Home Altri sport Motori 1° Rally Storico Città di Adria

1° Rally Storico Città di Adria

9
0
mach3sport 31 03 2014

mach3sport 31 03 2014

Archiviato il bel successo nella recente trasferta in terra sanmarinese per la scuderia Mach 3 Sport si prepara già un altro importante impegno nel calendario agonistico 2014.

I prossimi 4 e 5 Aprile saranno ben tre gli equipaggi che difenderanno i colori patavini in occasione del 1° Rally Storico Città di Adria.

In occasione del trentennale dalla prima edizione del Rally del Pane l’evento polesano ha calamitato attorno a se una notevole attenzione nel panorama rallistico anche in virtù del fatto di essere la prima tappa del rinato Campionato Triveneto dedicato alle auto storiche.

In questo contesto troveremo al via l’equipaggio inedito Marangon – Ferrarese su A112 Abarth gruppo 2 e i veterani Borghesi – Doria (new entry nella famiglia Mach 3 Sport) su vettura gemella.

Tra le vetture classiche, che partiranno al seguito delle storiche, scenderà in campo un’altra accoppiata inedita composta da Camisotti e Pasotti al via con una Peugeot 205 Rallye gruppo A.

“Tra le varie specialità a cui abbiamo approciato ci mancava il rally storico” – racconta Bonfadini (Presidente Mach 3 Sport) – “e siamo particolarmente contenti che la Delta Sport sia riuscita a riportare in auge un evento dal passato così glorioso in una terra, il Polesine, che da sempre è stata sensibile al mondo dei motori. Dal canto nostro si tratta di un’avventura del tutto nuova perchè, seppur avendo già partecipato ai rally moderni, l’incognita delle assistenze libere ci affascina molto e, assieme al mio braccio destro Michele Mancin, stiamo pianificando il tutto al meglio per ottenere il massimo dei risultati”.

“Mi dispiace molto non poter essere al via della mia gara di casa” – gli fa eco Mancin – “ma per l’organizzazione di questo tipo di competizione ho preferito dare il mio contributo a livello logistico per riuscire a seguire al meglio i nostri portacolori. Speriamo in un weekend dal meteo sereno in modo da poter festeggiare al meglio questo tanto atteso ritorno del rombo”.