Home Altro Varie Stati Generali Mondo Lavoro dello Sport da Torino

Stati Generali Mondo Lavoro dello Sport da Torino

0
Stati Generali Mondo

Torino – Dalla Sala delle Colonne del prestigioso Castello del Valentino a Torino, patrimonio dell’Unesco, sono partiti questa mattina gli Stati Generali Mondo Lavoro dello Sport.

A fare gli onori di casa la sindaca Chiara Appendino. Ospiti di eccellenza Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute Italia Spa, e il Ten. Col. Fabio Consiglio, capo sezione addestramento Centro Sportivo Olimpico Esercito.
Giocatrice di calcio e di tennis, ex dirigente sportiva e tuttora vicepresidente Federtennis, Chiara Appendino ha dedicato molte delle sue energie da sindaca alla promozione degli eventi sportivi per il ritorno economico ma anche culturale che hanno sulla popolazione.
Con livelli di obesità infantile tra i più alti in Europa (tra i 3 e i 7 anni un bambino su 4 è obeso nel nostro paese) l’Italia ha bisogno di far approdare la pratica sportiva a materia di apprendimento scolastico tout-court, con la stessa dignità della matematica o della letteratura. Purtroppo non è ancora così e la differenza con i ragazzi dei paesi nordeuropei è evidente. Mancano strutture e impianti, manca il riconoscimento culturale dello sport come scuola di vita e di salute. Ma non solo. Come dice la sindaca Appendino, tre sono gli assi su cui si articola il contributo sociale dello sport: “educazione, perché lo sport insegna a convivere nel rispetto delle regole, salute, perché l’attività fisica combatte l’incidenza di molte malattie e ritorno economico, soprattutto attraverso la capacità di fare economia dei grandi eventi sportivi”.
Il legame tra sport/salute/economia è infatti molto stretto.

L’Istituto Superiore di Sanità quantifica in 1,6 miliardi di euro annui i costi diretti sanitari correlati alle quattro patologie principali associate all’inattività fisica: tumore della mammella e del colon-retto, diabete di tipo 2, coronaropatia. Se lo vogliamo leggere in positivo, come precisa Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute Italia SpA, “per ogni euro investito nello Sport se ne risparmiano 4 nel sistema sanitario. Inoltre, citando le parole di Mario Draghi, lo sport è un ascensore sociale, è un argine al razzismo, è uno strumento di coesione soprattutto nei momenti difficili come quelli che abbiamo vissuto.
Ma gli investimenti messi a disposizione dal Governo prima per sostenere gli operatori dello sport durante l’anno horribilis della pandemia, che ha visto la chiusura generalizzata di tutti gli impianti sportivi, e dal PNRR ora non sono sufficienti. Cozzoli e Appendino coincidono sulla necessità di professionalizzare un settore che è spesso agito da persone che di mestiere fanno tutt’altro e che non hanno alcuna tutela. Il lavoro degli operatori sportivi, circa 200 mila in Italia, non può restare su base volontaristica, se vogliamo che lo sport si diffonda come parte della vita di tutti.

Da parte sua l’Esercito conferma un importante contributo in qualità di incubatore di atleti prima e tecnici a disposizione delle federazioni poi, per bocca del Tenente Colonnello Fabio Consiglio, capo sezione addestramento Centro Sportivo Olimpico Esercito di italiano: 9 le medaglie iridate di queste Olimpiadi ma il bottino degli ultimi 50 anni ammonta a 313 medaglie mondiali e 448 europee. Non solo se non ci fosse l’Esercito Italiano avremmo molti meno atleti, ma considerate le carriere di tecnici delle federazioni che costituiscono lo sbocco naturale del “decadimento” della carriera atletica militare, anche le federazioni sarebbero penalizzate.
La giornata prosegue alle ore 15.00, sempre da Torino, con un evento dedicato alle nuove competenze per l’evoluzione del settore sportivo.

Gli Stati Generali Mondo Lavoro dello SPORT sono parte degli Stati Generali Mondo Lavoro, un format nato nel 2019 su impulso di Pier Carlo Barberis con l’obiettivo di mettere in rete tutti gli attori appartenenti a settori chiave del lavoro e dell’economia in Italia.
Gli Stati Generali si avvalgono della competenza di un Comitato tecnico-scientifico che comprende 7 ex ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali della Repubblica Italiana: Nunzia Catalfo, Tiziano Treu, Cesare Salvi, Roberto Maroni, Cesare Damiano, Maurizio Sacconi ed Elsa Fornero. In un anno complesso come il 2020, questa piattaforma unica in Italia è riuscita a coinvolgere in 54 eventi, 285 relatori e un pubblico di oltre 23.700 partecipanti.
Dieci i temi affrontati nel corso del 2021: la Montagna, i Trasporti, il Turismo, le Startup, il Mare, la Cultura, l’Architectural-Design, lo Sport e l’Italia, l’Agrifood, il settore Aerospaziale e Corporate Inclusion Awards.

