Home Altri sport

Tiro con l’Arco, Coppa del Mondo: conclusa la qualifica dell’olimpico

Tiro con l'Arco
Chiara Rebagliati in qualifica a Yecheon (Foto World Archery)

A Yecheon, in Corea del Sud, dove si sta svolgendo la seconda tappa di Coppa del Mondo, le squadre compound non riescono ad arrivare alle sfide che valgono per le medaglie. Nella seconda parte di programma sono scesi in campo gli olimpici con le 72 frecce di ranking round: Borsani e Andreoli sugli scudi.

I RISULTATI DEL COMPOUND – Termina ai quarti di finale per entrambe le squadre del compound italiane il viaggio nella seconda tappa di Coppa del Mondo. La formazione maschile formata da Michea Godano, Marco Bruno ed Elia Fregnan batte 236-230 l’Olanda (Schloesser, Tjin-A-Djie, Willems) e poi viene sconfitta 238-231 dagli Stati Uniti d’America (Lutz, Schaff, Sullivan).
Nel femminile Elisa Roner, Marcella Tonioli e Francesca Aloisi si arrendono al trio iridato dell’India (Kaur, Swami, Vennam) 236-234.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO – Nel pomeriggio coreano sono scesi in campo gli arcieri del ricurvo per le 72 frecce di ranking round. In campo maschile il brasiliano Marcus D’Almeida si prende il primo posto con 691 punti, due in più del padrone di casa Kim Woojin, mentre al terzo posto si piazza il messicano Matias Grande con 688. Il migliore degli azzurri è Matteo Borsani nono con 678 punti e pronto alla sfida con il messicano Rojas. Gara a braccetto per Mauro Nespoli e Federico Musolesi che concludono entrambi a 730 e rispettivamente al ventisettesimo e al trentesimo posto: i loro avversari saranno l’iraniano Golshani Asl e il colombiano Arcila Arango. Sfortunato Alessandro Paoli che non riesce a entrare nel tabellone delle eliminatorie perdendo lo shoot off per la sessantaquattresima posizione, l’ultima che vale il passaggio del turno con altri quattro arcieri che avevano totalizzato il suo stesso punteggio 656.

In campo femminile è dominio coreano con Lim Siheyeon e Jeon Hunyoung in prima e seconda posizione con 685 e 680 punti, alle loro spalle si piazza la cinese Li Jiaman. Per l’Italia è Tatiana Andreoli la migliore con 666 punti e la dodicesima piazza, Chiara Rebagliati è ventottesima con 657, Lucilla Boari è trentaseiesima con 653 e Roberta Di Francesco è cinquantesima con 646. Le arciere della Nazionale passano tutte il turno, queste le loro prime sfide: Rebagliati-Pourmahani (IRI), Andreoli-Tursunbek (KAZ), Boari-Loc (VIE) e Di Francesco-Schloesser (NED).

Nella gara a squadre l’Italia maschile è quinta con 2018 punti in una classifica che vede la Corea del Sud prima con 2051, l’India seconda con 2032 e Taipei terza con 2025. Gli azzurri sono già agli ottavi, stesso risultato per le donne che dopo la qualifica sono ottave con 1976, davanti a tutti c’è la Corea del Sud con 2031, secondo posto per la Cina (1997) e terzo per la Germania (1997).

Nel mixed team a rappresentare l’Italia saranno Tatiana Andreoli e Matteo Borsani che dopo l’ottavo posto in qualifica con 1344 aspettano i primi avversari direttamente agli ottavi di finale. In cima alla classifica c’è la Corea del Sud con 1374 punti davanti a India (1358) e Messico (1354).