Contenuto Principale
Provinciali mosca: APOLLARO dominatore PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Novembre 2012 18:41

Si viveva grande attesa per la terza prova del Campionato Provinciale di pesca a mosca in torrente, organizzata dalla FI.MA Chiavari nelle acque del torrente Sturla presso Mezzanego domenica 25 novembre 2012, rinviata più volte per vari imprevisti, tra condizioni climatiche avverse (siccità o alluvioni) e concomitanza con campionati nazionali, sino ad arrivare ad una stagione non proprio ideale, per lo svolgimento delle ultime due prove del campionato di specialità.

Pur sotto una pioggia incessante, la gara si è svolta regolarmente, anche se non poche preoccupazioni assalivano i responsabili di gara, ovviamente pronti ad interrompere, se si manifestava qualche ondata di piena del torrente Sturla. Proprio le piogge e il conseguente deflusso del torrente che si alzava o si abbassava a vista d’occhio, hanno inciso negativamente sulla quantità di catture, pur con una immissione cospicua di iridee adulte. La direzione di Gara era in mano al Presidente Fi.Ma, Umberto Righi, coadiuvato dal Giudice di Gara Bruno Tacchini (Presidente Fiumanabella Lavagna), e supporto tecnico di Marco Tambini (Presidente della ASD Cicagnese), in pratica il controllo era in mano ai presidenti delle società che rappresentano la maggioranza dei pescasportivi del levante, una nota di non poco conto se si considera il potere numerico di queste tre società. Altra nota organizzativa, la pesca si è svolta con l’obbligo del NO KILL, ossia le catture dopo misurazione venivano immediatamente rilasciate, e la classifica teneva in considerazione solo i centimetri anziché il peso del pesce, (vedi normativa gare 2012) come applicato nelle prove svolte sul selvatico dell’Aveto (17/06) e Trebbia (08/07). Un comportamento il “NOKILL” che oggi trova conferme di normale applicazione nella pesca a mosca agonistica e per diletto anche nella quotidianità, ma che giocoforza dovrà diventare norma in futuro anche per tutte le altre tecniche agonistiche.

VINCITORI e CLASSIFICA:
Venendo alle notizie prettamente agonistiche, grande vittoria di Michel Apollaro portacolori della Fi.Ma Chiavari e pluri campione di specialità, che si aggiudica la gara vincendo l’assoluto con 785 punti; nello stesso settore del pomeriggio, secondo posto per Alberto Fatucchi (Cicagnese) 516 punti; terzo posto per il “nazionale” Stefano De Martini (Cicagnese) con 514 punti. L’altro settore (pescato al mattino) è stato vinto meritatamente da Enrico De Rossi (Cicagnese) con 519 punti; secondo posto per Giorgio Bertuccini (Cicagnese) 400 punti; terzo posto per il giovanissimo Giacomo Marcone (Cicagnese) che ad appena 17 anni cattura trote per 396 punti mettendo meritatamente in riga gli altri moschisti del settore.
Facendo il punto della CLASSIFICA generale dopo tre prove, troviamo in testa Michel Apollaro (FI.MA) con 4 penalità (1+2+1) e 5716 punti; secondo posto per la rivelazione del momento il giovane allievo della Gruppo Mosca FI.MA, Valerio Govi, che ad appena 19 anni riesce a tenere testa a più anziani e temibili avversari, portando in classifica solo 7 penalità (2+1+4) per 5499 punti; terzo posto per l’esperto nazionale Stefano De Martini (Cicagnese), fresco del “bronzo” agli Italiani di specialità di inizio novembre, porta in classifica 7 penalità (2+2+3) con 4577 punti. Fuori dal podio ma ancora perfettamente in gioco per accedere alle selezioni degli italiani 2013, troviamo: 4° assoluto Alberto Fatucchi (Cicagnese) con 9 penalità, 5° Giorgio Bertuccini (Cicagnese) a 12 p., 6° Mauro Panzeri (Cicagnese) a 13 p., 7° Giancarlo Fasce (FI.MA) a 14 p., 8° Enrico De Rossi (Cicagnese) a 16 p., 9° Stefano Burchielli (Cicagnese) a 16 p., 10° Carlo Bianchi (FI.MA) a 16,5 p. Questi sono i primi 10 in classifica, vi sono almeno altrettanti pretendenti che ad oggi hanno svolto tutte le prove e tra questi alcuni potrebbero salire posizioni facendo risultato nell’ultima prova, applicando il regolamento che prevede lo scarto del peggior piazzamento conseguito se si è fatto tutte le quattro prove, come potrebbe accadere per l’assegnazione del titolo tra Apollaro e Govi, gli unici che potranno oramai matematicamente contrastarsi. Appuntamento quindi per domenica 16 dicembre a Mezzanego per la quarta ed ultima prova.
Umberto Righi

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...