Home Altri sport UN MESE ALLA WORLD CUP BOULDER. LA VERTIKALE DIVENTA INTERNAZIONALE

UN MESE ALLA WORLD CUP BOULDER. LA VERTIKALE DIVENTA INTERNAZIONALE

0

Al Vertikale Climbing Stadium di Bressanone, dopo uno strepitoso weekend di European Boulder Cup, ritornano le sfide di arrampicata sportiva. In Alto Adige, fra un mese esatto, l’arena della palestra Vertikale tornerà ad animarsi per l’evento italiano più importante nel panorama internazionale dell’arrampicata: la quinta tappa di World Cup Boulder dal 10 al 12 giugno, proposta dal collaudato comitato AVS, dallo staff di Vertikale e dalla Federazione Arrampicata Sportiva Italiana (FASI).

Circa 250 climbers provenienti da ogni parte del mondo si presenteranno davanti al caloroso pubblico, tra loro l’attesa stella “di casa”, il gardenese Michael Piccolruaz, e la genovese Camilla Moroni, vice campionessa del mondo boulder 2021. Arrivano i risultati della seconda tappa World Cup di Seoul, dominata dalla statunitense Natalia Grossman, campionessa del mondo Boulder, unica atleta capace di sbloccare tutti e quattro i “top”, seguita dalla francesina Oriane Bertone e dalla connazionale Brooke Raboutou. Podio tutto giapponese tra gli uomini, dove ad avere la meglio è stato Kokoro Fujii, vicinissimo il connazionale Tomoa Narasaki (vincitore della prima tappa svizzera) e terzo Yoshiyuki Ogata. Da evidenziare il quinto posto dell’azzurra Camilla Moroni e il 20° posto di Laura Rogora, mentre finisce in 36.a posizione l’azzurro Piccolruaz. La prossima tappa di World Cup Boulder si terrà a Salt Lake City, in America, con il doppio appuntamento del 20-22 e del 27-29 maggio.

In Italia, dopo 11 anni, ritorna una competizione di Coppa del Mondo della disciplina, e a giugno il meglio dell’arrampicata sportiva internazionale si concentrerà in Alto Adige. Alexandra Ladurner, anima dei due eventi di arrampicata altoatesini, è al lavoro per coordinare il suo “team” che la supporterà per la manifestazione di giugno. Oltre ai moltissimi giovani della squadra Landeskader, ci saranno altri volontari che in questi giorni si stanno candidando tramite l’“application form”.

L’essenza di questo sport è il pubblico: l’arrampicata è in grado di catturare l’attenzione e incuriosire la gente di ogni età. Come afferma Alexandra, è uno sport in continua crescita e a Bressanone, oltre ai molti appassionati, tantissimi cittadini sono passati a vedere la gara lo scorso weekend. C’è la convinzione di riempire l’ampia tribuna (1600 posti a sedere) che verrà allestita nello spazio esterno. Le prevendite dei biglietti sono disponibili sul sito dell’evento suedtirol-climbing.it. Entrata libera per le qualificazioni di venerdì 10 giugno, mentre per le semifinali femminili di sabato 11 e quelle maschili del giorno dopo il biglietto per adulti costerà 10 euro e 8 euro per gli under 18. Invece, il biglietto per le finali costerà 20 euro (adulti) e 16 euro (under 18). Entrata gratuita alle semifinali per i ragazzi under 14. Per chi non vuole perdersi due giornate di “full experience” sono disponibili i pacchetti al prezzo di 40 euro per gli adulti e 32 euro per gli under 18, mentre il pacchetto Daily Tickets è fissato a 25 euro per gli adulti e 20 euro per gli under 18. Il comitato organizzatore AVS è già all’opera per il secondo grande evento, a Bressanone inizia la scalata per la World Cup Boulder!

 

Classifiche generali World Cup (dopo la 2a tappa)

Men

1 Tomoa Narasaki JPN p.1805; 2 Yoshiyuki Ogata JPN 1495; 2 Kokoro Fujii JPN 1495; 4 Paul Jenft FRA 1220; 5 Mejdi Schalck FRA 1145; 6 Keita Dohi JPN 875

51 Michael Piccolruaz ITA 34.5; 83 Pietro Vidi ITA 3; 92 Marcello Bombardi ITA 2; 96 Filip Schenk ITA 1

Women

1 Natalia Grossman USA p.1805; 2 Oriane Bertone FRA 1415; 3 Stasa Gejo SRB 1105; 4 Janja Garnbret SLO 1000; 5 Brooke Raboutou USA 990; 6 Camilla Moroni ITA 825

29 Laura Rogora ITA 180.5; 53 Giorgia Tesio ITA 16; 65 Irina Daziano ITA 9