Home Altri sport Motori

TRENTO – BONDONE, DEGASPERI È SECONDO ASSOLUTO

0

immagine a cura di Giuseppe Rainieri

Trento – Un cerchio praticamente perfetto si è chiuso lo scorso fine settimana per Diego Degasperi, autore di una prestazione magistrale sulle strade di casa propria.

Si correva la settantunesima edizione della Cronoscalata Trento – Bondone ed il locale non poteva che chiedere di meglio alla sua Osella FA30/GEA, curata dal Team Faggioli.

L’unica sessione di prove del Sabato vedeva il portacolori della scuderia Vimotorsport chiudere con un buon quarto tempo assoluto, il migliore sia in gruppo E2SS che in classe E2SS3000.

“Sentivamo che era un evento speciale” – racconta Degasperi – “quindi abbiamo cercato di dare il massimo. Durante le prove c’era un caldo torrido e l’asfalto bollente metteva a dura prova la tenuta in strada. Arrivati in cima abbiamo avuto seri problemi ai freni ed infatti siamo finiti in testacoda. Nonostante questo i meccanici hanno svolto un lavoro notevole, mettendomi nelle condizioni migliori per poter spingere nella gara di Domenica. Volevamo fare bene.”

L’appuntamento valevole per il FIA European Hill Climb Championship, per il Campionato Italiano Velocità Montagna, per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, in zona nord, e per altre serie annesse si giocava, come di consueto, su un’unica salita da oltre diciassette chilometri.

Montate quattro gomme medie Degasperi metteva in campo una grinta notevole, nell’unica manche di gara, andando a firmare un secondo posto assoluto che, giocando in casa, assume un valore ancora maggiore, sia per festeggiare i trent’anni di carriera al volante ma anche per spegnere la venticinquesima candelina sulla torta della propria scuderia, la Vimotorsport.

Un doppio podio, sia in chiave continentale, con l’aggiunta del secondo in gruppo D/E2-SS ed in classe 3000, che in ottica CIVM, con il primato in gruppo E2SS ed in classe E2SS3000.

Un risultato che cancella, con un colpo di spugna, l’amarezza per lo sfortunato ritiro, per problemi di natura tecnica, nella precedente Cronoscalata Coppa Paolino Teodori, corsa dal 24 al 26 di Giugno e che, nonostante lo zero in campionato, non ha scalfito il morale del trentino.

“Al quartultimo tornante ho avuto ancora problemi ai freni” – aggiunge Degasperi – “ma stavo veramente spingendo tanto, segnando parziali personali da record ad ogni settore. Ad essere onesti, tempi alla mano, saremmo stati terzi assoluti ma l’incrocio tra i due campionati e le relative trasparenze, ci ha permesso di chiudere secondi. Ora attenderemo l’aggiornamento delle classifiche e decideremo quale sarà la strada intraprendere per il futuro. Un ringraziamento enorme allo Chalet Rocce Rosse, per la festa del mio trentennale. Grazie al Team Faggioli perchè sono riusciti a farmi correre, in poco tempo, dopo la rottura del motore ad Ascoli. Grazie ai fans ed agli amici che mi hanno incoraggiato sul percorso. Grazie a mio fratello che ci ha onorato della sua presenza, dopo l’importante percorso che sta affrontando. Grazie ai partners, alla mia famiglia e soprattutto alle mie due figlie che mi hanno accolto alle premiazioni, facendomi piangere come un bambino. Tutto è stato letteralmente incredibile.”

Previous articleCanottaggio – Coppa del Mondo di Lucerna, definiti gli equipaggi in gara
Next articleSu Lungomare Mameli trionfa l’estate con Hardskin TriO Senigallia