A VALERIO GOVI il TITOLO di CAMPIONE Stampa
Venerdì 14 Dicembre 2012 19:30

Tags: Valerio Govi

foto Govi Valerio 2012rid

Giorni particolarmente impegnativi per l’agonismo della pesca a mosca, che non si ferma neppure di fronte al gelo, per svolgere le due prove di Campionato Provinciale della mosca lago valide come Selezione dei Campionati Italiani 2013 di specialità. Lo scenario scelto per tale sfida era il Lago Malanotte, riservato a tale tecnica nella giornata di sabato 8 dicembre, in due prove mattino e pomeriggio, con organizzazione FI.MA Chiavari, direttore di gara Giovanni Govi e Giudice Bruno Tacchini.

GOVI “Campione 2012”: Grandissima prestazione del giovane “moschista” della Fi.Ma Chiavari. Valerio Govi, ha saputo difendersi dagli attacchi degli sfidanti, imprimendo un ritmo di gara e di catture che hanno messo in difficoltà i temibili rivali. Valerio, non è nuovo a simili prestazioni, se ne stanno rendendo conto tutti, dai compagni di società a quelli dei sodalizi rivali, dimostrando non solo abilità, ma sicurezza e convinzione della tecnica, maturata in pochissimi anni (circa 4) applicata nella pesca in torrente e lago. Pescare e “vincere” con tale frequenza a soli 20 anni, la dice lunga su impegno e convinzioni, e non può che fare piacere tanta bravura per coloro che in questi pochi anni di tirocinio gli hanno trasmesso i concetti tecnici di pesca (corso e istruttori), applicati in modo superlativo. Questo titolo di Campione Provinciale 2012 della pesca a mosca in lago, non fa che completare le prestazioni di elite che vedono Govi competere con campioni “scafati” nell’attuale classifica del Campionato Provinciale mosca torrente, trovandosi anche qui in gioco, con ancora una ultima prova da disputare, per il massimo scalino del podio o mal che vada da questo non scendere, trovandosi quindi matematicamente qualificato anche in questa specialità per le selezioni del prossimo anno.

CLASSIFICHE di GARA: Con appena due penalità, Valerio Govi (FI.MA) , si aggiudica il titolo provinciale, un primo assoluto al mattino e ripetendo il piazzamento assoluto anche nel pomeriggio, con una somma di 34 catture, per una classifica di settore che vede l’applicazione di un conteggio di piazzamenti e penalità suddiviso per turno e sommato per il globale dei 10 turni di gara. Un conteggio complesso, ma che premia chi meritatamente imposta la pesca e cattura nell’intero arco della gara, lasciando poco spazio alla fortuna del sorteggio del picchetto di partenza o rotazione.
Non meno abili in pesca i rivali non che compagni di società, che con merito si sono accaparrati il resto del podio assoluto: Giancarlo Gazzolo, manco a dirlo era il più quotato del gruppo, si è visto soffiare il Titolo dalla “nuova leva”, perdendo proprio lo scontro diretto con Govi, e totalizzando 2 penalità nella gara del mattino, e un primo nel pomeriggio, con 29 catture in attivo e tre penalità complessive. Terzo posto assoluto per Umberto Righi, linearmente perfetto e costante, mantiene il piazzamento con due secondi di settore, chiude a 4 penalità con 26 catture. Questi tre atleti Fi.Ma avranno la possibilità di accedere direttamente alle Finali del Campionato Italiano 2013.
Per cronaca agonistica, mi sembra giusto citare anche altri piazzamenti di un certo rilievo: 4° assoluto Bruno De Benedetti (Cicagnese), un nuovo volto dell’agonismo locale, da quest’anno alle prese con tale specialità, raccoglie 6 penalità (1+5) e 24 catture; 5° assoluto Bruno Boni (FI.Ma) anche lui a 6 pen (4+2) e 20 trote; 6° assoluto Alberto Fatucchi (Cicagnese) 3°+3° e 20 trote; 7° Carlo Bianchi ( FIMA) 4,5 + 3°; 8° Michel Apollaro (FIMA) 3°+5°; 9° Roberto Breschi (FIMA) 4,5+4°; 10° Fabrizio Zancopè (Cicagnese) 5°+4°.