Home Altro Varie

World Gin Day, sabato 10 giugno

World Gin Day
Terrazza Les Ètoiles Cocktail Viajar - panoramica

World Gin Day! Ecco come i bartender romani e milanesi celebrano il distillato al ginepro sabato 10 giugno 2023!

Dalle ricette estive, ai gin pairing, ai grandi classici reinterpretati, ecco tutte le declinazioni in cui è coinvolto il distillato aromatizzato alle bacche di ginepro che, dalla sua nascita nel XIII secolo in Olanda, non ha mai smesso di far parlare di sé. Organizzata dalla londinese Gin Monkey, la giornata di celebrazione cade quest’anno sabato 10 giugno e coinvolge chiunque sia amante del distillato in qualunque posto del mondo, purchè festeggi brindando con un drink a base ovviamente di gin!

In questa coda di primavera fioriscono (anche) i cocktail, per una nuova stagione calda alle porte tutta da bere e da rinfrescare, sorseggiando proprio quei drink pronti a conquistare gli appassionati di mixology per aperitivi e dopocena da vivere all’aperto. In particolare, in occasione del Gin Day organizzato dalla londinese Gin Monkey, che ricorre il prossimo sabato 10 giugno, si può approfittare per lasciarsi incuriosire da quello che i più talentuosi barman della Capitale e non solo, hanno pensato per l’occasione e omaggiare la giornata bevendo a tema e di qualità, tra miscelazione classica e proposte d’avanguardia. Come da Osteria Giulia con il drink tutto estivo e marino che il barman Gianluca Storchi ha pensato per l’occasione o con il gin pairing che si può bere in una delle terrazze più belle di Roma al Flora Roof Restaurant & Cocktail Bar a opera del barman Alessio Mercuri. Sempre per i brindisi con vista ci sono le proposte della terrazza di Settimo Roman Cusine & Terrace che omaggia il gin con la ricetta ancora tutta artiginale con gin calabrese Gin Gil o quella della Terrazza Les Ètoiles con gin alla canapa sativa dell’azienda Rossi D’Angera, realizzata dai resident barman Valerio Visentin e Monica Noni con la supervisione di Riccardo Marinelli. Gin e solidarietà sono invece le parole chiave del drink dell’Hotel Hassler, Purple Gin, che aiuterà a finanziare le attività della CABSS. Sperimentale e originale il drink con il gin proposto da Christian Comparone bar manager del RoofBar di RHINOCEROS, il nuovo spazio gastronomico & mixology firmato Manfredi Fine Hotels Collection mentre all’Hotel Butterfly, il locale più cool dell’estate romana si potrà scegliere se brindare con il Twin Spritz, una versione alternativa del grande classico o con lo Zero Tonic, un drink a base gin compleatamente analcolico. Da Aventina Carne&Bottega invece va in scena la classicità con il Negroni con gin Caprisius, creato dal barman Giacomo Di Veroli, senza dimenticare le diverse bottiglie selezionate per la vendita acquistabili tra gli scaffali della bottega. Da Il Marchese, noto ristorante con Amaro bar di Roma e Milano, che omaggia ‘’l’orgoglio della liquoristica italiana, insieme all’amaro, – spiega l’apprezzato bar manager Fabrizio Valeriani – con un San Pietro Fizz, un twist sul Gin Fizz’’. Nell’Agro Pontino, nei pressi di Terracina, da Seguire le Botti , dove si utilizzano solo prodotti laziali, si potrà brindare a base gin con il Ginissimo, Gin Tonic del Lazio realizzato con Dry Gin Neri.

OSTERIA GIULIA
Da Osteria Giulia la neonata realtà di Palazzo Piacentini il Gin Day si festeggia con un cocktail estivo e profumato ideato dal barman Gianluca Storchi appositamente per l’occasione: Smeraldo. Gli ingredienti del drink sono sono Gin 4312 Aquamarina, Lillet Blanc, cordiale di menta e spirulina. È un drink che risulta rinfrescante grazie alle note botaniche del gin Acquamarina realizzato partendo dalle erbe della macchia mediterranea e impreziosito con acqua di mare per un gusto leggermente sapido. In questo drink il Lillet Blanc aggiunge note speziate e agrumate mentre il cordiale di menta e spirulina la parte acida e fresca, oltre ad un colore verde brillante da cui deriva anche il nome della bevanda ideata da Gianluca. Viene servito in coppetta gelata ed è adatto sia per un aperitivo che per le calde serate estive all’insegna del buon bere miscelato. Sul gin Gianluca dichiara “Amo la storia del gin perche è nato come spirito rozzo e plebeo diventano poi nel tempo uno tra i distillati più nobili nonché star di molti tra i cocktails più amati nel mondo!” .

