Home Altro Varie

Sport Contactless, dallo stadio al merchandising, spazi sportivi e prodotti diventano un media semplice da organizzare

0
Media Contactless
Media Contactless

Media Contactless, innovativa start-up svizzera che collega il mondo fisico con quello digitale, lancia Sport Contactless. Si tratta di un nuovo modello di digitalizzazione per spazi sportivi e merchandising dei club (magliette, tute, borse, sciarpe, ecc.) al fine di aumentare i punti di contatto con i fan e le opportunità per proporre esperienze digitali innovative.

Sia a livello professionale sia a livello amatoriale lo sport rappresenta un importante settore d’interazione con gli utenti. Lo sport propone contenuti interessanti è una passione ed è una
positiva “consuetudine” sia per chi lo vive da spettatore sia per chi lo pratica. Ma è anche un passatempo che coinvolge sempre più persone, con straordinario trasporto e grande partecipazione, dai supporter più attivi fino agli appassionati occasionali. Parliamo dunque di ampi target di pubblico e, quindi, di mercati che vanno a coprire diversi ambiti d’azione e interazione: dalle strutture ai club, dalla comunicazione al merchandising attraversando diverse aree tematiche.

Media Contactless focalizza la sua attenzione su un modello proposto da Deloitte, prestigiosa società di consulenza strategica a livello globale, e costruito sull’identificazione di aree di interazione tra club e fan.

Tale modello si sposa perfettamente con la visione “Phygital” proposta da Media Contactless: il mondo fisico e il mondo digitale possono essere collegati grazie alla creazione di punti di contatto all’interno dell’interazione con gli utenti. Il modello si basa sulle seguenti aree:

• AREA 1: Lo stadio, il palazzetto o l’impianto sportivo rappresentano l’area n.1 della potenziale attivazione della relazione con il tifoso.
• AREA 2: La città o la zona geografica di origine del club rappresentano la seconda area di potenziale attivazione della relazione con i supporter.
• AREA 3: Il digitale e i prodotti del club presenti nel quotidiano del fan, come le magliette e i vari gadget brandizzati della squadra, sono invece la terza area d’interazione e che va considerata di grande prossimità con l’utente.

La start-up Media Contactless è in grado di proporre soluzioni per l’inserimento di chip NFC e QR code in spazi e prodotti al fine di garantire la possibilità di attivazione di percorsi che partono dal mondo fisico e continuano in esperienze digitali: il Phygital entra così nel mondo dello sport a tutti i differenti livelli interessati, dalla comunicazione ai merchandising, fino agli spazi dedicati…

Proviamo a pensare al seggiolino dello stadio che con il semplice avvicinamento di uno smartphone può proporre la formazione del giorno, il video della preparazione pre-partita della squadra del cuore con le interviste ai campioni seguiti dal fan e molto altro.

Pensate ancora a una maglietta o una tuta della squadra che con un semplice “tap” (il gesto contactless di avvicinamento del telefono) si possono attivare proponendo l’esperienza digitale del
giorno, il video emozionale in partnership con lo sponsor o ancora una promozione speciale per l’edizione limitata della maglia della squadra.

Il valore aggiunto dell’approccio di Media Contactless sta proprio nel collegamento di queste esperienze di attivazione e ingaggio del supporter con i sistemi di retargeting su social media e con il CRM (Customer Relationship Management) dei club.

Grazie alla sua innovativa piattaforma software, Media Contactless propone un modo unico di organizzare i chip NFC e i QR code distribuiti negli spazi o integrati nel merchandising capace di poter programmare ogni singolo punto di contatto con un contenuto digitale specifico: il club ha quindi a disposizione potenzialmente un nuovo media pianificabile nel tempo e nello spazio con costi assolutamente ottimizzati.

Pertanto, che si parli di stadi, di palazzetti e altre strutture sportive o che si faccia riferimento a club professionistici o club amatoriali, Media Contactless si prepara a lanciare il modello SPORT CONTACTLESS in Italia ed all’estero.

L’azienda annuncerà importanti partnership ad inizio 2022 partendo da quella con OMSI, società leader a livello internazionale per forniture specializzate per impianti sportivi.

IL CONCETTO PHYGITAL TROVA DIVERSE APPLICAZIONI:
I PRODOTTI E GLI SPAZI APPRODANO COSÌ A UNA “NUOVA DIMENSIONE”

SPORT CONTACTLESS è un esempio concreto della visione Phygital portata avanti da Media Contactless. Il prodotto può diventare un nuovo media nei prossimi 10 anni: stiamo assistendo ad una grande evoluzione delle abitudini dei consumatori in cui lo smartphone sta diventando e diventerà sempre più una vera e propria estensione del corpo, uno strumento che potrà colmare il
gap tra mondo fisico e digitale.

I consumatori stanno evolvendo, le loro abitudini digitali sono in continuo cambiamento, le nuove generazioni stanno emergendo ed è ormai necessaria un’inedita visione basata sulla tecnologia
integrata nei prodotti e negli spazi. La maglietta, la felpa, le scarpe, od ancora le vetrine e gli spazi fisici dei brand, possono diventare punti di contatto maggiormente utilizzati per attivare
esperienze digitali ed interazioni con gli utenti.

Un brand o un’azienda possono così lavorare sulla pre-vendita, post-vendita e sui processi di fidelizzazione a partire dal cuore dell’azienda, i loro prodotti ed i loro spazi.

www.mediacontactless.com

Previous article“Non c’eri più”, il nuovo singolo di Raffaele Moretti
Next articleDue piazzamenti a podio per Gretaracing alla XV Gold Series, Adriano D’Amanda dominatore in N1400