Home Altri sport

Tennistavolo Norbello: la A1 maschile vicina ai play off

Tennistavolo Norbello
Cappuccio, Carvalho, Alto, Ovelar (Tennistavolo Norbello)

A due giornate dalla conclusione il Tennistavolo Norbello è ad un passo dai play off scudetto di A1 maschile. Di recente il team guilcerino ha effettuato un gran balzo in avanti andando a vincere il derby di Cagliari.

GAUDIO GIALLO BLU

Mancavano da molto tempo le impennate che ritemprano. Dopo aver archiviato il 4-0 delle femminucce in terra sarrabese che mette però fine ad una stagione particolare a cui nessuno era abituato, sono stati gli uomini, nel tempio del pongismo cagliaritano, a superarsi, offrendo una prestazione degna di chi vuole riconfermarsi tra le più forti squadre d’Italia. Vincere in via Crespellani è stata una bella impresa, confezionata da tutto il trio titolare, con la chicca di Marco Antonio Cappuccio che allontana i fantasmi di una stagione non irresistibile imponendosi con buon gioco, tattica e sangue freddo. Ingredienti molto utili se i gialloblù si ritroveranno a lottare per lo scudetto.

Il presidente Simone Carrucciu ha prima accompagnato le ragazze nella sfida fugace di Muravera e poi trasformando l’auto in jet si è fiondato a Mulinu Becciu per assistere alle ultime fasi di un trionfo mai scontato. “Sono queste le pagine di sport che incentivano me e la grande famiglia gialloblu, ad andare avanti con i nostri programmi – commenta Carrucciu – pur sapendo che i sacrifici da affrontare sono notevoli. Espugnare il palatennistavolo è il giusto toccasana per dimenticare il triste risultato della A1 femminile”. E poi si complimenta con i tre maschioni: “Sono stati grandiosi – continua il presidente guilcerino – perché sapevano quanto la società ci tenesse a far bella figura e si sono calati nella parte in maniera impareggiabile. Complimenti e continuate così”.

Mancano ancora due gare all’appello da giocare nell’arco di 24 ore: il 12 aprile si recupera con la Bagnolese, altra compagine che sta tentando di raggiungere la quarta posizione, e l’indomani rapido spostamento in via Azuni a Norbello dove è atteso il Sant’Espedito Napoli, con ancora nessuna vittoria all’attivo.

In questi giorni si stanno tenendo a Cadelbosco di Sopra (Reggio Emilia), i campionati italiani paralimpici. E il Tennistavolo Norbello è presente con Massimiliano Manfredi che parteciperà alla competizione individuale riservata alla classe 9.

Nei giorni precedenti sconfitta per la C2, ormai retrocessa, sul campo dell’ITC Enrico Fermi Iglesias. Priva del leader Maurizio Muzzu, la squadra si è espressa con le girls Eleonora Trudu e Martina Mura, con il supporto di Mauro Mereu. Al termine del campionato mancano ancora due giornate.

Campionato Serie A1 Maschile – Girone Unico Nazionale

Quinta giornata di ritorno
Mercoledì 3 aprile 2024 Ore 18:30
Sede di Gioco Palatennistavolo – via Crespellani – Cagliari

ASD Marcozzi – Tennistavolo Norbello 1-4

 

QUANDO IL TRIO DIVENTA PERFETTO

In panca, al posto del tecnico Sergei Mokropolov, siede l’emozionatissima pongista paraguayana Lucero Ovelar. La sfida comincia in salita. L’italo argentino Gaston Alt impressiona lo svedese Viktor Brodd nel primo parziale, poi gli equilibri si capovolgono con lo scandinavo che scompagina i piani dell’avversario. Diogo Carvalho forse non si aspettava un Federico Vallino particolarmente esuberante e per tarparlo ha bisogno di non mandare in vacanza la concentrazione, nemmeno per mezzo secondo, e pareggio fu. L’ago della bilancia si sposta in gara tre con Marco Antonio Cappuccio che riesce nell’impresa di superare l’ostico ex giallo blu cubano Moises Campos dopo cinque appassionanti parziali dove l’ospite fa sempre suoi i set dispari. Tutto si fa in discesa con un Carvalho ormai a briglie sciolte che dopo aver studiato Brodd lo mette all’angolo a modo suo Il portoghese resta imbattuto, lo scandinavo riceve il primo schiaffo della stagione. Infine, in un match che sa molto di Giochi Panamericani, Gaston Alto non si fa sfuggire l’occasione di punire un Campos incappato in una giornata infelice.

VOCI ESTASIATE

In un vortice di abbracci, schiamazzi e incredulità per il vistoso punteggio lievitato al Palatennistavolo la prima a prendere la parola è Lucero Ovelar: “Penso che i ragazzi vadano sempre in campo per vincere e dare il massimo. Sia Gaston, sia Diogo sono molto professionali e aiutano Marco a stare tranquillo e a giocare senza pressione. In questo turno la differenza fondamentale credo sia stata il punto di Marco, molto importante su Campos. L’ho visto giocare bene, con calma e con fiducia in quello che sa fare”.

È il turno del lusitano Diogo Carvalho, ex marcozziano: “Il risultato è stato molto positivo contro un’ottima avversaria. Abbiamo iniziato male con la sconfitta di Gaston ma nelle partite successive siamo saliti vistosamente di livello. Ho aiutato la squadra con altre due vittorie e anche Marco è stato molto bravo e nell’ultima partita Gaston ha mostrato la sua forma migliore. Penso che sia stata una grande vittoria che ci avvicina all’obiettivo dei play off”.

Stavolta parlano tutti, se lo meritano: “Ho iniziato perdendo il primo punto e vincendo il secondo individuale – spiega Gaston Alto – ma il momento clou della partita è stato senza dubbio la vittoria di Marco su Campos. Quindi, oltre ad essere felice per la vittoria della squadra, sono molto più felice per Marco che sarà sicuramente positiva per la sua carriera”.

Ed eccolo quindi il super coccolato della serata che elabora la sua attenta disamina: “Ho partecipato al derby sardo per eccellenza – espone Marco Antonio Cappuccio – da sempre molto sentito e particolarmente in questa circostanza in vista dei play off. Purtroppo nel comporre la formazione non siamo partiti avvantaggiati anche se poi ragionamenti del genere lasciano il tempo che trovano. Sono contento per il mio punto che ha aiutato la squadra, arrivato contro un avversario importante. E tra l’altro dopo un Campionato Italiano affrontato non ai miei soliti livelli. È stato bello sentire il calore dei tifosi e della dirigenza. Cruciale è stato vincere primo e terzo set ai vantaggi, con un pizzico di fortuna che mi ha aiutato in particolari situazioni. Al quinto set sono partito bene riuscendo a mantenere il vantaggio. Siamo stati molto uniti, soprattutto quando abbiamo affrontato dei momenti di difficoltà come nel caso di Diogo con Brodd; nonostante fosse sotto col punteggio è riuscito a ribaltarla. Ci attende la Bagnolese, match importante che affronteremo con maggiore serenità dal punto di vista mentale e poi ospiteremo il S. Espedito. Spero di riconfermare il terzo posto dell’anno scorso, che fu un grande risultato per il club. E speriamo di dargli altre soddisfazioni durante i play off”.

Campionato Serie A1 Femminile – Girone Unico Nazionale

Quinta giornata di ritorno
Mercoledì 3 aprile 2024 Ore 18:00
Sede di Gioco Palestra comunale “G. Cuccu”–viale Rinascita- Muravera

AD Muravera TT – Tennistavolo Norbello 4-0

TOCCATA E FUGA

Altra gara fulminea. Comincia Veronica Mosconi che dà filo da torcere alla romena Roxana Istrate solamente nel terzo parziale, ma lo perde ugualmente. Valentina Roncallo concede appena sei punti a Eleonora Trudu, Miriam Carnovale non lascia speranze all’italo argentina Valentina Parola. Infine Roncallo chiude qualsiasi discorso concedendo un set a Mosconi. Di A1 femminile se ne riparlerà nel prossimo autunno.