Osteria Giulia, Lungotevere dei Tebaldi 4°, tel. 06 95552 086

FLORA ROOF RESTAURNT & COOCKTAIL BAR
Al Flora Roof Restaurant & Cocktail Bar per il World Gin Day il bartender Alessio Mercuri ha elaborato una carta dedicata che mette in abbinamento a ogni gin un tipo di tonica diversa con la sua garnish, una divertente variazione sul tema del grande classico del bere miscelato conosciuto come Gin Tonic. I diversi gin pairings che Alessio ha pensato sono: Hendrick’s gin e Fever tree Eldelflower tonic con twist di cetriolo; Mare gin e Fever Mediterranean tonic con foglie di basilico; River Mentana venetian dry gin e Fever tree Indian tonic con arancia essiccata grani di pepe nero; Monkey 47 con Fever tree indian tonic e scorza d’arancia e lamponi; Cittadelle gin con Fever tree Mediterranean tonic con scorza di limone e anice stellato. “Per quanto la clientela del Flora preferisca altri distillati come a esempio il whisky, trovo che il gin meriti assolutamente lo spazio che gli viene dedicato con questa festa! – dichiara Alessio – Avendo lavorato 7 anni a Londra lo apprezzo particolamente e mi diverto a creare gli abbinamenti che lo vedono protagonista per proporre al cliente anche una mia personale visione del bere.” Un’occasione unica, quella del World Gin Day, per brindare in una delle terrazze più belle della città, ovviamente bevendo gin!

Rome Marriott Grand Hotel Flora, Via Vittorio Veneto 191, tel. 06-489929

SETTIMO ROMAN CUSINE & TERRACE
Settimo Roman Cuisine & Terrace apre la sua stagione estiva con una rinnovata e accattivante drink list tutta da scoprire sul rooftop del Sofitel Roma Villa Borghese, un luogo magico in cui immergersi non solo nella grandezza di Roma ma anche nella storia dei sapori italiani. “Tramite una ricercata selezione di etichette di vini e distillati nazionali il locale racconta la nostra identità” afferma Giovanni Fortino, F&B manager della struttura “ e così nella giornata mondiale del gin lasciamo che questo distillato parli attraverso un cocktail, formulato dal nostro bar tender Dima Ciocia, a base di Gin Gil, un gin rurale calabrese dalle note torbate.” Il nome del gin è quello del medico di bordo della nave del Capitano Jefferson, che approdò sulle coste calabresi alla fine del 1800, e al quale, oltre alla scoperta dell’antidoto contro la vipera di Rocca Imperiale si deve la formulazione di questo distillato che ancora oggi continua a essere prodotto in maniera totalmente artigianale. La proposta di Settimo lo vede miscelato con maraschino, liquore alla violetta, un pestato di cetriolo, zucchero e limone che conferiscono aromaticità e freschezza a un cocktail che con le sue note torbate risulta morbido e avvolgente quasi come se richiamasse un single malt.

Sofitel Roma Villa Borghese, Via Lombardia 47, tel. 064780 22998

TERRAZZA LES ÉTOILES
Originale e innovativo è il drink proposto dalla Terrazza Les Ètoiles per celebrare la ricorrenza. Nel suggestivo bar dell’Hotel Atlante star, con la migliore vista su Roma ed una panoramica unica sulla magica cupola di San Pietro, i bartender resident Valerio Visentin e Monica Noni, guidati dal consulente del bar Riccardo Marinelli, esaltano le proprietà del gin nel Viajar, un cocktail a base di Gin Hemp, Tequila Silver, succo di lime e pompelmo rosa e cordiale alla canapa sativa. Il prodotto principale utilizzato per realizzare questo drink è il gin alla canapa sativa dell’azienda Rossi D’Angera, che tagliato con il tequila e le sue note vegetali, tira fuori profumi balsamici, freschi e floreali. La dolcezza conferita dal cordiale in chiusura e il vapore di canapa sativa che ultima il sacro momento della miscelazione, rendono questo cocktail completo e perfetto per celebrare la giornata mondiale del gin in modo nuovo originale.

Terrazza Les Étoiles, via dei Bastioni 1, tel. 06-686386.

