Home Calcio Calcio Dilettanti

Vado

Il commento

Vado – Imperia
1 – 2
RETI: p.t. 15’ Daddi; s.t. 1’ Roselli, 41’ Stamilla.
VADO:
Iannattone, Davanzante, Barranca, Rossi, Motta, Casalino, Roselli, Rampini (22’ s.t. Pelle), Grabinski (28’ s.t. Marelli), Pastorino, Scarfò (22’ s.t. Porrata).
A disposizione: Colombo, Cucchi, Aprile, Compagnone.
All. Maisano.
IMPERIA:
Giovinazzo, Ibojo, Eugeni, Ferrari, Melis, Geraci, Gaggero, Ponzo, Daddi (16’ s.t. Stamilla), Balbo (29’ s.t. Iannolo), Lamberti (44’ s.t. Papa).
A disposizione: Marcucci, Gagliardi, Mangione, Aloi.
All. Bencardino.
ARBITRO: Pedretti di Brescia (assistenti Maccagno e Vitiello di Novi Ligure).
NOTE: Espulsi Ibojo e Rossi; ammoniti: Davanzante, Pastorino e Daddi. Recupero: p.t. 2’; s.t. 4’.
VADO LIGURE.
Grazie a un gol siglato in chiusura di gara, l’Imperia si aggiudica il big-match del “Ferruccio Chittolina” contro i rossoblù Vado. Tuttavia, per la squadra vadese si è trattata di una sconfitta tanto immeritata quanto beffarda.
Dopo 15’, al primo vero sussulto, il match si sblocca: Lamberti fugge sulla destra e, una volta arrivato sul fondo, pesca sul palo più lontano Daddi che, da pochi passi, insacca il gol del vantaggio imperiese. I rossoblù provano reagire e al 25’ si rendono insidiosi con una punizione di Pastorino che Giovinazzo blocca centralmente. Dall’altra parte, i nerazzurri sono sempre pronti a ripartire in velocità, e al 41’ sfiorano il raddoppio con Daddi che, di testa, non riesce a correggere in porta un cross proveniente dalla fascia sinistra.
Nella ripresa, i rossoblù si ripresentano in campo con maggiore piglio e dopo appena 1’ agguantano il pari: Grabinski, dopo aver lavorato un bel pallone sulla trequarti avversaria, serve Roselli che, dal limite, batte Giovinazzo con un diagonale. I vadesi insistono e all’11’ è nuovamente Roselli a chiamare in causa Giovinazzo. Al 13’ gli ospiti rimangono in dieci uomini per l’espulsione di Ibojo, che dopo aver atterrato Rampini riceve la seconda ammonizione. Poi, sulla susseguente punizione, Roselli, con una sassata dal limite, chiama Giovinazzo alla deviazione in corner. Al 21’, Roselli prova di nuovo a pungere direttamente su punizione: questa volta, però, è il palo a negargli la gioia del gol. Poi, al 23’, sugli sviluppi di un corner, è Casalino, con un colpo di testa ravvicinato, a costringere il numero uno imperiese alla parata. Al 33’, invece, Pastorino, dalla trequarti, pesca in area Davanzante che, al volo, manca di poco lo specchio della porta. Così, al 41’ i rossoblù incassano la beffa: Stamilla approfitta di un pasticcio difensivo e, dopo aver evitato Iannattone in uscita, insacca il gol del 2-1 imperiese. Dopodiché, il Vado, nonostante l’espulsione di Rossi, non demorde e al 49’ va nuovamente vicino al gol: una punizione di Pastorino, infatti, si stampa sull’incrocio dei pali. E’ l’ultimo brivido di una partita stregata per i colori rossoblù.
F. Cerrato
condividi
Translate »
Exit mobile version