Home Altri sport Motori

Top five per Fabio Pinelli al Rally degli Abeti

Fabio Pinelli
Fabio Pinelli e Alessandro Vivarelli in azione (Foto Andrea Giacomo Succi/Thomas Imagery)

Buggiano – Si è avviata con un bel piazzamento la stagione di Fabio Pinelli, che sulle strade del 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terzo atto della Coppa Rally di Zona 7, si è elevato in top five, arpionando la quinta piazza assoluta, al volante della Hyundai i20 NG Rally2 di GB Motors.
Il portacolori di Motor Zone ASD, affiancato in questa prima stagionale da Alessandro Vivarelli (gara di casa per il navigatore della montagna pistoiese) e supportato ufficialmente da Hankook Motorsport, è finalmente tornato al volante, inserendosi da subito nella sfida al vertice del campionato regionale, dove in passato ha già ottenuto due successi assoluti ed è vicecampione in carica. L’inizio gara, per il pilota di Buggiano, non è stato dei più semplici, in virtù di un testacoda, nella prima prova speciale disputata, che gli è costato oltre 10″, costringendolo quindi a sfoderare una prestazione tutta all’attacco, fino a risalire con forza e decisione nella top five, mettendo a referto un finale che, senza la disavventura iniziale ed il tempo imposto sulla ripetizione di “Piteglio” (si è trovato la strada ostruita dalla vettura incidentata del concorrente che lo precedeva), lo avrebbe visto in battaglia per il quarto posto.
“Come prima gara dell’anno va bene così – le prime parole di Fabio Pinelli – Ero fermo da ottobre e tornavo, dopo più di un anno, alle gomme Hankook, pertanto le incognite erano diverse. Purtroppo ho commesso un errore in avvio e ciò mi ha costretto ad andare all’attacco per tutta la gara, ma alla fine si è rivelato utile per valutare al meglio i progressi compiuti dal gommista coreano, con il quale da questa stagione si è instaurata una sinergia diretta. La quinta posizione finale (quarta ai fini del punteggio nel CRZ 7) è una buona base di partenza e punti utili per il campionato, pertanto ora si guarda a Reggello con la voglia e la determinazione a fare ancora meglio.”