Volley F. Serie A1: Unet E-Work Busto A. – Reale Mutua Fenera Chieri

volley
Unet E-Work Busto Arsizio

Il primo round della serie di fuoco che attende la banda Musso sorride alle “farfalle” bustocche che domano con un 3-1 (30-28; 23-25; 25-14; 25-16) l’ostica e organizzata Chieri di Bregoli.

In un clima di fuoco con il seguito delle piemontesi a saldare l’arena per tutta la gara, la squadra di Musso interpreta al meglio la gara sapendo soffrire e anche reagire quando è il momento necessario. Il primo parziale è subito preludio di una bella pallavolo, si decide tutto ai ai vantaggi ed è solo il primo atto alla E-Work Arena. Tanti errori dai 9 metri e set che si gioca in equilibrio fino a quando Chieri si inchioda al punto 9 ed è break 5-0 lanciato da Mingardi. La reazione arriva dopo il brivido del -1 in un set fino ad allora dominato le piemontesi confezionano anche il sorpasso. Servono i vantaggi dove 3 errori per parte portano il set ad oltranza fino al fatidico 30-28 messo a segno da capitan Stevanovic. La seconda frazione è un incredibile punto a punto mai visto fin ora in cui nessuna gara. Nessuna delle due formazioni riesce a fare un break fino al 20-22 quando è Mazzaro a siglare il primo dell’intero parziale. Busto sbaglia qualcosa di troppo dai 9 metri e Grobelna regala due occasioni alle compagne ed è buona la seconda con Stevanovic che spara out al servizio (23-25). Cambia volta il match nella terza frazione dove la Uyba parte con il fuoco negli occhi e piazza subito un sonoro break che inchioda le ospiti 7-2. La squadra pimontese perde progressivamente certezze e soluzioni con la Uyba che ne approfitta non facendoselo dire due volte. Stevanovic e compagne dominano in lungo e in largo non permettendo mai alle ospiti di rientrare in carreggiata e chiudono in scioltezza 25-14. Finita la benzina per le piemontesi ? sembra essere questa la risposta perché la Uyba parte forte anche nel quarto e ultimo parziole dove Bregoli è costretto a giocarsi tutte le sue carte per provare a rimanere in corsa. Le pimontesi tengono botta non permettendo alle padrone di casa di scappare fino al 16-14 quando il break 5-0 sa di condanna. La sentenza in cassazione arriva per mano di Olivotto che capitalizza subito la prima chance di scrivere la parola fine alla gara (25-16).
Busto resta lì incollata ai piani alti in attesa delle due super sfide rispettivamente con Scandicci e Conegliano.

La Cronaca :

Unet e-work Busto Arsizio: 1 Poulter, 3 Olivotto, 8 Gray, 11 Mingardi, 15 Stevanovic, 16 Bosetti, 14 Zannoni (L). All. Musso, 2° Gaviraghi.

Reale Mutua Fenera Chieri: 1 Alhassan, 2 Cazaute, , 4 Bosio, 5 Frantti, 8 Grobelna, 12 Mazzaro, 10 De Bortoli (L). All. Bregoli, 2° Sinibaldi.

Primo set, parte con il piede giusto la squadra ospite che trova subito il break in avvio (3-5). I tanti errori al servizio rimettono però Busto subito in equilibrio (5-5). Si gioca punto a punto fino a quando Mingardi fa la doppietta che lancia il break (14-9). Bregoli chiama a rapporto le sue per ben due volte ma il gap non sembra ridursi (16-11). Mingardi sale in cattedra e fa male anche dai 9 metri allungando a +6. (18-12). Chieri prova a reagire Fratti mette a terra la palla del 22-19. Le piemontesi ci credono fino in fondo e Cazaute fa correre i brividi a Musso quando va a terra la palla del -1 (23-22). Ed è ancora la numero 2 a fissare l’equilibrio e poi il clamoroso sorpasso che vale il set ball sull’errore di Mingardi (23-24). Chieri spreca tre occasioni clamorose e Busto ne spreca due ma la terza è quella buona (30-28).

Secondo set, botta e risposta lunghissimo che dura incredibilmente per tutto il set in cui non si registrata un solo break (20-20). Solo qui che arriva il primo beak confezionato da Chieri con Mazzaro (20-22). Nel finale Grobelna regala due set ball alle compagne con il mani out (22-24). Buona la seconda con l’erroraccio al servizio di Stevanovic che chiude i conti (23-25).

Terzo set, subito break per la Uyba che pronti via piazza il 7-2 con Mingardi. La squadra di Bregoli va in tilt e non trova più soluzioni, il muro di Stevanovic segna il doppiaggio (12-6). Domina la squadra di Musso imponendo di gran lunga il proprio gioco (15-9). Chieri prova a reagire ma non basta le “farfalle” si prendono dieci set ball con il muro su Cazaute (24-14). Buona la prima con l’errore di Grobelna (25-14).

Quarto set, parte forte la Uyba che piazza il break con il muro di Stevanovic (5-2). Chieri corre a ripari e prova rimarne in partita (11-9). Bregoli si gioca tutte le carte a sua disposizione, ma è la Uyba che sembra avere il pallino del gioco (13-11). Busto a più riprese prova ad allungare e ci riesce inchiodando le ospiti al 14 con un 5-0 che sa di resa (21-14). Sulle ali dell’entusiasmo esce tutto bene a Busto che si prende 24-16 con l’affondo di Gray e capitalizza subito alla prima occasione con Olivotto (25-16).

Roberto Bojeri

condividi
Translate »
Exit mobile version