Contenuto Principale
Coppa Italia : la Uyba si prende di forza la finalissima superando la Saugella Monza. PDF Stampa E-mail
Domenica 02 Febbraio 2020 00:36

Tags: Coppa Italia | Saugella Monza | Unet E-Work Busto Arsizio | Uyba

IMG 3711 Copia

 

Semifinale di Coppa Italia che sorride alla Uyba che si prende la finalissima con una vittoria per 3-0 (25-16; 25-21; 25-22) contro la Saugella Monza del grande ex Carlo Parisi.

 

Lo spettacolo al PalaYamamy è assicurato e non solo nel rettangolo di gioco ma anche sugli spalti dove sorrisi e divertimento sono i must have della due giorni in Viale Gabardi. Nella prima semifinale di giornata tutto facile per la favoritissima Imoco Conegliano, che senza troppa fatica si sbarazza di Scandicci con un secco 3-0 (25-15; 25-19; 25-23) che lascia poco per le ragazze di Cristofani. La Uyba, padrona di casa, parte subito con il piede sull’acceleratore e stacca il pass per la finalissima di domani alle ore 18 con una gara maiuscola in cui tutte fanno il loro dovere e si sacrificano per la causa bianco rossa. Spiccano le prove delle americane Washington e Lowe, ma la cosa che più impressiona è la fiducia con cui le ragazze di Lavarini tengono il campo e amministrano il gioco con una facilità disarmante quasi per tutte le avversarie. Una squadra con grinta e cuore è quella plasmata dal coach piemontese con un artificio di gruppo praticamente perfetto, i meriti del tecnico sono senza dubbio quelli di aver fatto crescere una squadra discontinua, poco cinica e troppo spesso sofferente “il mal di gennaio” quale quello degli scorsi anni, trasformandola in una squadra solida dai pochi passi falsi ed al momento unica nel panorama italiano a poter creare qualche impiccio alla corazzata mondiale dell’Imoco. Nel primo parziale la squadra di Lavarini mette subito in chiaro di voler fare la voce grossa e non voler farsi sfuggire per nessuna ragione la finalissima. Un secondo parziale equilibratissimo si decide solo sul servizio di Orro che lancia il break nel momento decisivo spaccando il parziale. Nel terzo il trend non cambia e la squadra di Lavarini spinge forte e centra l’obiettivo, una finale presa di forza senza lasciare neanche un set per strada con la volontà chiara di affrontare domani a viso aperto Conegliano nella propria “tana” con la spinta del pubblico amico. Appuntamento allora a domani per una finale tutta da vivere.

 

Lavarini parte con la formazione tipo che bene ha fatto fino a qui. Parisi, dovendo fare i conti con l’assenza di Meijners (attacco febbrile), risponde con un sestetto inatteso con Di Iulio  al palleggio in diagonale con Plummer , Danesi – Heyrman coppia centrale, Orthmann e Costa in bada, Parrocchiale libero.

Nel primo parziale dopo una fase di studio è la Uyba a rompere gli equilibri. La battuta delle “farfalle” fa male e la Saugella soffre subendo il break. La squadra di Parisi prende le misure e resta lì con il fiato sul collo. La Uyba non sente la pressione e sfrutta il fattore campo per restare avanti e gestire sapientemente il margine. Le ragazze di Lavarini sbagliano poco o nulla difendendo ogni pallone che passa nel loro campo. Nel finale Herbots consegna nove set ball alle compagne che alla seconda occasione chiudono i conti con la solita Lowe (5 punti a tabellino). La seconda frazione vede Monza partire con Ortolani in campo al posto di Costa e la scelta paga perché Serena ne mette subito 3 in avvio. Un lungo punto a punto si interrompe solo quando le ospiti trovano il mini break con Plummer. La Uyba rimette tutto in equilibrio e torna a giocare alla pari. Lowe è inarrestabile ed il break è servito per le bustocche che costringono Parisi allo stop. Busto riparte da dove aveva finito allungando a tre lunghezze. Monza ci prova fino all’ultimo pallone a rientrare in gara, ma Bonvicini regala tre set ball e Washington capitalizza alla prima occasione (25-21). Nel terzo set le bianco rosse partono forte trascinate da Lowe e provano subito ad allungare. La Saugella risponde e si mette ad inseguire a testa bassa. Troppi gli errori per le brianzole per rimanere in scia di una Uyba decisa più che mai a non lasciare “pezzi” per strada. Parisi prova con il cambio in regia, ma le cose non cambiano e la Uyba tiene la distanza di sicurezza. Squarcini, per Monza, squarcia letteralmente il set portando le compagne ad una sola lunghezza dalle padrone di casa. Monza trova la parità con Plummer poi una super Herbots ristabilisce il break di vantaggio. Nel finale la Uyba, con la spinta del pubblico amico, si prende di forza quattro match ball per la finalissima e chiude i giochi alla terza occasione utile con il mani out di Lowe. 

