Home Altri sport Motori 102 equipaggi pronti a partire per il Rally della Lanterna

102 equipaggi pronti a partire per il Rally della Lanterna

90
0
Andrea Spataro - Rally della Lanterna 2020

Centodue equipaggi sono pronti a partire per la trentasettesima edizione del rally della Lanterna – 5° Rally Val d’Aveto che è già entrato nel vivo questa mattina con lo Shakedown, il test con le vetture da gara allestito sul primo tratto della inedita prova speciale “Monte di Mezzo”. Il nuovo settore cronometrato scelto dagli organizzatori della Lanternarally caratterizzerà la prima giornata di gara, che prevede appunto due passaggi sulla strada che dal borgo di Campomenoso sale verso il passo di Monte di Mezzo, per poi sconfinare in provincia di Piacenza attraverso l’abitato di Torrio.

Unanime il giudizio positivo dei piloti: la strada, tecnica e spettacolare, ha subito conquistato le decine di equipaggi che hanno testato le auto in mattinata e nel primo pomeriggio. Alle 17:15 ed alle 19:30 si farà sul serio; dopo la consueta sfilata per le vie del centro storico per il caloroso saluto della popolazione locale, soli ottocento metri separeranno i concorrenti dai primi quattro chilometri di gara, seguiti dal riordino di Allegrezze e da un secondo passaggio sulla prova speciale.

In serata si inizierà a delineare la classifica, prima di affrontare le sei prove speciali della domenica: tre passaggi sulla Pievetta ed altrettanti sulla Monte Penna per una sfida tra le tante R5 che si preannuncia davvero appasionante. Giacomo Scattolon su VW Polo, che gode dei favori del pronostico dopo aver dominato nel 2020, se la dovrà vedere con Andrea Spataro su Skoda, già a podio lo scorso anno e con tanti piloti locali sempre veloci sulle strade di casa come i genovesi Raffo e Guastavino o il parmense Federici.

Santo Stefano d’Aveto si è vestita a festa per accogliere il Rally della Lanterna ed ogni angolo della perla del turismo montano ligure è stato dedicato alla manifestazione. In ogni struttura ricettiva si è registrato il tutto esaurito e l’indotto generato dal Rally ha dato una importante spinta all’economia locale pronta ad una stagione estiva in rampa di lancio.