Home Altri sport Motori

Un Marca a sei punte per Xmotors Team

0
xmotors team
Fabio Sandel - Rally Piancavallo 2022 (Foto Mario Leonelli)

Maser (TV) – Ancora pochi giorni e la carovana del Campionato Italiano Rally Asfalto farà tappa in Veneto per la disputa del Rally della Marca, una classica del rallysmo nazionale che sarà anche valida per la Coppa Rally ACI Sport, zona tre, ed altre serie annesse.

Sei i portacolori che Xmotors Team, parte attiva con il proprio staff in quella che possiamo considerare la gara di casa principale per la scuderia di Maser, porterà sul campo di gara.

Capofila della compagine trevigiana sarà Fabio Sandel, alla seconda uscita stagionale nella CRZ di zona, qui a coefficiente maggiorato a quota 1,5, con Sandra Tommasini alle note ed a bordo di una Skoda Fabia R5, messa a disposizione da Motor Team, con la quale punterà unicamente al divertimento, data l’elevata caratura del parco partenti guardando al CIRA.

Su una vettura gemella, sempre targata Motor Team, esordio stagionale per un Daniele Zamberlan che, in coppia con il fido Enrico Nicoletti, punterà da qui alla Michelin Rally Cup.

Affezionato al Marca, svariate le partecipazioni nel suo curriculum, il pilota della Skoda Fabia R5 cercherà di sfruttare al massimo la conoscenza del “Monte Tomba”, dovendosi poi abituare ai chilometraggi superiori della speciale del “Monte Cesen”, per lui un vero banco di prova.

Lo avevamo visto lo scorso anno in azione su queste strade, purtroppo costretto al ritiro, e proprio da qui ripartirà il 2022 di Enrico Bernardi, affiancato da Fabio Lazzarotto alla destra.

Il pilota di Valdobbiadene, alla sua sesta partecipazione al Marca, sarà della partita con una Peugeot 208 R2 di MS Munaretto, impegnato in una trasferta votata all’ambientamento su una nuova vettura, senza velleità di alta classifica, consapevole di entrare in una gabbia di leoni.

A fargli compagnia, in classe Rally 4, ci sarà Marco Barzan, alla prima uscita nella sua gara di casa assieme a Luca Altoè ed al volante di una Peugeot 208 R2 curata da Baldon Rally.

Un regalo particolare per il proprio compleanno per un debutto a tutto tondo, al primo ballo sulla trazione anteriore della casa transalpina, con l’intento di fare esperienza ed arrivare alla fine.

Scendendo tra le immortali Peugeot 106 Rallye una gruppo A è pronta ad attendere Paolo Dalla Libera, il quale farà coppia nell’occasione con Alberto Marcon, parcheggiando un’altra icona del rallysmo retrò ovvero quell’Opel Astra GSI che lo ha accompagnato dal 2018 ad oggi.

Vincitore della classe A7 nel 2021 il neo pilota della leoncina punterà ai piani alti delle millesei preparate, spinto da quella marcia in più che solo la gara di casa riesce a regalare.

A chiudere il gruppo, tra le piccole del produzione, ci sarà Diego Baldotto, in coppia con Gino Tessari su una Peugeot 106 Rallye di gruppo N, pronto a rompere il ghiaccio qui al Marca.

Per il pilota di Valdobbiadene si tratterà della prima gara in assoluto, sulla vettura messa a disposizione da Alex Menegol, aspettandosi tanto divertimento da questa parentesi casalinga.

“Dopo il Colli Trevigiani arriva il Marca” – racconta Francesco Stefan (presidente Xmotors Team) – “e per noi sarà un grosso impegno, sia sul fronte organizzativo attraverso D Events ma anche nel seguire i nostri piloti, iscritti con Xmotors Team. Abbiamo una pattuglia variegata, tra gentlemen drivers che puntano al divertimento ed altri piloti che muoveranno qui i loro primi passi. Siamo pronti per questa nuova sfida e non sarà nemmeno l’ultima di quest’annata.”

Previous articleA Varano completato un weekend motociclistico con le gare del CIV Classic
Next articleNDM TECNO, Lanzalaco-Marchica al via del Marca