Scacchpugilato (chessboxing) Mondiali di Antalia, un argento per l'Italia - per la prima volta un Arbitro italiano Stampa
Sabato 21 Dicembre 2019 17:53

Gianpiero Sportelli

Concluso ad Antalya (Turchia) il terzo Campionato del Mondo Dilettanti di Scacchipugilato (Chessboxing Amateur World Championship).

Svoltosi come di consueto in formato torneo, ad eliminazione diretta, dopo le due edizioni del 2017 e 2018 tenutesi a Calcutta in India, quest’anno ha avuto un grande incremento di nazioni rappresentate, 14: Turchia, India, Germania, Italia, Francia, USA, Paesi Bassi, Russia, Ucraina, Bielorussia, Lettonia, Emirati Arabi Uniti, Finlandia e Israele.

L’Italia torna a casa con una medaglia d’argento grazie a Gianpiero Sportelli, al suo secondo mondiale (aveva partecipato a Calcutta nel 2017 ma aveva saltato l’edizione del 2018): l’azzurro di Monopoli ha gareggiato nella categoria sotto i 60 Kg e ha conquistato il secondo posto, migliorando il terzo posto ottenuto due anni fa. In finale è stato sconfitto da uno scaccopugile ucraino.

Per una lista dei vincitori in ciascuna categoria, e un resoconto anche video dei campionati, vedere questo articolo: http://www.spqrnews.com/campionati-del-mondo-di-chessboxing-record-di-nazioni/

L’Italia per la prima volta è stata presente anche con un arbitro ufficiale: il pavese Volfango Rizzi che ha avuto l’onore di esordire nell’incontro di apertura dei Campionati del Mondo, come arbitro delle riprese di pugilato. Poi Rizzi ha arbitrato riprese di scacchi in molti incontri, alternandosi con un arbitro turco e uno indiano. Nel secondo e terzo giorno di gare, su decisione del Presidente WCBO Iepe Rubingh, è stato l’unico giudice di scacchi in gara, arrivando ad arbitrare, nella sola giornata finale, 25 incontri consecutivi (22 finali e 3 incontri esibizione).


foto Fabio Salmoirago.