Home Altri sport Ciclismo Andrea Gallo bissa alla Bra Bra

Andrea Gallo bissa alla Bra Bra

8
0
 
Andrea Gallo vince in volata la Granfondo Bra Bra (ph Play Full Nikon)

5 maggio 2013, Bra (Cn) – Si è conclusa con la volata dei tre fuggitivi la 21a edizione della Granfondo Bra Bra “Dalle Langhe al Roero”, che ha preso il via domenica 5 maggio alle ore 10.00 in punto da via Principi di Piemonte a Bra (Cn). A dare lo start il sindaco Bruna Sibille.

Ben 1800 i ciclisti che si sono presentati in griglia, dei 2000 che avevano registrato il loro nome nella lista degli iscritti, in una giornata con un cielo prevalentemente sereno, a dispetto delle più tragiche previsioni meteo. La pioggia è poi giunta, ma nel pomeriggio, poco dopo le 14.00, quando il grosso dei partenti aveva tagliato la linea del traguardo.

Presenti allo start anche la madrina della manifestazione, la campionessa paralimpica Francesca Fenocchio, e l’ex professionista Andrea Noè.

«Ringrazio Sandro e tutto lo staff per avermi chiesto di fare da madrina – ci spiega la Fenocchio -, compito che ho accettato più che volentieri. Ho preso parte alla mediofondo e mi sono divertita. A tutti do l’arrivederci per la prossima edizione».

La corsa parte subito di gran carriera con una fuga di sette elementi, tra cui Bruno Sanetti, Antonio Camozzi, Andrea Natali, Elia Rebecchi e Tiziano Bardi, che mantengono un discreto margine fino al bivio dei percorsi di Bossolasco. Qui sono in sei a svoltare per la mediofondo, lasciando sulla granfondo solo Elia Rebecchi. Dal folto gruppo degli inseguitori si stacca il biellese Emiliano Paiato che riesce nell’intento di raggiungere il fuggitivo. Il margine dei due battistrada sale fino a 52 secondi all’attacco della salita di Camo, dove si scatena la bagarre. Il primo a partire è l’astigiano Andrea Gallo, seguito dal biellese Roberto Napolitano e dall’ex dilettante di Racconigi, Diego Piva. In centro al paese la corsa è guidata dal quintetto, mentre il resto del gruppo rallenta la propria corsa. I cinque procedono di comune accordo, fino alla salita di Montà. Qui si forza il ritmo, tanto che Piva e Rebecchi sono costretti a cedere il passo. Il terzetto procede regolare con un margine che va via via aumentando sui due diretti inseguitori, fino alla volata finale. Qui ha la meglio il giovane Andrea Gallo, che bissa così il successo dell’edizione passata, ai danni di Emiliano Paiato. Non regge lo sforzo della volata Roberto Napolitano che si piazza terzo a dodici secondi.

Volata anche sulla mediofondo, tra i due fuggitivi, il vigile del fuoco frusinate Bruno Sanetti, d’istanza in Valsesia, che precede il bergamasco Antonio Camozzi. E’ volata anche per il terzo posto, dove l’alessandrino Andrea Natali regola il ligure Tiziano Bardi.

Non c’è storia invece nella corsa femminile sul percorso di granfondo, con la torinese Olga Cappiello che vince per distacco sulla cuneese Anna Maria Nunia e su Maria Budasu.

Vittoria per distacco anche sulla corsa rosa della mediofondo, per mano della valtellinese Valentina Mabritto, che si impone sulla cuneese Ilaria Viglione e su Shara Giuliano.

Tra le società la vittoria è andata alla cuneese GS Passatore, che precede la sanmaurese Jolly Europrestige e la fianese Team Fantolino. Dieci in tutto le società premiate.

Si è chiusa anche la speciale combinata con la Granfondo di Laigueglia, che ha visto premiati tutti coloro che hanno preso parte ad entrambe le manifestazioni sommando i tempi di percorrenza.

Immancabile il pasta party che ha servito pasta al sugo, al pomodoro o in bianco, salsiccia di Bra, frittata, pane, una mela, una fetta di torta, acqua e birra.

Rapide e veloci le premiazioni, condotte da Fabrizio Gulmini, che ha prodotto anche la diretta streaming degli arrivi, visibile in differita già da ora sul sito della Coppa Piemonte.

