Home Altri sport Motori

Totó Arresta conquista il 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia

Totó Arresta
Totó Arresta - Podio (Foto kinisia)

Valderice – Totó Arresta, portacolori della Ro Racing, su Gloria B5 Evo Suzuki, ha vinto il 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia, organizzato dal Promoter Kinisia con il patrocinio del Comune di Valderice e in collaborazione con Aci Sport – Delegazione Regionale.

Arresta ha stabilito il miglior tempo lasciando al secondo posto Giametta Giuseppe e al terzo posto Salvatore Catanzaro, entrambi su Gloria B5 Evo Suzuki.

Ai piedi del podio Nicoló Incammisa su Radical Sr4 Suzuki. Quinto Antonino Di Matteo su Gloria C8 Suzuki. A scorrere fino al decimo posto: Angelo Cucchiara su Honda Bullasport, Crispino Farace su Fiat Uno 70, Alfonso Belladonna su Fiat uno T IE, Gianfranco Catalano su Chevy Sedan, Agostino Bonsignore su A112 Abarth.

La sfida è andata in scena su un percorso di 2,750 chilometri circa sulla Strada Provinciale 20 che da Bonagia porta a Valderice. La competizione è valida per la Coppa ACI Sport 5^ Zona ed è seconda prova del Campionato Siciliano.

Lo slalom, con la direzione di Francesco Tartamella, ha coinvolto numerosi appassionati, grazie ad una gara avvincente, nella quale i piloti si sono spesi senza risparmio.

Grande soddisfazione, dunque, nell’ambiente sportivo delle quattro ruote che va ad aggiungersi agli altri successi ottenuti su strada dal Promoter Kinisia, già a lavoro al prossimo appuntamento del 16 giugno con il 22° Slalom dell’Agro Ericino, gara valevole per il Campionato Italiano.

“Siamo soddisfatti dell’entusiasmo e della competizione mostrati oggi sul percorso. Ogni pilota ha dimostrato dedizione e abilità” – queste le parole di Peppe Licata, presidente del Promoter Kinisia.

“Il percorso è stato molto bello, la macchina ha funzionato abbastanza bene. Ringrazio il team che mi sostiene, parteciperemo al campionato Italiano Slalom” – così conclude Totó Arresta, vincitore del 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia.