Home Altri sport Motori Alba e Benacus solidi per Rally Team

Alba e Benacus solidi per Rally Team

65
0
Giovanni De Menego (Foto Actualfoto - Mario Leonelli)

Altro fine settimana su duplice fronte per Rally Team, a partire da un Campionato Italiano WRC, in scena la terza tappa al Rally di Alba, che ha visto un Giovanni De Menego in forma, capace di siglare il primato di raggruppamento nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin, risultato che lo porta al secondo posto nel monomarca della casa francese.

Il pilota della Peugeot 208 R2, seguita da La Marca Racing e condivisa con Christian Camazzola alle note, nonostante l’ottavo in R2 si conferma terzo di classe nel CIWRC.

“Abbiamo sbagliato la scelta di assetto” – racconta De Menego – “e questo ci ha penalizzato sul risultato finale. Il percorso era stupendo, belle prove veloci che si adattavano al mio stile di guida. Siamo felici di aver ottenuto il primo posto di raggruppamento tra gli iscritti alla Logistica Uno Rally Cup by Michelin. In classifica ora ci troviamo a pochi punti dal primo e siamo ancora terzi nel CIWRC. Speriamo di poter fare il colpaccio al prossimo Marca, la gara di casa.”

La scuderia di Rosà era anche impegnata nel secondo atto della Coppa Rally ACI Sport, zona tre, in occasione di un Benacus Rally che ha visto ben sette portabandiera schierati sul campo.

Esordio positivo nella classe regina, con tanta voglia di imparare e di crescere, per Michele Caliaro, in coppia con Fabio Andrian su una Skoda Fabia R5 curata da MM Motorsport.

Il pilota di Crespadoro, passato dalla Renault Clio R3 alla trazione integrale ceca, ha concluso con un quindicesimo di classe R5, di gruppo R e sedicesimo nella classifica finale assoluta.

Altro cambio di categoria quello che ha visto protagonista Brian Panarotto, debuttante sulla Peugeot 208 R2 di Baldon Rally condivisa con Arnaldo Panato, quest’ultimo sul sedile di destra.

Pronti, via ed il portacolori di Rally Team si è dimostrato subito a proprio agio, alla guida della trazione anteriore francese, viaggiando tra i migliori sei di classe R2B, prima di incappare in un testacoda sulla settima speciale che lo attardava, facendolo scendere alla casella numero otto.

Lotta di testa in A5 per Fabio Bertazzolo, alle note Lorenzo Micheletto sulla Citroen AX gruppo A, e seconda piazza sfumata sulla prima ripetizione, per una scelta errata di gomme ed un testacoda, alla fine tradotta in un terzo gradino del podio in gara ed in chiave CRZ terza zona.

Tre i protagonisti griffati Rally Team tra le millesei del produzione, a partire da Paolo Emilio Colombaro, in coppia con Loretta Tedesco su una Citroen Saxo, alla fine sesto di N2, soddisfatto delle modifiche apportate all’assetto ed al primo approccio, completo, con le Pirelli.

A precederlo, di una sola posizione, ci ha pensato Nicolò Mezzalira, affiancato da Christian Ronzani su una Peugeot 106 Rallye, rallentato da un’uscita di strada che gli ha fatto perdere oltre mezzo minuto mentre lottava per le posizioni di vertice, in una gabbia da diciassette leoni.

Buon riscatto per Luca Tovo, con Thomas Ceron alle note su un’altra Peugeot 106 Rallye, che ha saputo cancellare l’opaca prestazione del Bellunese con un buon ottavo di classe N2.

A chiudere la nutrita pattuglia impegnata in provincia di Verona ci ha pensato Mauro D’Amico, assieme ad Isabella Placido, saliti sul secondo gradino del podio in classe A0, alla guida di un’autentica mosca bianca, una sempre più rara Fiat Seicento gruppo A.