Home Altri sport Motori Un “mare” di agevolazioni per il Rally Terra Sarda

Un “mare” di agevolazioni per il Rally Terra Sarda

0

Porto Cervo – È un’iniziativa altamente incentivante, quella proposta da Porto Cervo Racing in vista del Rally Terra Sarda, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 9 in programma dal 7 al 9 ottobre 2022 nell’esclusivo scenario offerto dalla Gallura. La gara – ultimo atto del TER, Tour European Rally Series – riserverà condizioni agevolate agli equipaggi che anticiperanno la partecipazione entro il 6 settembre, strutturate attraverso un “pacchetto” comprensivo di iscrizione alla gara, trasporto e soggiorno nell’intero weekend, previsto per due persone. Un sostegno concreto e rivolto al panorama rallistico nazionale, con i piloti provenienti da tutta Italia che vedranno così alimentate le aspettative legate alla partecipazione alla Finale Nazionale Coppa Italia Rally: il 10° Rally Terra Sarda, unico appuntamento su asfalto previsto in Sardegna, sarà opportunità di conquista del “pass” per la finale in programma al Rally del Lazio di inizio novembre.

 

Oltre settantatre chilometri di prove speciali, il massimo previsto dagli appuntamenti validi per la Coppa Rally di Zona: asfalto di una bellezza unica, dove le emozioni legate all’agonismo si fondono a quelle stimolate dalle caratteristiche del territorio, dalla sua bellezza. Contenuti – quelli proposti dal Rally Terra Sarda – contraddistinti dalla particolarità dei tratti cronometrati in programma, ambientati all’ombra del Parco Granitico della Gallura. Una doppia proposta, quella di Porto Cervo Racing, strutturata su un confronto moderno ed uno storico – il Rally Terra Sarda Storico – contesto che vedrà i riflettori puntati sulle vetture che hanno scritto pagine indimenticabili dell’automobilismo sportivo, esemplari parti integranti di una seconda edizione del confronto che si prospetta di grande livello.

 

Il Rally Terra Sarda sarà anche valida occasione per cementare il legame tra sport e territorio nell’anno in cui si celebrano i cento anni di autonomia del Comune di Arzachena ed i sessanta anni dalla nascita del Consorzio Costa Smeralda. Non solo un rally ma un evento a trecentosessanta gradi, con Porto Cervo ed il Rally Village “Mirtò” – strutturato nelle aree adiacenti al porto turistico – che vedranno le nazioni coinvolte dall’appuntamento conclusivo del TER, promuovere le proprie eccellenze nel corso dei tre giorni previsti dalla manifestazione. Una vetrina esclusiva, garanzia di un ritorno mediatico di livello internazionale ed un clima favorevole: elementi che renderanno il Rally Terra Sarda un contesto dove l’agonismo assumerà i contorni della vacanza. Un evento a misura di rallista, con orari programmati tenendo conto delle esigenze degli equipaggi, affinché possano organizzare i viaggi di andata e ritorno nel modo più agevole possibile.

 

I contenuti relativi alle agevolazioni proposte da Porto Cervo Racing per incentivare la partecipazione al 10° Rally Terra Sarda da parte degli equipaggi provenienti dal territorio nazionale sono disponibili all’interno del sito ufficiale della manifestazione, al seguente indirizzo internet: https://www.portocervoracing.it/web/rallyterrasarda/agevolazioni-equipaggi-2022/

 

 

 

 

Nella foto di Porto Cervo Racing: La Mitsubishi Lancer di Canu-Piras in azione nella PS Porto Cervo dell’edizione 2019.