Home Sport acquatici Pallanuoto

Week-end amaro per la pallanuoto della Rari Nantes Imperia che colleziona due sconfitte

Rari Nantes Imperia
Rari Nantes Imperia

Week-end amaro per la pallanuoto della Rari Nantes Imperia che colleziona due sconfitte con le prime squadre.

Sabato mattina, le ragazze di Carla Comba sono state fermate dal Project Sport Leinì per 7-9 pagando oltremodo le assenze di capitan Mirabella e di Alessia Iazzetta.
Il match rimane in equilibrio nei primi due tempi, anzi sono le giallorosse a farsi preferire e, a soli 3 secondi, dalla sirena per l’intervallo lungo vengono raggiunte sul 5-5 dalle piemontesi.
Terzo periodo sbloccato dal solo rigore di Barucco che riporta avanti le ospiti. Olio Raineri Imperia pareggia ad inizio ultimo tempo con Frisina ma il 6-7 di metà periodo sostanzialmente taglia le gambe alle velleità delle padrone di casa. Le imperiesi vanno in carenza di energie e di determinazione e le espulsioni di Cerrina, Frisina e Bergatta limitano i cambi di Carla Comba che, nel frattempo, fa esordire tra le grandi le canterane Risso e De Filippi.
Non basterà e le ospiti portano a casa i 3 punti. Al termine del match, l’allenatrice argentina ha commentato: “Ci è mancata la ‘garra’, la cattiveria di attaccare la porta e sono piccole cose che oggi fanno la differenza. Da un lato però sono contenta perché ho visto tirare fuori qualcosa in più, da chi spesso rimane un po’ nascosta.”

OLIO RAINERI IMPERIA – PROJECT SPORT LEINI’ 7-9
(3-3; 2-2; 0-1; 2-3)
IMPERIA – Di Mattia, Padula, Bergatta, Ruma 1, Garbarino, Risso, Greggio, Frisina 2, Accordino 3, Cerrina 1, De Filippi. All.: Comba
LEINI’ – Gangi, Grua, Fiordispina, Echinoppe A.C. 3, Echinoppe A.G. 3, Barucco 1, De Venuto 2, MAzzon, Marangoni, Sidoti, Gangi, Grande, Marchisio. All.: De Venuto
Uscite per limite di falli: Bergatta (I) nel secondo tempo, De Venuto (L) nel terzo, Frisina e Cerrina (I) nel quarto. Sup.Num. Imperia 4/16; Leinì 4/ 11 + quattro rigori (uno realizzato e tre sbagliati)

Caricasa Imperia cede per 10-13 alla Cus Geas Milano nel Girone 1 di Serie B maschile. Nel sabato pomeriggio della Cascione, i ragazzi di Garibaldi concedono la via del gol troppo facilmente agli avversari che chiudono sul 2-5 già il primo tempo. Troppo permissivi dietro e poco lucidi davanti, il nervosismo serpeggiante condiziona ancor più le scelte nel gioco giallorosso. Così Milano ne approfitta allargando il vantaggio, con una percentuale praticamente perfetta al tiro nei primi 12 minuti, quando il tabellone recita 2-8.
Le marcature di Cesini, Arco e Taramasco provano a rimettere i giallorossi in carreggiata ma le due reti subite dopo l’intervallo lungo sono la mazzata decisiva.
Nella ripresa, Milano sostanzialmente preferisce gestire e non attaccare; i ragazzi di Garibaldi si riversano negli otto metri avversari ma non sono sempre precisi: le reti di Mantovani e Cipriani, oltre al poker finale di Corio, addolciscono il punteggio anche se la sconfitta rimane amara.
Al termine dell’incontro, Mister Garibaldi ha commentato: “Ha funzionato pochissimo in entrambe le fasi. Partiti contratti e nervosi abbiamo sbagliato tanto, forzando le situazioni e subendo le ripartenze. Dobbiamo fare tesoro della partita di oggi perché dobbiamo avere un altro atteggiamento sennò arriveranno altre brutte prestazioni come quella di oggi.”

CARICASA IMPERIA – CUS GEAS MILANO 10-13
(2-5; 3-4; 3-3; 2-1)
IMPERIA – Di Lionardo, Arco 1, Grosso, Sciocchetti, Taramasco 1, Marano, Lengueglia, Corio 4, Mantovani 1, Cipriani 1, Rocchi cap. , Cesini 2, Grossi, Lanteri. All: Garibaldi
MILANO – Ferrari, Sciarrone , Maiolino 4,Ronchetti, De Campo 1, Oddone 1, Superchi 1, Foroni 1, Gobbi 3, Achilli 1, Corradini 1, Mellina. All.: Catalano
Usciti per limite di falli Maiolino (M) nel quarto tempo. Sup. Num. Imperia 5/15 + due rigori realizzati; Milano 4/11 + quattro rigori (due realizzati e due sbagliati)