TERRAZZA HOTEL HASSLER
Fresco, colorato e dal profumo di mediterraneo è il drink Purple Drink, porposto dall’Hotel Hassler sia all’interno del Palm Court, splendido giardino incantato situato al pianto terra dell’iconico Hotel, sia sul magico rooftop di nuova apertura. Frutto di un recente lavoro di restyling e ingrandimento, fortemente voluto da Roberto e Veruschka, di una preesistente terrazza ad uso esclusivo dei clienti dell’hotel, si tratta di un’oasi di quiete incastonata tra le cangianti cupole secolari di Roma. Qui, Stefano Santucci, bar manager, e Alessio Giovannesi, Assistant Bar Manager dell’iconico hotel situato sulla scalinata di Trinità dei Monti, ha realizzato una drink list divertente e interattiva che stupisce gli occhi e il palato degli ospiti. Tra le proposte c’è proprio il Purple Gin, realizzato con gin, succo di limone, basilico, sciroppo di zucchero e soda viola. Si tratta di un cockail speciale perché il ricavato della sua vendita viene devoluto a favore di CABSS, Centro Assistenza per Bambini Sordi e Sordociechi, Onlus fondata da Roberto Wirth e oggi presieduta dalla figlia Veruschka Wirth.

Hotel Hassler, piazza della Trinità dei Monti 6, www.hotelhasslerroma.com

RHINOCEROS Le Restau e RoofBar
Nell’esclusivo RoofBar di RHINOCEROS, il nuovo spazio gastronomico & mixology firmato Manfredi Fine Hotels Collection all’interno dell’omonima fondazione, la giornata mondiale del gin si celebra sorseggiando le sofisticate e originali miscelazioni messe a punto dal bar manager Christian Comparone, beneficiando della spettacolare vista sulla Roma Antica, dall’alto delle terrazze incastonate tra il Circo Massimo e il Palatino. La proposta di Comparone è il cocktail Rinoceronte Bianco, risultato di un’approfondita analisi su ingredienti ed accostamenti. “In questo drink si denota lo studio di come le specifiche proporzioni possano ingannare il senso del gusto creando delle percezioni che il nostro palato normalmente percepisce in diversi contesti – spiega Comparone -. Si parte da una ricetta classica in stile aperitivo italiano, dando una seconda chance ad un blend di vini ormai ossidati, scaricati dal loro carico alcolico ma arricchiti da zafferano. La parte amaricante, terrosa e speziata, è stata ricreata mediante l’utilizzo di succo di carota viola ed arachidi frullate insieme, creando un liquido setoso e vegetale, il tutto armonizzato grazie all’utilizzo dello spirito protagonista indiscusso degli ultimi anni: il gin. Oltre a donare corpo al drink, impreziosisce lo spettro dei sapori aggiungendo ulteriori note erbacee, bacche ed agrumi. Un drink divertente ed amabile anche da chi non preferisce la tendenza amara. Un velo di semplicità dietro il quale si nasconde studio e ricerca di sapori e combinazioni”.

RHINOCEROS Le Restau e RoofBar, via del Velabro 9, tel. 06-6798902

HOTEL BUTTERFLY
Atmosfere oniriche e suggestive, tra arte, luci ed emozioni visionarie, contraddistinguono gli spazi dell’Hotel Butterfly, il locale dove food, drink e musica sono protagonisti di una proposta di intrattenimento unica nel suo genere. All’interno del Foro Italico, lo spazio dispone di ben quattro punti bar attivi tutti i giorni dalle ore 19:00 alle 2:00, gestiti da Fabrizio Opipari, che in occasione della giornata mondiale del gin invita ad assaggiare due cocktail speciali. Da un lato il Twin Spritz, un’alternativa allo spritz classico, il gemello appunto, la cui base viene unita al bitter Aperol in versione sour, utilizzando il gin Tanqueray N. Ten le cui botaniche sono le scorze di pompelmo rosa, esaltate dal succo fresco e dalla bolla del prosecco: “Ricaviamo dunque un drink da aperitivo dissetante, con il retrogusto del pompelmo rosa”, spiega Opipari. La seconda proposta strizza l’occhio ad uno stile di vita sano, con una variante analcolica del gin ma fedelissima nel gusto: “Il Zero Tonic è il vero gin tonic analcolico: rispecchia in tutto l’originale, avendo le botaniche del Tanqueray unite ad una tonica aromatizzata al Vermouth che fa dimenticare la mancanza di alcool. Un cocktail amaro e speziato, con note agrumate e totalmente salutare”.