Programma
7/8/9/10 settembre 2021, ogni giorno, dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00 alle 17.00.

Martedì 7 settembre 2021
Comune di Torino e diretta on line

Ore 10.00 – Istituzioni a confronto: obiettivi e politiche di rilancio

Chiara Appendino Sindaca di Torino
Fabio Consiglio Ten. Col. capo sezione addestramento Centro Sportivo Olimpico Esercito
Vito Cozzoli Presidente e amministratore delegato di Sport e Salute Spa

Ore 15.00 – Le nuove competenze per l’evoluzione del settore sportivo

Adriano Bacconi Infront Sports & Media Agency manager
Cristiano Carugati Esperto marketing sportivo
Umberto Gandini Presidente Lega Basket
Fabio Poli Direttore organizzativo presso Associazione Italiana Calciatori
Barbara Ricci Presidente e amministratore delegato SportWide Group
Fabrizio Tencone Direttore Isokinetic Medical Group

Mercoledì 8 settembre 2021
Casa delle Tecnologie Emergenti e diretta on line

Ore 10.00 – I valori dello sport come supporto alla crescita della società e della diversity e inclusion

Maurizia Cacciatori Trainer motivazionale, ex atleta
Marta Cammilletti Schermitrice
Bruno Cerella Giocatore Basket – Fondazione Slums Dunk
Lara Tagliabue Project manager presso Fondazione Laureus Italia Onlus
Roberto Zecchino Vp Hr& Organization Bosch South Europe Owner “Allenarsi Per Il Futuro”

Ore 15.00 – Economia e Sport

Paolo Biancone Università di Torino
Paolo Carito Executive manager – docente in Sport Management
Giovanni Sacripante Marketing & eSport Director FIGC
Marcel Vulpis Vice presidente Lega Pro

Giovedì 9 settembre 2021
CIM 4.0-Competence Center e diretta on line

Ore 10.00 – Scene di innovazione: Persone in movimento

Paolo Ariano Co-founder Motion Recognition ReMo
Matteo Beccatelli CTO of Biometrica
Marco Gastaldo Medico chirurgo Isokinetic
Giuseppe Smeraldi Presidente AIPTO
Simone Ungaro CEO e founder Movendo Technology

Ore 15.00 – Scene di innovazione: I luoghi dello Sport

Gabriele Gaudenzi Fondatore Onlus I Tetragonauti
Andrea Marenghi Research & development director Mondo Spa
Federico Pagliara Consulting & marketing business development manager Fondazione Sport City
Marta Serrano Presidente Sport Innovation Hub
Luca Tonin Università di Padova

Ore 17.30 – Raccontare lo Sport, tra tradizione e innovazione

Novella Calligaris Ex campionessa di nuoto, giornalista italiana
Massimo Caputi Giornalista sportivo
Federico Ferri Direttore Sky Sport
Filippo Grassia Giornalista, scrittore e dirigente sportivo
Gianni Mazzonetto Presidente comitato scientifico Prometeo
Ivana Vaccari Giornalista e voce storica della RAI

Venerdì 10 settembre 2021
CIM 4.0-Competence Center e diretta on line

Ore 10.00 – Rapporto tra Sport e Scuola, Educazione, Economia e Salute

Federica Berton Atleta fiorettista
Giulio Bosca Atleta
Erica Cipressa Atleta fiorettista
Gianantonio Da Re Membro della Commissione Europea Sport e Cultura
Filippo Grassia Giornalista, scrittore e dirigente sportivo (moderatore dell’evento)
Nicola De Mattia CEO di Targa Telematics
Lamberto Iezzi Presidente di Prometeo in Venezia – Centro di Ricerca e Innovazione
Luca Martignago Atleta
Gianni Mazzonetto Presidente comitato scientifico Prometeo
Gianni Nobile Docente università IUAV di Venezia
Giovanni Stellin Professore Ordinario e Direttore della Scuola di Specialità in Cardiochirurgia presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Padova
Ivana Vaccari Giornalista e voce storica della RAI (moderatrice dell’evento)
Andrea Vidotti Manager sportivo
Alex Vinatzer Atleta
Alberto Zanatta Presidente di Tecnica Group

Ore 15.00 – I grandi eventi sportivi: le ricadute economiche occupazionali

Luca Di Liberto Program manager and domain expert at Genova the Grand Finale
Alberto Sacco Assessore al commercio Città di Torino – Comitato organizzatore ATP Finals

www.statigeneralimondolavoro.it