Home Eventi Eventi Anche UNICEF al 13° Trofeo Milano: per i più piccoli arriva il...

Anche UNICEF al 13° Trofeo Milano: per i più piccoli arriva il Mini GP

14
0
0a0unicef

0a0unicef

Non solo le auto e le moto d’epoca con i loro piloti e navigatori al volante, ma anche i più piccoli saranno quest’anno protagonisti del Trofeo Milano, che sabato 5 ottobre invaderà le strade del capoluogo lombardo e animerà i cortili del Castello Sforzesco.

Grazie alla collaborazione con UNICEF, la 13^ edizione della manifestazione più importante del Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca darà ampio spazio ai bambini, che potranno vivere da vicino l’evento in una dimensione totalmente pensata per loro.
Il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia ha infatti ideato un Mini GP di automobiline a pedali, riservato ai bambini dai 4 ai 10 anni. L’iniziativa è finalizzata alla raccolta di fondi per l’infanzia e l’istruzione – l’offerta è libera a partire da 5 euro a bambino – e si inserisce all’interno di un più ampio progetto che quest’anno ha già visto attivi nell’organizzazione altre 9 città italiane e relativi Club federati ASI, e che nel 2020 porterà a 20 il numero dei centri coinvolti.
Oltre alle macchinine per gareggiare – modelli unici costruiti a mano apposta per questa iniziativa, su disegno delle vetture da corsa degli anni ’50 – UNICEF fornirà ai bambini una tuta da mini-pilota e un cappellino, mentre Koh-I-Noor, sponsor dell’iniziativa milanese, regalerà a ogni partecipante un set di matite colorate.
Le iscrizioni al Mini GP saranno aperte a partire dalle ore 9.30 di sabato, all’ingresso della pista in Piazza Castello, e l’attività si svolgerà dalle 10 alle 17. I bambini saranno inoltre coinvolti nella realizzazione del “Muro del sorriso”, dove potranno aggiungere un personale “mattone della solidarietà” per gli altri bambini nel mondo aiutati da UNICEF.

Con questa divertente e importante iniziativa, che gode del Patrocinio del Comune di Milano – Assessorato Turismo, Sport e Qualità della vita, il CMAE apre le sue porte anche ai più piccoli, contribuendo così al prezioso lavoro che ogni anno UNICEF compie a sostegno di migliaia di bambini bisognosi.
Come già fatto in precedenza con i giovani, grazie ad altri interessanti progetti a supporto dei futuri appassionati di veicoli d’epoca, il CMAE conferma il suo costante impegno nel tramandare alle nuove generazioni l’amore per i motori e la conservazione della storia, valori alla base della filosofia che da 60 anni sostiene e alimenta le attività del Club più antico d’Italia.
www.cmae.it