde con professionalità, in settimana si allena molto, i risultati si vedono è in forte crescita, un po di pazienza e sentiremo parlare di lui.

Ultimo aggiornamento Domenica 05 Febbraio 2012 21:48
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...