Hotel Butterfly, piazza Lauro de Bosis 3, Foro Italico, Roma, tel. 353-4094744

AVENTINA CARNE & BOTTEGA
Anche da Aventina Carne & Bottega il World Gin Day ha la sua celebrazione che trova come nella cucina così per la mixology radici nelle più solide tradizioni del bere all’italiana. Dunque Negroni Aventina che come racconta Giacomo Di Veroli barman e responsabile di sala “È il il cocktail italiano più bevuto al mondo perché nasce da un’intuizione del conte Camillo Negroni quando chiese al barman una variante dell’Americano, suggerendo di aggiungere al Vermuth e al Campari lo stesso dosaggio guada caso proprio di Gin!”. Dunque Negroni con gin Caprisius, un Dry italiano che distilla le botaniche separatamente per poi unirle, dal gusto leggermente sapido perfetto per accompagnare l’amaro del Campari, il dolce amaro del Vermuth e l’aspro e piccante che Giacomo apporta al drink unendo oli essenziali di arancia e un tocco di angostura. Ma essendo Aventina anche una bottega d’eccellenze al momento ha disponibili in vendita anche le seguenti bottiglie di gin: 50 Pound, Unit 43, Mediteraneo, Caprisius, Knut Hansen, Palma.

Aventina Carne & Bottega, Viale della Piramide Cestia 9, tel. 06 66594 151

IL MARCHESE
Presso Il Marchese, l’insegna famosa a Roma e a Milano sia come ristorante che come il primo Amaro Bar d’Italia, si festeggia ovviamente anche il gin con una ricetta dedicata a firma del bar manager Fabrizio Valeriani. Il drink che Fabrizio ha pensato si chiama San Pietro fizz e prevede Gin VII Hill, Vermouth antica formula, succo di yuzu, Simple syrup, Soda e Twist sul gin fizz. “Per questo twist sul fizz si usano 2 parti di gin VII Hills, un gin italiano che racchiude delle botanical da tutta Italia e prodotto con un sistema innovativo e con sprechi limitati in fase di produzione’’, spiega Fabrizio. Oltre al VII Hills si utilizza poi una parte di vermouth antica formula Carpano, che va a bilanciare il cocktail donando anche profondità e poi mezza parte di succo allo yuzu, un frutto antico e di origini asiatiche che dà al drink la parte acida e un gusto esotico oltre che l’apporto di tutte le sue caratteristiche salutari come essere antiossidante, antinfiammatorio, antitumorale e con un elevata quantità di vitamina C. A chiudere il cocktail mezza parte di simple syrup che bilancia in dolcezza e di Soda al top che dona la parte gasata (o fizz) alla bevanda. Il cocktail viene servito in un bicchiere highball e si struttura introducendo prima il ghiaccio, poi la Soda mentre tutti gli altri ingredienti invece vanno nello shaker, dive viene agitato forte per circa 8 secondi. Il contenuto si filtra con un colino direttamente nel highball, dove il contatto con la Soda produrrà l’effetto fizz tipico del drink. Infine si chiude il tutto con 2 spray di essenza di menta e una fogliolina di menta come garnish. Buon drink!

Il Marchese – Osteria Mercato Liquori, Via di Ripetta 162, tel. 06 9021 8872
Il Marchese Milano, Via dei Bossi 3, tel. 02 5812 4986

SEGUIRE LE BOTTI
L’identità di Seguire le Botti, agriturismo con ristorante gourmand di Cantina Sant’Andrea, nota azienda vitivinicola nel cuore dell’agro pontino, è il manifesto delle eccellenze laziali. Il credo di Andrea Pandolfo, patron insieme al padre Gabriele, e principale fautore della struttura ricettiva e ristorativa, è la consapevolezza dell’unicità dei prodotti regionali. Questo, quindi, l’imprinting della cucina, opera dello chef Pasquale Minciguerra, che utilizza esclusivamente ingredienti laziali. Con queste premesse, non poteva fare eccezione il drink di benvenuto proposto agli ospiti che affianca, alle tradizionali bollicine della cantina, la nuova proposta del Ginissimo, anch’esso rigorosamente laziale. Si potrebbe definire il “gin tonic del Lazio”, ispirandosi al tanto amato cocktail. Un divertente ed effervescente inizio, realizzato con il Gin Neri Dry – dal gusto speziato, ma rotondo, estratto con infusione a freddo per mantenre inalterato l’aroma delle caratteristiche botaniche (ginepro, limone, cannella e anice) – abilmente miscelato al tavolo, con la Gassosissima Neri che ne bilancia l’equilibrio, senza sovrastarne la moribidezza. La scelta è ricaduta sull’inconfondibile bibita effervescente italiana, proprio per onorare, tout court, le origini laziali del drink. Abbondate ghiaccio, qualche bacca di ginepro, rosmarino, limone e “cin cin”!

Agriturismo Seguire le Botti “Cantina Sant’Andrea”, Str. del Renibbio, 1720, tel.  327 928 8739

condividi
Translate »
Exit mobile version