Home Altri sport Ciclismo Tony Cairoli e Trek Italia pedalano insieme fino al 2023

Tony Cairoli e Trek Italia pedalano insieme fino al 2023

0
Tony Cairoli - TREK

Rinnovato l’accordo tra l’azienda di riferimento nel mondo ciclistico e il pilota di motocross che utilizza la mountain bike per la propria preparazione in vista delle gare off-road.
Abbiamo incontrato Tony Cairoli in occasione della tappa del mondiale MX di Maggiora, dove ha conquistato due podi, e ci ha raccontato il suo rapporto con le due ruote… a pedale.

Dal motocross alla mountain bike il passo è breve, ma ciò che più conta per Tony Cairoli sono i benefici ottenuti dall’uso di quest’ultima per mantenere elevata la preparazione fisica prima e durante la stagione agonistica. Il nove volte campione di motocross era alla ricerca di un partner affidabile e di qualità per i propri allenamenti fuori dai campi di gara, e la scelta è ricaduta su Trek, con cui ha stipulato un accordo per il prossimo biennio: «La bicicletta, specialmente la mountain bike, è uno strumento fondamentale nella mia preparazione invernale – commenta il pilota siciliano – perché è estremamente allenante e aiuta a sviluppare quelle capacità fisiche richieste da una competizione di motocross».

Negli ultimi mesi Cairoli si è allenato spesso sulla Trek Supercaliber, uno dei modelli di riferimento nel mondo della Mountain Bike, pedalando durante l’inverno per irrobustire il ginocchio, oggetto di un intervento alla fine del 2020. «Normalmente diamo priorità agli allenamenti fuoristrada, e quest’inverno ancora di più, perché dovevamo lavorare sulla riabilitazione dopo l’operazione chirurgica al ginocchio – ha aggiunto Cairoli – ma nel mio garage ho bici Trek anche da strada e a pedalata assistita, che però utilizzo meno e in modo mirato in base al piano di allenamento».

Reduce dal suo 93° successo in carriera e dal podio conquistato a Maggiora, Cairoli segue con attenzione le imprese sportive del suo amico Vincenzo Nibali, attualmente impegnato al Tour de France con il Team Trek-Segafredo: «Siamo entrambi siciliani e ci seguiamo da tempo: inutile dire che sono un suo tifoso». E se qualcuno gli chiede a che età ha avuto la sua prima bicicletta, Tony Cairoli risponde: «In realtà prima ancora della bici, ho avuto una moto. Se non ricordo male avevo quattro anni…».

Il pluricampione siciliano porta sempre con sé le sue due biciclette: la già citata Supercaliber per le uscite off-road e l’Emonda, leggerissima compagna per gli allenamenti su strada.
«Siamo estremamente contenti di affiancare Tony per le prossime stagioni e fornire il nostro contributo al miglioramento della sua preparazione fisica– ha sottolineato Filippo Zoboli di Trek Italia – e la scelta del pilota di utilizzare la bici per i suoi allenamenti, conferma il valore del ciclismo come attività complementare ad altre discipline».

Nell’immagine a fianco Tony Cairoli sta pedalando nella ricognizione del tracciato di gara del Maggiora Park dello scorso fine settimana, in sella a una Rail, la proposta Trek di mountain bike a pedalata assistita.

About Trek
La nascita di Trek risale al 1976, quando Richard Burke e Bevil Hogg all’interno di un granaio di Waterloo, nello stato del Wisconsin, decidono di produrre biciclette di alta gamma. Erano gli anni della crisi del petrolio, l’anticamera del boom del ciclismo nel nord America. Dopo oltre 40 anni di storia Trek Bicycle è la più grande azienda USA di biciclette, con una collezione che spazia dal ciclismo su strada alla mountain bike, dalle bici per bambino alla mobilità in città anche a pedalata assistita. Proseguendo nel solco tracciato dai fondatori, Trek crede fermamente che la bicicletta sia una soluzione semplice a problemi complessi e questo è parte integrante della propria mission, ovvero rendere migliore il nostro pianeta grazie alla pratica della bicicletta. Sponsor di numerosi team professionistici in varie discipline sportive, Trek ha 17 sedi nel mondo con 2.600 addetti impiegati, produce e distribuisce oltre 1.500.000 biciclette all’anno in tutti i cinque continenti per un fatturato globale di oltre un miliardo di Euro.

www.trekbikes.com/it/