Home Eventi Eventi Transumare Festival, il gran finale il 28 maggio

Transumare Festival, il gran finale il 28 maggio

0
Transumare Festival

GENOVA –  Il 28 maggio Transumare Festival chiude con una grande festa, aprendo ai genovesi e ai turisti un fitto programma di eventi, mostre, laboratori, video show, percorsi di degustazione nel cuore di Genova e manifestazioni culturali, grazie alla collaborazione con i parchi regionali e la Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse.

Transumare Festival dal 23 al 28 maggio, per una settimana, ha accolto esperti, naturalisti, economisti, imprese, associazioni, enti partner della Toscana, Sardegna, Piemonte e Valle d’Aosta, Ministero della transizione ecologica, ISPRA, ARPAL, Università, Enti locali in 10 momenti di approfondimento e convegni, e 5 mostre a Palazzo Ducale, Palazzo della Borsa, Magazzini dell’Abbondanza e Chiesa San Salvatore.

“Il Festival – aggiunge il vice presidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana– ha saputo, in questi giorni, catalizzare l’interesse di una vasta fascia di pubblico e raccontare le tante sfaccettature del territorio dalla transizione ecologica alla biodiversità passando per la cultura locale, l’agroalimentare e le arti. L’elemento che più di ogni altro è riuscito a riunire gli eventi e che tirerà le fila della manifestazione sabato 28 maggio è la valorizzazione della rete relazionale tra le persone, quello scambio che consente la fruttuosa vivacità del tessuto sociale, il passaggio di conoscenze, il mantenimento e la valorizzazione delle tradizioni”.

Sabato 28, dalle ore 10 alle ore 18 al Palazzo della Borsa e a Palazzo Ducale, i parchi naturali della Liguria e le comunità dell’entroterra scesi a valle, nel cuore della città, offriranno a famiglie, grandi e piccini la possibilità di cimentarsi in una serie di attività come filare la lana, costruire cestini, impastare la pasta nelle forme tipiche della cucina bianca delle Alpi liguri, streppe e bastardui, capire come si produce il formaggio, come si producevano gli abiti del pastore, e tanto altro. Una proposta variegata di laboratori dedicati ai temi della biodiversità, transumanza, “antichi” mestieri, cultura locale e anche tesori del mare.
Ma non finisce qui. La mostra “Ritratto di Comunità” di Giorgio Bombieri già visibile a Palazzo Ducale fin dal 23 maggio, e la comunità di Mendatica, danno un volto al ruolo delle nostre comunità dell’entroterra nella salvaguardia del territorio. Altre mostre accompagneranno i visitatori alla scoperta delle bellezze dei parchi del territorio regionale e della Liguria senza trascurarne i molteplici e diversi prodotti tipici, gli impegni per l’Agenda 2030, le specie aliene, gli strumenti per la conoscenza, i progetti regionali.

Durante l’intera giornata sarà proiettato, presso la Sala Storia Patria di Palazzo Ducale, un palinsesto di video legati alla biodiversità, ai Parchi, alla transumanza e ai prodotti locali, tra cui quelli realizzati dalle scuole vincitrici del concorso “Liguria da Gustare 2022” (Genova Liguria Film Commission, Centro Studi Amedeo Peter Giannini, Palazzo Ducale, Enti Parco Naturali Regionali della Liguria, USR Liguria, Salone Agroalimentare e Slow Food Liguria) e anche, alle 13, la proiezione del docu-film “Transumanze” (GinkoFilm, 2021) che racconta la storia della migrazione dei pastori sardi in Toscana a fine anni ‘60.
La giornata vedrà anche l’alternarsi di una serie di spettacoli che vanno dal coro brigasco dei “I cantaù” alla musica tradizionale eseguita con brani strumentali e canti dell’aria alpina e appenninica tratta dal repertorio di Liguria, Piemonte e Val d’Aosta, fino ad arrivare all’ottava rima della poesia estemporanea maremmana.

Nel cortile minore di Palazzo Ducale a partire dalle ore 10:00, uno speaker’s corner sarà inizialmente animato dai ragazzi del Liceo Classico e linguistico Giuseppe Mazzini di Genova e letture di brani della letteratura classica. Nel pomeriggio il reading poetico proseguirà con attori del Teatro della Tosse con lettura e interpretazione di brani letterari legati a transumanza, biodiversità, ricchezza territoriale, mondo rurale e servizi ecosistemici.
Alle 16 la presentazione del libro “Transumando dalle alpi al mare” di Angelo Toscano a cura dell’Ente Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri al Palazzo della Borsa.
Alle 18 le attività si interromperanno per consentire ai visitatori di poter fruire dei prodotti dell’entroterra presso i locali del circuito Genova Liguria Gourmet che hanno aderito al progetto e che predisporranno aperitivi accompagnati dal “Tagliere Cambiovia”.
La giornata si concluderà con lo spettacolo alle ore 20.30 “Vita nei boschi” di e con Pino Petruzzelli, rappresentazione che parla di ambiente, sostenibilità, processi produttivi, abbandono del territorio e capace di coinvolgere lo spettatore in una ricerca interiore volta alla comprensione della natura.

Tra conoscenza, consapevolezza e divertimento, Transumare Festival diventa così una vera e propria occasione per sensibilizzare non solo rispetto delle meraviglie naturalistiche e territoriali dei Parchi della nostra regione, ma anche alla cultura rurale e produttiva locale.