 

La Cronaca : 

 

Unet e-work Busto Arsizio: 1 Washington, 4 Herbots, 6 Gennari, 8 Orro, 11 Lowe, 13 Bonifacio, 9 Leonardi (L). All. Lavarini, 2° Musso.

 

Saugella Monza:  2 Mariana Andrade Costa, 5 Heyrman, 7 Di Iulio, 11 Danesi, 12 Orthmann, 22 Plummer, 20 Parrocchiale (L),. All. Parisi, 2° Parazzoli.

 

Arbitri : Cappello – Zanussi 

 

Primo set, equilibrio in avvio che si interrompe solo quando Herbots trova prima l’ace su Costa e poi la palla dai 3 metri che vale il break (5-2). Monza si mette ad inseguire ma non riesce a trovare il contro break (8-6). Orro fa male al servizio e la Uyba ne approfitta per allungare (12-8). Le ospiti non si arrendono e tornano a mettere pressione con Heyrman (13-11). Salgono a cinque i punti che separano le due squadre con il muro di Lowe su Costa e Parisi decide di fermare il gioco (16-11). Alla ripresa Monza non trova soluzioni in attacco e scivola (20-13). Orro salva l’impossibile e Lowe mette in cassaforte l’affondo che sa di resa per Monza (22-14). Herbots picchia duro e consegna nove set ball alle compagne (24-15). Buona la seconda con Lowe che è una sentenza (25-16). 

 

Secondo set, lunghissimo punto a punto in avvio (11-11), che si interrompe solo quando Monza trova il mini break con Plummer (11-13). Il vantaggio dura poco perché Gennari rimette tutto in equilibrio (13-13). Il seguente botta e risposta sorride alla Uyba trascinata da una super Lowe che costringe Parisi allo stop (19-17). Al rientro in campo Orro trova l’ace che vale il più tre (20-17). Nel finale Lowe non sbaglia nulla e Bonvicini fa il resto sparando out dai 9 metri (24-21). Washington alza il muro su Ortolani e chiude i conti (25-21). 

 

Terzo set, allungo bianco rosso sull’erroraccio di Hortmann in rigiocata (5-3). Washington sale in cattedra e fa doppietta portando le compagne a più tre (8-5). Parisi prova a cambiare le cose con il cambio in regia tra Di Iulio e Skorupa (11-8). Bonifacio non sbaglia la palla vangante e sigla il più quattro (14-10). Squarcini dai 9 metri spaventa la Uyba che corre ai ripari con Simin per Herbots (16-15). Plummer in pallonetto spiazza la seconda linea bustocca e ristabilisce l’equilibrio (18-18). Una super Herbots ripristina le distanze (20-18). Nel finale Lowe scardina le resistenze avversarie e affonda il 23-19. Bonifacio regala quattro match ball per la finalissima (24-20). Monza ne annulla due ma alla terza il mani out di Lowe scrive la parola fine alla gara (25-22). 

 

Roberto Bojeri 

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Febbraio 2020 18:43
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...