Grande è la soddisfazione di patron Sandro Stevan, come dichiara lui stesso: «Alla fine, nonostante qualcuno ci avesse gufato il maltempo, la gara è stata corsa dalla maggior parte dei concorrenti sotto il sole e all’asciutto. Alle 14.30, come da previsioni meteo, è iniziato a piovere». Anche sul fronte numerico l’edizione è stata un successo come conferma lo stesso Stevan: «Seppur di poche decine di unità abbiamo registrato il nostro record di iscritti e di partenti. Vista la crisi attuale e il meteo incerto è un segnale che la nostra manifestazione ha raggiunto un ottimo livello. Ci sono ancora dei margini di miglioramento e ce li siamo posti come obiettivo per la prossima edizione». Non possono mancare i ringraziamenti: «Un grosso ringraziamento va a tutti i volontari, all’amministrazione comunale di Bra, – continua Stevan – alle amministrazioni e alle Polizie Locali dei comuni interessati dai percorsi, e a tutto lo staff che ci ha permesso di raggiungere questo successo».

Grande partecipazione al sabato per la Bra Bra Baby, ma gimkana riservata ai più piccini, che ha visto la partecipazione di circa 150 piccoli ciclisti. Al termine della loro performance, premiazione e merenda per tutti.

Altrettanto partecipata è stata la “Cena Evento” del sabato sera, che ha messo con le gambe sotto al tavolo ben 120 commensali, tra cui anche il testimonial Andrea Noè e la madrina Francesa Fenocchio.

La Coppa Piemonte, giunta così al giro di boa, dà appuntamento al 26 maggio a Mondovì (Cn), per il Giro delle Valli Monregalesi.

Ulteriori informazioni sul sito della manifestazione.

I leader di mediofondo di Coppa Piemonte I leader di granfondo di Coppa Piemonte

CLASSIFICHE
GRANFONDO MASCHILE
1. Andrea Gallo (Asd Pedala Sport Canale); 04:18:17; 37,44km/h
2. Emiliano Paiato (Asd Team Cycling Center); 04:18:18; 37,42km/h
3. Roberto Napolitano (Team Cinelli Glass’Ngo); 04:18:30; 37,38km/h
4. Elia Rebecchi (Asd Raschiani Valnure Pasculli); 04:21:30; 36,95km/h
5. Diego Piva (Asd Jolly Europrestige); 04:21:32; 36,98km/h
6. Fabrizio Mandrile (Sc Vigor Cycling Team); 04:23:54; 36,64km/h
7. Marco Giorgio Silumbra (Sc Vigor Cycling Team); 04:23:55; 36,64km/h
8. Stefano Consolino (Sc Cicli Pepino); 04:23:56; 36,62km/h
9. Kenny Nijssen (Sc Nice Jollywear); 04:23:56; 36,73km/h
10. Romolo Gentile (Asd C.C. Piemonte); 04:23:57; 36,66km/h

GRANFONDO FEMMINILE
1. Olga Cappiello (Team Cinelli Glass’Ngo); 04:44:06; 34,02km/h
2. Anna Maria Nunia (Sc Vigor Cycling Team); 05:02:04; 32,01km/h
3. Maria Budasu (Team Bike Pancalieri); 05:11:26; 31,04km/h
4. Barbara Ramorino (Speed Wheel Team); 05:19:45; 30,43km/h
5. Sabrina De Marchi (Team Cinelli Glass’Ngo); 05:29:08; 29,36km/h

MEDIOFONDO MASCHILE
1. Bruno Sanetti (Asd Velo Valsesia); 03:01:46; 36,04km/h
2. Antonio Camozzi (Team Isolmant Colpack); 03:01:48; 35,99km/h
3. Andrea Natali (Bicistore Cycling Team); 03:05:10; 35,38km/h
4. Tiziano Bardi (Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport); 03:05:10; 35,38km/h
5. Giacomo Greco (Team Edilcase 05); 03:05:24; 35,32km/h
6. Danilo Riva (Asd Roero Speed Bike); 03:06:15; 35,17km/h
7. Marco Sartori (Cusati Bike Racing Team); 03:06:15; 35,13km/h
8. Luca Roberi (Ezio Borgna Factory Cycling Team); 03:06:16; 35,14km/h
9. Alessandro Nervo (Asd Roero Speed Bike); 03:06:17; 35,14km/h
10. Cristiano Fantini (Asd Gs Passatore); 03:06:17; 35,11km/h

MEDIOFONDO FEMMINILE
1. Valentina Mabritto (Asd Caam Corse); 03:22:09; 32,38km/h
2. Ilaria Viglione (Uc Ezio Borgna Hersh Bike Team); 03:25:00; 31,96km/h
3. Shara Giuliano (Gs Arredamenti Berutti Alba); 03:27:16; 31,56km/h
4. Michela Giuseppina Bergozza (Hot Wheels Team Asd); 03:28:51; 31,48km/h
5. Raffaella Palombo (Team Cinelli Glass’Ngo); 03:28:59; 31,3km/h

Classifiche complete sul sito MySDAM.